Arteritmica protagonista al Magic! Special Event di Tuscania

Riceviamo e pubblichiamo

312320_278133842313493_30626190_nSi svolgerà la sera dell’8 novembre presso il Teatro Rivellino di Tuscania il galà di magia e illusionismo dal titolo Magic! Special Event, organizzato dalla WonderArt entertainment e patrocinato dall’ assessore alla cultura Franco Ciccioli.

A susseguirsi sul palco saranno cinque importanti prestigiatori del panorama magico italiano: il mago Alvi, considerato tra i migliori prestigiatori per bambini, divertirà il pubblico con esilaranti giochi e magie; il mago Novas, già campione italiano juniores di magia a Saint Vincent e di diversi altri premi, reduce da successi internazionali, presenterà un numero contaminato di tango e magia; Manfy, un simpaticissimo prestigiatore che abbina numeri di magia a esercizi di ginnastica artistica; Andrè, un brillante manipolatore spoletino, che eseguirà un elegante numero classico; Alessio Masci, già direttore artistico della manifestazione, vincitore di diversi premi, eseguirà dei classici numeri di magia.

A incantare con la loro bellezza e bravura due ginnaste ritmiche della ASD Arteritmica di Tarquinia, Francesca Contestabile e Valentina Nurchi, che eseguiranno delle particolari coreografie studiate appunto per la serata. Molti gli ospiti in sala che interverranno ad assistere allo spettacolo, tra cui produttori cinematografici e artisti.

La WonderArt entertainment torna a Tuscania dopo due anni di grandi successi, dopo aver firmato spettacoli che hanno calcato il palco dell’auditorium Conciliazione e performance particolarissime, in scena tra tutti al MACRO, museo di arte contemporanea di Roma. La regista Francesca Bellucci e il direttore artistico Masc, lavorano alacremente alla seconda edizione del gala internazionale di Roma, in scena l’8 maggio. Tutte le info su www.waemagic.com.

Le giornate autunnali al Parco Cinque Sensi

Riceviamo e pubblichiamo

colori_foglie_autunnoTerzo appuntamento autunnale al Parco Cinque Sensi di Tuscania con le giornate bio. Sabato 18 e domenica 19 ottobre, sarà possibile accedere in anteprima all’itinerario a piedi scalzi del parco,  oppure preparare e cuocere il proprio “pane al bastone”.

Sabato 18 ottobre si arricchisce l’offerta del parco con un laboratorio di ceramica che offre la possibilità di prendere parte alla lavorazione della creta oppure alla decorazione di un biscotto di Deruta.

La seconda giornata dedicata alla creta, denominata “Terra, Colori e Sapori d’autunno”, è promossa e ideata dall’Agriturismo biologico Valentini, che ospita il parco a piedi scalzi Cinque Sensi, in collaborazione con il laboratorio artistico BluFondente. Per chi volesse partecipare al workshop della creta esiste la possibilità di scegliere tra una colazione o un pranzo all’insegna del gusto autunnale tutto bio. I partecipanti potranno portare con sè le proprie creazioni.

L’apertura del Parco Cinque Sensi è prevista per aprile 2015, ma fin da ora oggi il nuovo parco a piedi scalzi, di concetto nordeuropeo ma tutto mediterraneo, è il luogo ideale per trascorrere giornate in libertà. Per tutti gli ospiti e per ogni esigenza esiste la possibilità di scegliere tra tanti giochi dimenticati da fare all’aria aperta.

Grandi e, soprattutto piccini, sono benvenuti e attesi per fare una passeggiata nel sentiero sensoriale, da percorrere a piedi nudi, tra vasche bagnate e asciutte sorprendenti e un inebriante percorso da annusare e toccare. Senza tralasciare il gusto, perché al termine del percorso i visitatori potranno optare per una una grigliata tutto sapore “fai da te”, oppure un semplice e gustosissimo pane al bastone.

M5S Tuscania, soddisfazione per il risultato ottenuto in consiglio

Riceviamo e pubblichiamo

10883656_eolico-piansano-stop-dalla-provincia-0Una sala consiliare gremita è stata spettatrice e artefice di una piccola ma importante vittoria dal basso. È stato infatti ritirato il punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale di lunedì 6 ottobre riguardante la proposta, da parte della maggioranza, di apporre un vincolo paesaggistico nella vana e decantata ricerca di fermare il progetto di un parco eolico, presentato nel 2011. Una scelta presa sottogamba e con approssimazione dalla giunta, poiché la stessa è stata costretta a ritirare la delibera dopo il grande tam tam degli ultimi giorni per le vie cittadine, innescato da manifesti e comunicati vari del Movimento 5 Stelle, che ha portato i fautori a compiere un importante passo indietro. È stato l’epilogo di un’azione cominciata nel mese di agosto dal consigliere comunale Rossi, al fine di discutere nel merito un progetto con molte lacune, e che invece da parte della maggioranza ha visto presente sempre e solo una “indefinita” volontà di tutelare il territorio vincolandolo per tutti.

