Musica tzigana per il Festival Cima a Porto Ercole

Panorama_Porto_ErcoleMusica Tzigana venerdì 31 luglio per concludere la serie dei tre concerti al giardino Corsini di Porto Ercole organizzati dalla Fondazione Cima (Concerti In Monte Argentario) con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Il direttore artistico di questo XIII Festival intitolato “Musica e libertà”, il maestro George Chaminé, ha voluto inserire una serata interamente dedicata alla musica rom che nel corso dei secoli ha influenzato più di ogni altra la musica classica di compositori come Bach, Enescu, Beethoven, Liszt, Mozart, Dvorak. A partire dalle ore 21.45 nel giardino Corsini andrà in scena il progetto ”Rom4Music” diretto da Roberto de Brasov, uno dei più grandi fisarmonicisti gitani contemporanei.

Il quartetto formato oltre che da de Brasov, dal violinista Vasile Dimitru, dal bassista George Hristache e dal cimbalonista Stefan Antonescu, tutti di primissimo livello internazionale, farà viaggiare la fantasia con questa musica fatta  di spontaneità e verità.
I prossimi due concerti del festival Cima si terranno in piazza Santa Barbara con il gran finale dedicato al sensuale tango argentino.

Partito il Vulci Music Fest: 4mila persone al debutto con Battiato

Riceviamo e pubblichiamo

Battiato_VulciUn grande inizio per il Vulci Music Fest: lunedì sera, nella splendida vallata del parco naturalistico e archeologico di Vulci, circa 4 mila persone hanno ascoltato la grande musica di Franco Battiato. Il cantautore e compositore italiano si è esibito per circa 2 ore tra gli applausi del pubblico che è accorso numeroso per assistere alla performance canora di quella che è ormai una delle più importanti icone della canzone italiana.

«Abbiamo iniziato con un grande artista – commenta l’assessore ai grandi eventi Eleonora Sacconi – nell’ottica di dare al parco di Vulci l’immagine e la visibilità che merita. C’è stata un’affluenza oltre le aspettative ma abbiamo limitato i disagi al minimo. Con l’occasione ricordo che proprio vicino alla biglietteria del parco sono stati adibiti due terreni a parcheggio che sono facilmente raggiungibili. In vista del 31 luglio – continua l’assessore – giorno in cui avremo l’opportunità di ospitare un grande cantante e musicista internazionale come Manu Chao, sarà predisposto un apposito servizio di sicurezza in collaborazione con la Prefettura, la Polizia di Stato, i vigili del fuoco, il gruppo comunale di protezione civile e tutte le forze dell’ordine. Siamo convinti – conclude Eleonora Sacconi – che attraverso manifestazioni di alto livello come il Vulci Music Fest, il settore turistico-culturale possa avere un forte incremento in ottica futura».

«Rivolgo un ringraziamento speciale all’assessore Sacconi – aggiunge il Sindaco Sergio Caci – per le importanti manifestazioni che sta organizzando, una dopo l’altra. E’ proprio attraverso eventi come la mostra di Bruxelles, la fiera Maremma d’aMare, il Giro d’Italia e il Vulci Music Fest, che il nome di Montalto di Castro e Vulci sta riecheggiando per tutto il Paese e non solo. Abbiamo un precisa politica di promozione turistico-culturale, e il nostro assessore alla cultura, turismo e grandi eventi la sta portando avanti nel migliori dei modi. I risultati sono sotto gli occhi di tutti».

Argentario, violini e piano per il concerto di Cima del 29 luglio

Riceviamo e pubblichiamo

Chair-Magazine-Musica-e-LettaraturaI gemelli Tekehiro e Mayu Konoe, violinisti laureati nella sezione Giovani Talenti del “Prinses Christina Concours” ed il pianista Johannes Aswaf saranno i protagonisti del secondo concerto che la Fondazione Cima (Concerti In Monte Argentario) propone nell’ambito del 13° Festival internazionale di musica per mercoledì 29 luglio alle ore 21.45 nel Giardino Corsini di Porto Ercole.
Ancora una volta, per Cima la gioventù si sposa con la libertà di questi musicisti di intraprendere un cammino ambizioso, che solo grazie all’aiuto di questi mecenati è stato possibile.

Basti pensare che Mayu suona un violino che le è stato donato dalla Fondazione nazionale olandese per gli strumenti musicali. Per questa performance all’Argentario, i tre giovani talenti  eseguiranno musiche di Halvorsen, Bach, Mozart, Chopin e Gade.

