Ricco programma musicale per festeggiare la Pasqua tarquiniese

Gli-allievi-dellAccademia-Tarquinia-MusicaDa Chopin a Pucitta, da Franck a Rossini e Bizet: è quanto proporrà la 1ª edizione del “Concerto di Pasqua” organizzato dall’Accademia Tarquinia Musica, che si svolgerà sabato 28 marzo, alle ore 17, nella sala consiliare del palazzo comunale di Tarquinia (ingresso libero). L’evento, la cui direzione artistica è affidata al maestro Giovanni Lorenzo Cardia, vedrà protagonisti gli allievi della prestigiosa Istituzione. Il concerto è una promessa che la stessa Accademia Tarquinia Musica ha voluto mantenere con la città etrusca, in accordo con l’Amministrazione Comunale «e annunciato già al termine del “Concerto di Natale”», dichiara la presidente Roberta Ranucci che prosegue: «È  un nuovo appuntamento che vuole arricchire la primavera tarquiniese, con la musica assoluta protagonista. Filo conduttore del concerto saranno brani dell’800, con l’esecuzione anche di musica sacra del periodo pasquale, con compositori italiani e stranieri che hanno lasciato un segno indelebile nella storia». Il concerto di quest’anno è organizzato in collaborazione con l’IISS “Vincenzo Cardarelli” e dell’associazione “Amici del Cardarelli”, che sono due realtà importanti nella formazione e nella promozione dei giovani. «Per questo motivo voglio ringraziare il dirigente scolastico dell’IISS “Vincenzo Cardarelli” Laura Piroli e il presidente dell’associazione “Amici del Cardarelli” Francesco Franzese, che hanno accolto con entusiasmo questa iniziativa. Infine, un ringraziamento va al Comune di Tarquinia, nelle figure del sindaco Mauro Mazzola e dell’assessore Sandro Celli, i quali ancora una volta hanno aperto le porte della sala consiliare e continuano a sostenere l’attività dell’Accademia Tarquinia Musica. Colgo l’occasione per invitare i cittadini tarquiniesi a partecipare».

Ma la Pasqua musicale tarquiniese non finisce qui: il 7 aprile, infatti, concerto di chiusura delle festività tenuto dall’orchestra sinfonica (Wind Ensemble) della città di Arlington in Virginia (USA) con la partecipazione della Banda “G. Setaccioli”. Il collettivo statunitense ha una lunga tradizione di eccellenza, con 38 musicisti  di età compresa tra 14 e 18 che frequentano un liceo cattolico fondato nel 1964 dagli Oblati di San Francesco di Sales e si fonda su principi della vita cristiana, e su una preparazione accademica verso una carriera universitaria. Nel corso degli ultimi dodici anni la Wind Ensemble ha presentato sedici prime assolute  tra cui dodici opere commissionate e si è esibito in  Inghilterra, Francia, Svizzera, Austria e Germania.

Domenica 29 marzo il Quartetto di Roma in concerto

Quartetto di RomaPer il terzo concerto della rassegna “Il Quartetto d’archi”, organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, sarà di scena il 29 marzo, alle ore 17, nella Loggia di Palazzo Vitelleschi (Tarquinia, piazza Cavour) il Quartetto di Roma. L’ensemble, formata da Marco Fiorini e Biancamaria Rapaccini, violini, Carmelo Giallombardo, viola, e Alessandra Montani, violoncello, aprirà la propria esibizione con il Quartetto in re maggiore op. 20 n. 4, di Haydn, uno dei “sei quartetti del sole” il cui nome deriva del sole stampato sul frontespizio della prima edizione. Eseguirà poi il Quartetto in la minore op. 51 n. 2 di Brahms, composto nel 1873, considerato uno dei capolavori del compositore e del tardo romanticismo.

Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1995, il Quartetto di Roma si è imposto come uno dei più validi gruppi del genere perfezionandosi ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena con Piero Farulli (Quartetto Italiano) e poi con Raphael Hillyer (Julliard Quartet) e Sadao Harada (Tokyo Quartet). L’ensemble svolge un’intensa attività concertistica in Italia, Spagna, Olanda, Norvegia, Turchia, Estremo Oriente e soprattutto in Germania. È stato ospite di prestigiose manifestazioni quali i Festival di Spoleto, Neuschwanstein, Augsburg (Germania), Orlando (Olanda). Ha registrato per la RAI, la Radio Nazionale Spagnola e la Bayerischer Rundfunk di Monaco. Nel 2010 ha celebrato i 15 anni di attività con due apprezzatissimi recital alla Philarmonie di Berlino e al Palazzo Reale di Madrid. Si è dedicato anche all’attività discografica avviando una collaborazione con Bottega Discantica di Milano, per la quale ha inciso i quintetti per archi e clarinetto di Mozart e Brahms (2007); un cd comprendente il repertorio di Verdi e Puccini per quartetto (2009); i quartetti op 13 e 81 di Mendelssohn eQuartettsatz di Schubert (2010).

Per assistere al concerto (ingresso libero) è indispensabile la prenotazione, chiamando l’ufficio informazioni turistiche del Comune di Tarquinia allo 0766/849282 o scrivendo a [email protected].  La rassegna ”Il Quartetto d’archi”, la cui direzione artistica è affidata al maestro Leandro Piccioni, è in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Comune di Tarquinia e ha il sostegno di Enel, Munus, Giove Gas, cooperativa Fuori C’Entro e Camping Village Tuscia Tirrenica.

Il Belcanto Festival chiude in bellezza con la mostra dedicata a Pucitta a Civitavecchia

Riceviamo e pubblichiamo

MusicaIl Belcanto Festival “Vincenzo Pucitta”, progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, ha concluso con successo a Civitavecchia e a Tarquinia gli appuntamenti di musica, ricerca e didattica in programma dal 27 febbraio al 1° marzo.  Fino al 15 marzo, inoltre, numerosi cittadini e turisti hanno visitato la mostra didattica sull’operista, ospitata presso il Museo della Ceramica di Tarquinia (Società Tarquiniense di Arte e Storia). Dal 21 al 31 marzo la stessa mostra didattica si sposterà a Civitavecchia, presso la Casa della Memoria “Angelo Mori”, in piazza Leandra n. 18 .

Il percorso della mostra didattica curata da Annamaria Bonsante e Carlo De Paolis – “Vincenzo Pucitta musicista civitavecchiese (Civitavecchia 1778-Milano 1861)” – analizza i momenti salienti della formazione e della carriera del compositore e si conclude con l’esposizione dell’annullo filatelico a lui dedicato nel 1994, gentilmente fornito da Edmondo Barcaroli, presidente del Circolo Filatelico Numismatico di Tarquinia. Lo spazio museale Comunale della Casa della Memoria “Angelo Mori”, aperto un anno fa con la preziosa collaborazione economica della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, è affidato alle cure della Società Storica Civitavecchiese. La mostra sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 e il sabato dalle ore 16.30 alle ore 18.30 (ingresso libero).

Dear Jack: disco d’oro! E domani ad Amici l’anteprima del nuovo singolo

10647197_1103516156332533_2876641908915007869_n“Oggi giornata ricca di annunci e sorprese!”. Fanno festa i Dear Jack sul proprio profilo Facebook, e ne hanno tutte le ragioni! “Prima di tutto – spiegano – siamo orgogliosi di poter comunicare che il nostro album “Domani è un altro film – Seconda Parte” è stato certificato ORO dalla Fimi – Federazione Industria Musicale Italiana. Inoltre domani in anteprima assoluta ad Amici di Maria De Filippi presenteremo il nostro nuovo singolo che sarà… ETERNA!”. Il pezzo – scritto da Francesco “Kekko” Silvestre dei Modà – da lunedì 16 marzo sarà poi in rotazione radiofonica su tutti i network.

“Eterna” è il secondo singolo estratto da “Domani è un altro film (seconda parte)” (Baraonda/Artist First), il secondo album dei Dear Jack, pubblicato a febbraio e certificato oggi “Disco d’oro” dalla FIMI/GFK. Attualmente i Dear jack sono impegnati in un tour negli instore di tutta Italia dove incontreranno i loro fan e firmeranno il poster contenuto nel nuovo disco: tutte le date dei firmacopie sono sul loro sito ufficiale www.dearjack.it.

Reduci dal 65esimo Festival di Sanremo, dove hanno partecipato nella categoria “Campioni” con il brano Il Mondo Esplode Tranne Noi, i Dear Jack nel 2014 hanno pubblicato “Domani è un altro film (prima parte)” – che è stato l’album più venduto in Italia nel primo semestre dell’anno, pur essendo pubblicato solo a maggio – e hanno totalizzato oltre 18 milioni di visualizzazioni su YouTube con i video dei loro singoli.