Una seduta consiliare in cui non sono mancati anche toni accesi, dopo il tentativo del sindaco di scaricare le responsabilità di un atto nato su preciso indirizzo della giunta comunale. “È stato un siparietto non proprio divertente per i cittadini presenti – afferma il consigliere portavoce Rossi – che hanno dovuto assistere ad un’alquanto forzata arrampicata sugli specchi da parte del sindaco Bartolacci, per non inimicarsi l’opinione pubblica che di fronte a questa scellerata scelta si è dimostrata forte e coesa. Le falsità gratuite rivolte anche alla mia persona da parte del sindaco, oltre che inopportune, sono state puntualmente smentite dai verbali delle commissioni e da dati e normative certe. L’alibi dello spettro eolico per apporre un vincolo paesaggistico totalmente irrazionale è caduto, richiamando dettagliatamente proprio quella normativa che la giunta voleva applicare”.

Il merito di questo importante dietro front, tengono a precisare gli attivisti 5 stelle, è proprio della comunità tuscanese e quindi degli agricoltori e proprietari terrieri che in poche ore, grazie ad un passaparola e un’attività di informazione condivisa, si sono resi parte attiva del processo democratico di questo paese. La dimostrazione che informazione è consapevolezza e consapevolezza è azione.

Movimento 5 Stelle Tuscania

Stasera a Tuscania il CAG inaugura l’attività annuale a suon di musica

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaSabato 20 settembre, presso il cortile interno della scuola primaria, il Centro di Aggregazione Giovanile (Cag) di Tuscania organizza un’apericena per dare il via alle nuove attività annuali. Sono stati invitati all’evento i sindaci dei comuni consorziati (Tspa) e dei comuni di Montalto e Tarquinia.

La festa avrà inizio alle 17 con performance di artisti di strada e laboratori per bambini organizzati in collaborazione con l’associazione ConTatto natura e proseguirà con un aperitivo ed una degustazione di cibi provenienti da varie regioni del mondo. Il tutto sarà accompagnato dalla musica delle band composte principalmente dai ragazzi che frequentano i Centri Giovanili di Tuscania e Tarquinia.

“Sarà una giornata vivace e ricca – dichiara il consigliere delegato ai servizi sociali Camilla Save -. La nostra speranza è quella di vedere un’enorme partecipazione di pubblico e di giovani, così da iniziare in bellezza questo nuovo anno e, magari, raccogliere dei fondi per i laboratori del Cag di Tuscania. Siete tutti invitati”.

Canile comunale di Tuscania, un’interpellanza congiunta per fare chiarezza

Riceviamo e pubblichiamo

022La tematica “lotta al randagismo” negli ultimi tempi è stata al centro del dibattito tuscanese. Motivo principale del contendere è la realizzazione del canile comunale, approvato nel 2012 all’unanimità dei consiglieri comunali di allora ed ora al centro di varie voci e indiscrezioni. Proprio per fare chiarezza su una tematica tanto importante, il 2 settembre scorso è stata protocollata un’interpellanza congiunta a prima firma Movimento 5 Stelle con cofirmatari il Partito Democratico, “Esperienza e Rinnovamento” e “Rinascita per Tuscania”.

L’interpellanza chiede una presa di posizione puntuale e ufficiale da parte della maggioranza per quanto concerne la realizzazione dell’opera pubblica e le varie azioni che si vogliono intraprendere. In particolare si evidenzia come le varie comunicazioni, rilasciate dalla Giunta a mezzo stampa o tramite i social network, siano in netto contrasto tra loro ed esprimano una certa confusione d’azione, a partire dalla tanto acclamata revoca del finanziamento regionale fino ad arrivare alle varie posizioni, più o meno ufficiali, riguardanti la gestione del problema randagismo.

Un’azione condivisa da tutte le forze di minoranza, volta esclusivamente a fare chiarezza e a rendere informata e partecipe la comunità, molto sensibile alla tematica animali e non solo. In ballo ci sono trasparenza, benessere degli animali, soldi pubblici e occupazione sul territorio. Argomenti sui quali non si può non essere chiari.