Il prossimo appuntamento con la musica di Cima sarà per venerdì 31 luglio, stesso luogo e stesso orario, con la musica zigana, quella che più di ogni altra ha influenzato la musicalità europea nell’ultimo secolo.

Monte Argentario, XIII Festival internazionale di Cima

Panorama_Porto_ErcoleRiceviamo e pubblichiamo

Sarà incentrato sul tema “Musica e Libertà” il XIII Festival Internazionale di Musica che terrà dal 27 luglio al 4 agosto la fondazione Cima – Concerti in Monte Argentario – sotto la direzione artistica del maestro Jorge Chaminé.   

Il Festival, realizzato senza scopo di lucro e con l’intento di aiutare i giovani musicisti e portare la cultura della musica sul Promontorio, inizierà lunedì 27 luglio alle ore 21.45 al Giardino Corsini con “Bel canto in libertà”, concerto del soprano Omo Bello accompagnata dal pianista Mark Ruszczynski.  Omo Bello è considerata un po’ l’emblema dei giovani tallenti affermatisi grazie a Cima.

Quindi mercoledì 29 luglio alle ore 21.45, al giardino Corsini, sarà la volta dei giovani talenti Mayu e Takchiro Kcone, violino e viola d’arco e Johannes Aswaf, pianista.

La musica tzigana invaderà il Giardino Corsini il 31 luglio alle 21.45, grazie al “Rom4Music Ensemble” sotto la direzione di Roberto de Brasov.

Dal Giardino alla piazza Santa Barbara che ospiterà le ultime due serate.

Il 2 agosto, sempre alle 21.45, saranno di scena i Jazz®Evolution, ovvero Baba Sissoko, Don Moye e Antonello Santis. E per finire, il 4 agosto, stessa location ed orario, spettacolo a tutto tango  condotto da Romeo Scaccia, pianista, Fabio Furia, bandoneon, Roberta Beccarini & Pablo Moyano, ballerini.

I biglietti, leggermente aumentati per favorire gli aiuti ai musicisti, costano 15 euro l’intero e 8 euro il ridotto per chi ha meno di 25 anni. L’abbonamento ai 5 concerti costa 60 euro. Info: www.concertiinmonteargentario.it

Orbetello, i concerti jazz dell’estate 2015

NotenoirequartetRiceviamo e pubblichiamo

Cucina rurale e musica dal vivo. Il jazz è ancora il protagonista dell’estate a La Scapigliata, con Rumori e versi di jazz, il cartellone di pregio e del tutto gratuito offerto dall’azienda agricola La Scapigliata, situata nel comune di Orbetello.

Ogni performance apre con la riproduzione strumentale dei versi degli uccelli del territorio. Dopo un’attenta opera di recupero e registrazione, i suoni dei più begli esemplari che la natura maremmana ospita, faranno da base, da spunto e ispirazione per l’improvvisazione in chiave jazz dei brani proposti.

Il ristorante de “La Scapigliata” introdurrà le serate alle ore 20 con una cena a chilometro zero, proponendo ogni volta un diverso menù con i prodotti dell’azienda agricola: il Cacio di Leopoldo, il sorbetto di frutta, i taglieri misti con i salumi di maiale nero, gli sformati e le verdure dell’orto. La cena a menù fisso ha un costo di 25 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria.

VENERDÌ 31 LUGLIO GIULIA GALLIANI TRIO, un concerto di matrice jazz, con riferimenti alle atmosfere folk di grandi musicisti come Joni Mitchell e Ricky Lee Jones.

VENERDÌ 7 AGOSTO, MATTEO ADDABBO TRIO, SPECIAL GUEST SUSANNE SAVAGE, il trio dell’organista Addabbo incontra la straordinaria voce dell’artista irlandese Savage.

MARTEDÌ 18 AGOSTO, MAURIZIO MARRANI PROJECT, pianista e compositore si è esibito nei più importanti festival jazz, incantando il pubblico con le sue improvvisazioni.

VENERDÌ 21 AGOSTO FABRIZIO SFERRA & ORNITHOLOGIST; ad esibirsi il grande Fabrizio Sferra, esperto batterista jazz che si è affermato sulla scena musicale a partire dalla fine degli anni settanta.