Prove d’Orchestra: il 14 marzo scatta la XXII edizione della rassegna

Riceviamo e pubblichiamo

spartiti_musicaliIl 14 marzo prende il via la 22a edizione di “PROVE D’ORCHESTRA” la rassegna di concerti a ingresso libero,  realizzata con il contributo della Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, Politiche Giovanili nei Comuni di Allumiere, Cerveteri, Frascati, Manziana e San Vito Romano. Prove d’Orchestra è un progetto di animazione musicale del territorio promosso dalla Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia per unire nell’ascolto, e nella produzione musicale, differenti generazioni, proponendo molteplici generi artistici.

 Nel suo svolgersi il progetto intercetta gruppi e soggettività artistiche, integra didattica e musica colta, catalizza saperi e tradizioni di cui è singolarmente ricco il territorio della provincia di Roma. La Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia da anni svolge un lavoro infaticabile e appassionato di promozione della cultura musicale ed allargamento del suo pubblico e rappresenta non solo una prestigiosa istituzione culturale, ma un meraviglioso contenitore itinerante e inclusivo di storie musicali e di vita

 La Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia ha 40 anni di attività, è stata frequentata da circa 30.000 allievi e sono state centinaia le collaborazioni professionali con artisti ed insegnanti provenienti da tutto il mondo; nei teatri e nelle chiese, nelle biblioteche e nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle strade, nei centri sociali nelle carceri, ovunque ha portato musica, cultura e informazione. Insieme alle altre scuole di musica della città, con associazioni, cooperative ed istituzioni anche di altri paesi, la Scuola ha organizzato stage, seminari e concerti con l’obiettivo di essere punto di riferimento per tutti coloro che amano la musica.

“Noi sogniamo una società in cui l’insegnamento della musica, la formazione, l’aggiornamento e la ricerca siano al centro della vita sociale. Un sistema di istruzione integrato che garantisca l’apprendimento pratico della musica per tutti, a partire dalla primissima infanzia. Un Paese nel quale la musica sia un canale di comunicazione universale, che riduca le distanze fra le persone, le differenti fasce di età e abilità, le etnie, le religioni. Noi vogliamo essere una Scuola di Musica utile per tutto questo.”

 Sabato 14 Marzo – ore 18.30
Comune di Manziana – Chiesa di San Giovanni Battista – Piazza Tommaso Tittoni
In collaborazione con la Scuola di Musica “La Settima Nota”
MASSIMO PAFFI (tromba e flicorno soprano), FRANCESCO CONSAGA (sassofono soprano e flauto), MARCO LO MUSCIO (organo), GABRIELE STUDER (organo)

 Massimo Paffi, diplomatosi in tromba presso il Conservatorio di “Santa Cecilia”, ha collaborato con noti artisti della musica leggera come Toto Torquati, Harold Bradley, Joy Garrison, Angelo Branduardi, Charlie Cannon e Giampaolo Ascolese. Ha realizzato un CD, a distribuzione nazionale ed a cura della CEI, in occasione della giornata Mondiale della Gioventù a Tor Vergata. E’ stato ospite in diverse trasmissioni radiofoniche e TV, locali e nazionali. Ha fondato a Manziana, nel 1997, l’Associazione Culturale “La Settima Nota”. Flautista e sassofonista, si diploma in flauto traverso sotto la guida dell’insegnante Edda Silvestri. Fa parte di numerose formazioni, tra cui la Big Band della Scuola Popolare di Musica Testaccio, il “Big Combo” e la “Braxwood Art Performing Orchestra” con cui ha partecipato alla trasmissione televisiva “DOC” e radiofonica “Radio 3 Suite”. Ha al proprio attivo pubblicazioni discografiche per le etichette: “Warner Chappell”, “Il Piano e la Rosa”, “L.G.O. Music”. Di recente uscita il CD “Monastyr” per l’etichetta spagnola “Phormix”. Marco Lo Muscio è tra i più poliedrici musicisti della sua generazione: organista, pianista e compositore. Si è laureato in pianoforte al Conservatorio “Licinio Refice” sotto la guida del M° Tonino Maiorani, si è perfezionato con il M° Sergio Fiorentino ed in organo con il Prof. James Edward Goettsche. Ha al suo attivo oltre 700 concerti tenuti, oltre che in Italia, anche in Inghilterra, Scozia, Galles, Russia, Estonia, Lettonia, Lituania, Finlandia, Svizzera, Danimarca, Svezia, Germania, Polonia, Francia, Islanda, Belgio, Spagna, Ucraina, Portogallo, Repubblica Ceca. Gabriele Studer ha studiato organo e composizione organistica al Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” di Alba, ha conseguito il “Diplôme de Virtuosité” e nel 2008 il “Diplôme de Concert” avec la mention “Très bien” presso la “Schola Cantorum” di Parigi, ha studiato improvvisazione organistica presso il “Conservatoire National de Région de Saint-Maur” a Parigi. Ha intrapreso una brillante attività concertistica come solista ed in varie formazioni, che lo ha portato ad esibirsi in Italia ed all’estero; attualmente collabora con l’Orchestra da Camera di Guarene.