Fabio Rossi
Consigliere Movimento 5 Stelle

Luisa Fortunati
Consigliere Partito Democratico

Massimo Natali
Consigliere “Esperienza e Rinnovamento”

Regino Brachetti
Consigliere “Rinascita per Tuscania”

M5S Tuscania, depositata interrogazione per rivedere i canoni di locazione passivi

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaDa quest’anno le amministrazioni dello Stato, le Regioni, gli enti locali e gli organi costituzionali, nell’ambito della propria autonomia, hanno a disposizione uno strumento normativo per incidere fortemente su uno dei capitoli più consistenti, quello delle locazioni passive. La legge 13 dicembre 2013, n. 137 (“Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 2013, n.120) contiene l’emendamento promosso dal MoVimento 5 Stelle a firma Riccardo Fraccaro, conosciuto come “Norma sugli affitti d’oro”. La norma ha un duplice ambito di applicazione: in prima istanza, permette di disdire in toto gli affitti onerosi delle pubbliche amministrazioni entro il 31 dicembre 2014; in seconda istanza, concede anche di rinegoziare i canoni di locazione, in virtù del potere contrattuale derivante dal diritto di recesso.

“Proprio per tale novità normativa – dichiara il Consigliere 5 stelle Fabio Rossi – e per la nostra  intenzione di essere forza propositiva, in data 28 giugno 2014, ho presentato un’interrogazione rivolta al Sindaco e alla Giunta per sapere se è stata presa in considerazione l’utilizzo di questa importante norma che sta facendo risparmiare molti soldi alle casse delle amministrazioni locali d’Italia. In particolare, chiediamo se è intenzione della nuova amministrazione censire il patrimonio immobiliare e i canoni di locazione passivi per giungere ad un’attenta analisi di queste spese gravanti sul bilancio del Comune”.

Infatti, attualmente il Comune di Tuscania ha in essere, con durata pluriennale, dei canoni di locazione passiva con l’A.T.E.R. di Viterbo, l’I.P.A.B. e la Curia vescovile di Viterbo per una cifra annuale che sfiora i 30.000 euro.

“Solamente dopo aver effettuato una severa analisi della situazione, la giunta potrà utilizzare il cosiddetto provvedimento degli affitti d’oro per disdire e/o rivedere i canoni di locazione. Abbiamo presentato un’ interrogazione, e non una mozione, causa i tempi stretti necessari per i preavvisi (31 luglio 2014) e per alcune limitazioni regolamentari che stiamo cercando di eliminare nelle commissioni”.

L’adozione di questa norma ha già prodotto risultati concreti: la Provincia di Bolzano, per esempio, risparmierà  150.000 euro l’anno sugli affitti che, nel bilancio quinquennale di consiliatura genereranno un risparmio per i cittadini di oltre mezzo milione di euro. Con questa interrogazione anche il M5S di Tuscania aderisce all‘appello lanciato da Fraccaro e dal gruppo parlamentare del M5S che prescinde dalle diverse collocazioni politiche ed è finalizzato al comune intento di ridurre l’eventuale spesa pubblica improduttiva e di assicurare l’efficienza delle Istituzioni.

Movimento 5 Stelle Tuscania

Tuscania, il Volley scrive la storia: fantastica promozione in A2!

IMG_2768Un risultato storico, perché nessuna squadra della Tuscia era mai riuscita a raggiungere, nel volley, una campionato di così alto prestigio: nella serata di sabato 14 giugno, il Tuscania Volley ha conquistato la promozione in sera A2 vincendo 2 a 1 la serie finale dei play off contro la Caloni Agnelli Bergamo e scatenando la festa di tifosi ed appassionati tuscanesi e non solo.

Dopo la vittoria nel primo match casalingo ed il colpaccio sfiorato in Lombardia – dove solo al quinto set i padroni di casa erano riusciti ad aggrapparsi alla serie – il sabato sera tuscanese è stato un crescendo: primo set vinto da Tuscania 25-22, reazione ospite nel secondo, chiuso 23 a 25 da Bergamo. La paura di non farcela, per i laziali, dura l’arco di un terzo set combattuto e probabilmente decisivo, vinto dai ragazzi di Mister Paolo Tofoli 25 e 23.

Il quarto set è, perciò, il tappeto rosso verso la A2, ed a chiudere l’attesa ed aprire la festa è il capitano del Tuscania Volley, Andrea Vanini, che mette a terra la palla del 25 a 22 e regala a squadra, dirigenza, tifosi e città la serie A.

Festa al palazzetto, con l’invasione di campo dei tifosi; festa a Tuscania, con caroselli e feste in piazza Italia, dove gli “eroi” della promozione sono stati ricevuti dai cittadini e dall’amministrazione, sino agli immancabili fuochi d’artificio. Una festa simbolo dell’entusiasmo che, partita dopo partita, la squadra è riuscita a creare attorno a sé, con prestazione che hanno esaltato ed avvicinato al volley tanti concittadini e tanti appassionati del viterbese.

Merito del presidente Pieri, del DS Cappelli, dei giocatori e di un Mister, Paolo Tofoli, capace di trasmettere ai suoi ragazzi lo spirito vincente che lo ha portato – ai tempi della Nazionale di Julio Velasco, di cui è stato lo storico palleggiatore – ai vertici del volley mondiale.