VENERDÌ 4 SETTEMBRE NOTE NOIRE QUARTET E RUBEN CHAVIANO …musiche zingare d’Europa e molto altro.

SABATO 3 OTTOBRE HAROLD BRADLEY, per una grande serata dedicata al Blues con una delle voci più accreditate del panorama mondiale.

Il direttore artistico di “Rumori e versi di jazz” è Marco Sarti di Umbria Music Pool. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con Marco Drogonetti del Gruppo Ornitologico Maremmano (www.maremmabirding.it – www.birdsongs.it). I pezzi originali, improvvisati durante le serate di eventi, saranno registrati e raccolti in un cd speciale di “jazz rurale”.

PER INFORMAZIONI

LA SCAPIGLIATA SOCIETA’ AGRICOLA SRL

86, Strada Bagnacci – 58015 Orbetello (GR)

Tel. 0564 885519

COME ARRIVARE

Al km 156,65 sulla SS1 Aurelia, tra l’uscita Fonteblanda e l’uscita per Magliano, all’altezza di due colonnine gialle e blu, imboccare la strada vicinale di Fontermosa (indicazione Terme dell’Osa). Proseguire per 1.500 metri, girando a destra al bivio.

Metamorfosi sonore: il 26 luglio Gabriele Ripa a Santa Maria in Castello

Riceviamo e pubblichiamo

image002Domenica 26 luglio, alle ore 21.30, appuntamento musicale con la Società Tarquiniense d’Arte e Storia sul sagrato della chiesa di Santa Maria in Castello.

Il Sodalizio tarquiniese ha sempre dimostrato grande attenzione nei confronti di San Maria in Castello, trattandosi di uno dei monumenti maggiormente significativi del centro storico di Tarquinia, testimonianza delle più antiche fasi di vita della medievale Corneto e oggi meta fissa di ogni turista in visita nella nostra città. Nel tempo, ne ha diffuso la conoscenza attraverso varie pubblicazioni ma ne ha anche intrapreso di propria iniziativa il restauro. La S.T.A.S. torna quindi a promuovere l’immagine di quella che gli storici dell’arte considerano una tra le più belle chiese d’Italia, massimo esempio di quella riuscita fusione tra arte romanica e lombarda, grazie all’abilità di un talentuoso musicista tarquiniese, Gabriele Ripa, artista in erba ma con un curriculum di tutto rispetto nonostante la giovane età, molto amato dal pubblico locale.

Il concerto che ha visto impegnati in prima persona, in qualità di organizzatori, il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Roberto Giovannetti e il socio Carla Scabellone, animerà questa superba location proponendo un programma accattivante e vario che spazierà da J. R. Morton al Banco del Mutuo Soccorso, oltre a rivisitazioni di brani di musica classica e pezzi originali dell’artista. La serata che si svolge in collaborazione con il Comune di Tarquinia, l’Accademia Tarquinia Musica e l’Ass. Piane di Bronzo di Tuscania, è stata possibile grazie alla disponibilità della Curia vescovile di Civitavecchia-Tarquinia e all’aiuto di molti sponsor. Un ringraziamento, infine, ai volontari dell’ANTEAS e al personale della CRI, oltre che alla Milioni SAT, che trasmetterà il concerto in diretta streaming sul canale www.pegasowebtv.it, sezione Musica.

Jazz sul piazzale dei Rioni a Porto S.Stefano

web_spalsh_bw_sax_jazz_iStockRiceviamo e pubblichiamo

Inizierà giovedì 23 luglio e si protrarrà fino al 30 agosto la rassegna jazz sul piazzale dei Rioni intitolata “Non solo jazz nights”. Vi prenderanno parte nomi importantissimi del jazz internazionale secondo il programma che prevede: 23 luglio Miraldo Vidal 4tet: Jazz, Swing Manouche; 26 luglio: Baraonda; 9 agosto: Joy Garrison 4tet; 25 agosto: Two From The Ghetto – Special Guest Sandro Deidda; 30 agosto: Jazz Wine Orchestra Tributo a Duke Ellington.

Tutti i concerti inizieranno alle ore 21.30 e saranno ad ingresso libero.

“Non solo jazz nights”, festival, organizzato dell’associazione Mande con il patrocinio del Comune di Monte Argentario, è la prosecuzione di “Molo in Jazz” con il quale, nel 2012, il jazz di qualità venne portato in piazza, accessibile a tutti e riscontrando un altissimo gradimento da parte dei cittadini.