Domenica 15 Marzo – ore 18.00
Comune di Frascati – Scuderie Aldobrandini – Piazza Marconi
ACQUARAGIA DROM – Elia Ciricillo (voce, chitarra, tamburelli, danza), Rita Tumminia (organetto, danza), Erasmo Treglia (violino, tromba de’ zingari, ciaramella), Marcus Colonna (clarinetto, clarone)

 Lo spettacolo vibrante ed ironico di uno dei gruppi storici della musica popolare italiana. Sempre in viaggio tra canzoni e balli proposti nell’originale stile zingaro italiano forgiato dagli Acquaragia Drom. Un grammelot di lingue e melodie ed una irresistibile antologia di storie per ballare e ridere ma anche per far funzionare un po’ la testa. L’atmosfera è quella di un matrimonio, di una festa gitana che coinvolge il pubblico al ritmo delle tarantelle, dei saltarelli e delle tammurriate Rom e Sinti, dello swing dei Manouche, dei balli passionali dell’Est e delle sinuose scale del Mediterraneo. Uno spettacolo di sicuro effetto! “Rom Kaffé” è il nuovo disco con ospiti eccezionali e tante nuove storie zingare.

 Sabato 25 Aprile – ore 18.30
Comune di Cerveteri – Sala “Giovanni Ruspoli” – Piazza Santa Maria
In collaborazione con l’Associazione Musicale “Ars Ludi”
“IL MONDO IN TRE MINUTI: LA CANZONE DALLA MUSICA LEGGERA AL TEATRO MUSICALE”
FREON ENSEMBLE – Laura Polimeno (soprano), Stefano Cardi (chitarra), Rodolfo Rossi (percussioni), Elio Tatti (contrabbasso)

Un repertorio di canzoni per voce e strumenti senza limiti di genere o di epoche, L. Dalla, G. Gershwin, J. Lennon, P. Mc Cartney, A. Ginastera, E. Satie, K. Weill, riletti negli arrangiamenti di questo ensemble da camera. Laura Polimeno, cantante e chitarrista, ha svolto la sua attività artistica in ambiti diversi, spaziando dalla musica etnica, a quella antica, a quella contemporanea, esibendosi in festivals in Italia ed in Europa, partecipando ad importanti trasmissioni televisive e collaborando a numerose incisioni discografiche. Stefano Cardi, docente al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara, ha collaborato con artisti ed istituzioni internazionali quali l’Accademia di Santa Cecilia, l’Accademia Chigiana di Siena, Schleswig-Holstein Musik Festival, Beethovenhalle (Bonn), Fundación Astor Piazzolla  (Buenos Aires). Rodolfo Rossi, docente al Conservatorio “O. Respighi” di Latina, fondatore dell’Ensemble Ars Ludi e componente di formazioni di livello internazionale, ha preso parte a molti festival di prestigio e si è esibito con artisti di livello internazionale nell’ambito della musica contemporanea. Elio Tatti, docente al Conservatorio “O. Respighi” di Latina, collabora con numerose orchestre sinfoniche e da camera quali l’Accademia Musicale Romana, I Filarmonici di Roma, Roma Sinfonietta, ha partecipato ad importanti festival internazionali come Umbria Jazz 2001 e 2003.

