Sinestesi: stasera performance musica-danza-pittura nel centro storico di Tuscania

tuscania_-_piazza_bastianiniQuesta sera, venerdì 24 luglio, alle ore 22, Tuscania – ed in particolare piazza Bastianini – sarà scenario di una performance musica-danza-pittura dal titolo Sinestesi.

Protagonisti dell’appuntamento saranno Maurizio Pio Rocchi e Vanessa Valle. Rocchi inizia il proprio viaggio nelle performance artistiche nel 1994, esibendosi al Palladium di Roma. Da allora tutta una serie di tappe di crescita, esibendosi in teatri, gallerie, scuole, parchi e piazze in varie realtà italiane ed estere, da Londra a Tokio, da Berlino a Madrid passando per Basilea, Rotterdam, Varsavia e Cracovia, senza dimenticare Milano, Firenze o Catania.

Vanessa Valle viene, invece, dall’Accademia di Belle Arti e si specializza in danza d’improvvisazione.

A Tuscania con gli occhi alle stelle grazie al gruppo astrofili Galilei

Tuscania-24-luglio!Il GrAG, Gruppo astrofili Galileo Galilei, organizza una serata astronomica che si terrà a Tuscania il 24 luglio 2015 nella splendida cornice del parco Torre di Lavello per l’osservazione dei pianeti visibili e degli oggetti del profondo cielo. Aneddoti e curiosità degli oggetti verranno spiegati dai soci presenti con i loro strumenti senza però tralasciare il forte senso scientifico che accomuna le nostre serate pubbliche.

La serata avrà inizio dalle 21 con l’ingresso gratuito; in caso di condizioni meteo avverse la serata sarà annullata. Per info è possibile contattare l’associazione direttamente sul sito www.Grag.org

Tuscania, oltre 50 persone per l’incontro su “Il sarcofago delle Danaidi”

Riceviamo e pubblichiamo

???????????????????????????????Il 16 maggio oltre 50 persone hanno varcato l’ingresso del Museo Archeologico Nazionale di Tuscania per partecipare al secondo appuntamento con “Lo sguardo e l’oggetto. Dialoghi intorno all’arte”, ciclo di incontri organizzato dalla Delegazione FAI di Viterbo in collaborazione con la Fondazione Etruria Mater.

Un’avvincente full immersion nella cultura femminile etrusca, potrebbe definirsi così la lectio magistralis tenuta  da Maria Donatella Gentili, cattedratica di Etruscologia e Antichità Italiche presso l’università di Roma Tor Vergata. Titolo dell’incontro: “Il sarcofago delle Danaidi. Cultura e valori morali di una matrona etrusca”.

Lanifica et domiseda, doveva essere così la donna per i latini: destinata a filare la lana tra le mura domestiche. Sottomessa al marito e chiusa in casa era, del resto, anche la donna greca. Chi, per esempio, non ricorda la Penelope di Ulisse?

Non era così per le donne etrusche, invece.  All’occorrenza libere di vestire in modo spregiudicato, oppure sedute tra gli uomini a vedere giochi sportivi e spettacoli; poi sullo stesso kline  (letto) del marito durante i banchetti conviviali. A queste antiche donne –  antiche e moderne verrebbe di dire –  neppure l’istruzione, non l’accesso ai fatti della  cultura era negato, anzi.

E per rendersi conto del ruolo preponderante della donna nella società etrusca può bastare la conoscenza di un solo oggetto, a patto che si tratti di un oggetto speciale spiegato da una vera esperta di antichità quale è la professoressa Gentili; può bastare la cassa di un sarcofago in nenfro magistralmente scolpita da una bottega di artigiani locali su committenza di una donna, sì, di una donna, per l’esattezza di una matriarca etrusca del IV secolo a. C.! Colta e appassionata di cultura greca, ella fece scolpire sui lati della sua arca alcune scene tratte dalla trilogia eschilea delle Danaidi. Le Danaidi, appunto: cinquanta  mitiche sorelle che ebbero la forza di opporsi al volere di chi imponeva loro un matrimonio non libero.

Il prossimo appuntamento con “Lo sguardo e l’oggetto. Dialoghi intorno all’arte” sarà sabato 13 giugno alle ore 17.00 presso il Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz, a Viterbo. Oggetto dell’incontro sarà una statua fittile raffigurante la dea Demetra. A illustrare la statua sarà Maria Gabriella Scapaticci, funzionario della Soprintendenza per i Beni dell’Etruria Meridionale.