Sabato 9 Maggio – ore 21.00
Comune di San Vito Romano – Teatro Comunale “Caesar” – Via Remigio De Paolis
BANDA MUSICALE “CAVALIER LUIGI PAOLACCI” di SAN VITO ROMANO diretta dal M° VITO FERRAZZI

La Banda fu istituita nel 1919 per volontà di un gruppo di giovani amanti della musica e dal maestro Luigi Paolacci che ne fu direttore per circa 40 anni ed al quale fu successivamente intitolata. Dal 1984 è diretta dal giovane M° Vito Ferrazzi che, insieme all’attuale Presidente Francesca Ferrazzi, con appassionato impegno ed unitamente ai suoi 25 componenti, hanno trasformato la banda in associazione culturale ottenendo numerose adesioni e consensi da parte della cittadinanza. Attualmente il gruppo si propone nell’ambito locale con manifestazioni musicali e folkloristiche e organizza corsi di orientamento musicale e di ballo. Dal 1997 l’organico si è arricchito di 35 majorettes. Negli ultimi anni la banda ha portato con successo la musica italiana e le tradizioni sanvitesi ‘oltre confine’, collaborando con istituzioni di altre nazioni e partecipando ad importanti manifestazioni e trasmissioni televisive.

Domenica 17 Maggio – ore 18.00
Comune di Allumiere – Frazione La Bianca – Piazzetta del Centro Sociale
COMPLESSO STRUMENTALE “AMICI DELLA MUSICA” di ALLUMIERE diretto dal M° ROSSANO CARDINALI

Dopo una lunga tradizione musicale, iniziata nel 1873, negli anni 70 viene fondata l’Associazione “Amici della Musica”. L’esperienza e la professionalità degli insegnanti ha formato allievi che oggi occupano posizioni di prestigio presso complessi di alto valore musicale quali l’Orchestra della RAI, la Banda dell’Aeronautica, dell’Esercito, della Marina, della Polizia, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili Urbani di Roma. L’Associazione “Amici della Musica” vanta oltre quattrocento iscritti tra musicisti, allievi e simpatizzanti provenienti non solo dal Comune di Allumiere ma anche dal comprensorio. Le manifestazioni nelle quali è invitata a partecipare sono d’importanza internazionale; tra queste ricordiamo l’apertura dell’ “Ocktoberfest” a Monaco di Baviera ed il “Columbus Day” a New York. Presidente: Maria Letizia Bereduce. Maestro: Rossano Cardinali. Direttore artistico: Umberto Profumo.

 Per informazioni e prenotazioni:
Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia
Via Donna Olimpia, 30 – 00152 Roma
Tel. 06 58202369 – Fax 06 53271878
[email protected]www.donnaolimpia.it

Fondazione Etruria Mater, prosegue la rassegna “Il Quartetto d’archi”

Riceviamo e pubblichiamo

Loggia di Palazzo Vitelleschi gremitaContinua il successo di pubblico e di critica della rassegna il “Quartetto d’archi”. Anche il concerto del Quartetto Lyskamm, l’8 marzo, ha registrato il tutto esaurito, con una superba performance dell’ensemble che ha spaziato dal 700, con F. J. Haydin, all’800, con F. Schubert, per arrivare al 900, con B. Bartok (proposto per la prima volta nella rassegna), e chiudere per il bis finale con G. Verdi. Quasi due ore di musica che hanno lasciato estasiati gli spettatori, con lunghi applausi ai giovani membri della formazione: Cecilia Ziano, violino, Clara Franziska Schötensack, violino, Francesca Piccioni, viola, e Giorgio Casati, violoncello. La Loggia di Palazzo Vitelleschi si conferma un luogo speciale per la musica. La rassegna il “Quartetto d’archi” proseguirà il 29 marzo, con l’esibizione del Quartetto di Roma. La manifestazione, la cui direzione artistica è affidata al maestro Leandro Piccioni, è organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Comune di Tarquinia e ha il sostegno di Enel, Munus, Giove Gas, cooperativa Fuori C’Entro e Camping Village Tuscia Tirrenica.

“Rumori e Versi di Jazz” alla Scapigliata tra musica e buon cibo

Riceviamo e pubblichiamo

GIULIA GALLIANI TRIOUn calendario ricco di appuntamenti tra musica e buon cibo, immersi nella bellezza della campagna maremmana: è “Rumori e versi di Jazz” alla Scapigliata, un menù rurale confezionato coi prodotti dell’azienda agraria e tanti concerti, ogni due venerdì, fino a giugno 2015.

 Si inizia venerdì 13 marzo con il primo dei quattro concerti in programma. Oltre al repertorio di standard jazz, la caratteristica peculiare di ogni evento musicale sarà l’utilizzo dei versi degli uccelli del territorio: dopo un’attenta opera di recupero e registrazione, i suoni dei più begli esemplari che la natura maremmana ospita, faranno da base, da spunto e ispirazione per l’improvvisazione in chiave jazz dei brani proposti dai grandi musicisti. Il direttore artistico è Marco Sarti di Umbria Music Pool che ha fatto del jazz e dell’incontro tra artisti diversi del panorama italiano ed internazionale la cifra stilistica dei propri programmi. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con Marco Drogonetti del Gruppo Ornitologico Maremmano. I pezzi originali, improvvisati durante le serate di eventi, saranno registrati e raccolti poi in un cd speciale di “jazz rurale”. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito.

 Il primo concerto in programma è “The In Between Trio” con la voce di Giulia Galliani, la chitarra di Andrea Scognamillo, il contrabbasso e basso elettrico di Franco Fabbrini. Si tratta di un trio sofisticato e piacevolissimo che propone al pubblico una ricerca sonora rivolta a un’interiorità discreta ma consapevole. Un concerto di spessore, di matrice jazz ma con più di un riferimento alle atmosfere folk di grandi come Joni Mitchell, Ricky Lee Jones. Oltre alla voce calda e sicura di Giulia Galliani prevale la dimensione acustica, impreziosita dalle abilità strumentali di Andrea Scognamillo alla chitarra e dalle linee essenziali ma efficaci di Franco Fabbrini al contrabbasso e basso elettrico.

 Ecco, nel dettaglio il programma dei primi 4 concerti:

13 marzo GIULIA GALLIANI TRIO
27 marzo FABRIZIO SFERRA TRIO
10 aprile MAURIZIO MARRANI TRIO
24 aprile NOTE NOIRE featuring RUBEN CHIAVANO

Il ristorante dell’azienda introdurrà la serata presentando alle 19 ,30 un menù di qualità coi prodotti a chilometro zero: il Cacio di Leopoldo, il sorbetto di frutta, i salumi di maiale nero, i cantucci, gli sformati e le verdure dell’orto. Tutto interamente prodotto in azienda. La cena ha un costo di 25 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria.

Nello spazio espositivo della Scapigliata, prosegue l’apertura al pubblico di “Il Sole e la Luna. Il tempo degli Etruschi”, la prima mostra rurale e virtuale dei risultati di una ricerca sperimentale sulle tecniche di oreficeria etrusca, condotta tra il 1983 ed il 2000, da due orafi maremmani, Gianni Trilli e Aldo Ferdinandi.

Azienda Agricola La Scapigliata

La Scapigliata è un’azienda agricola di 46 ettari, specializzata, negli anni, nell’allevamento brado di maiali a mantello nero, nella produzione orticola ed in quella di olio di oliva da raccolta anticipata. L’azienda pratica anche processi di trasformazione “non convenzionali” come la produzione dello Sharbat, sorbetto di frutta fresca, la produzione del Cacio di Leopoldo, un pecorino affinato sotto vinaccia di Morellino e, naturalmente, la trasformazione della carne di maiale nero in salumi. L’azienda sta orientandosi, da un lato, verso lo status di fattoria didattica con progetti formativi riguardanti i cicli vegetativi, le trasformazioni agroalimentari e la tracciabilità e, dall’altro, verso l’offerta di location attrezzata per la comunicazione aziendale, grazie alle tecnologie di realtà aumentata (ologrammi, biblioteche virtuali e proiezioni architettoniche) di cui si è recentemente dotata.

Per informazioni

LA SCAPIGLIATA SOCIETA’ AGRICOLA SRL

86, Strada Bagnacci – 58015 Orbetello (GR)

Tel. 0564 885519

 COME ARRIVARE

Al km 156,65 sulla SS1 Aurelia, tra l’uscita Fonteblanda e l’uscita per Magliano, all’altezza di due colonnine gialle e blu, imboccare la strada vicinale di Fontermosa (indicazione Terme dell’Osa). Proseguire per 1.500 metri, girando a destra al bivio.