Degrado ambientale, sequestrati due depositi incontrollati di eternit

??????????Oltre 11 metri cubi di lastre di eternit in disfacimento, all’interno di due depositi incontrollati di rifiuti speciali: è quanto sequestrato nei giorni scorsi dal Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia nel Comune di Tuscania.

L’operazione è frutto dell’attività di controllo finalizzata alla tutela ambientale e mirata al territorio dell’Alto Lazio, nel corso della quale le Fiamme gialle hanno prima individuato, quindi provveduto al sequestro delle lastre in totale stato di abbandono su ??????????due terreni agricoli, peraltro molto vicini a due capannoni di lavoro, un deposito di cereali ed altre attività artigianali in cui operano parecchie persone, con evidenti possibili ripercussioni sulla salute.

Per il proprietario del terreno è scattata la denuncia per il reato contravvenzionale di cui all’articolo 256/2 del D. Lgs. 152 del 2006, poiché in qualità di titolare d’impresa depositava e abbandonava in modo incontrollato rifiuti in violazione dell’articolo 192 comma 1 e 2 dello stesso decreto.

A più di venti anni dalla sua messa al bando, l’eternit costituisce ancora un problema, soprattutto il regolare smaltimento del cemento amianto che, come noto, è potenzialmente pericoloso per la salute.

“Incontri Musicali”: sabato 11 aprile il via a Tuscania con il primo appuntamento

flyer incontri musicaliPrimavera in musica nella Tuscia con la Rassegna Incontri Musicali 2015. Il progetto, a cura dell’associazione Canto di Eea con il contributo della Provincia di Viterbo ed il patrocinio dei Comuni di Tuscania, Bolsena, Soriano nel Cimino, Canepina e Montefiascone, prevede cinque appuntamenti in cui professionisti affermati si esibiranno in concerti di musica sacra, classica, jazz ed etnica. La rassegna ospiterà mostre d’arte e installazioni di artisti visivi.
 
Il primo appuntamento si terrà sabato 11 aprile presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Ex Tempio Santa Croce” di Tuscania, alle ore 18.00: protagonisti della serata saranno Giuseppe Megna al flauto, Francesco Carlo Leone al pianoforte e Pejman Tadayon alle pitture sonore. Il Duo si esibirà in un concerto dal titolo Voyage en France proponendo brani di autori classici francesi del novecento storico. Un concerto dalle sonorità ironiche e sognanti, ricco di passaggi virtuosistici e evocatore di paesaggi dell’inizio del secolo.
 
Progetto d’arte: Pittura sonora
Pejman Tadayon pittore e musicista iraniano, nelle sue opere utilizza oltre ai materiali tradizionali anche corde musicali, creando quelli che lui stesso definisce quadri sonori. Il pubblico è invitato ad interagire con essi; può toccarli, suonarli, avere cosi la possibilità di vivere un’esperienza musicale oltre che visiva, ed annullare la consueta distanza tra l’opera e lo spettatore. La scelta delle scale musicali in questi quadri è in rapporto con i colori e le forme della terra d’origine di Pejman: la Persia.
 
Al termine del concerto saranno offerte degustazioni di vini e prodotti fornite da aziende della Provincia di Viterbo.

M5S Tuscania, presentata interrogazione sul servizio trasporto disabili

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaSiamo costretti a tornare ad occuparci del servizio di trasporto per disabili ed emodializzati. Infatti, dopo l’informativa e la richiesta di sollecito per la riattivazione del servizio della settimana scorsa, il trasporto effettuato con il Fiat Doblò è tutt’ora sospeso nonostante sia ampiamente trascorso il tempo per risolvere i dichiarati impedimenti burocratici relativi alla Stazione unica appaltante.

Proprio per questo abbiamo presentato ieri (24/02/2015 ndr) un’interrogazione (la puoi leggere qui) per chiedere le reali motivazioni della sospensione e una presa di posizione politica in merito da parte della maggioranza.

Una richiesta di chiarimento doverosa per tutti quei cittadini con seri problemi di salute che necessitano quanto prima della riattivazione del servizio e per tutti i tuscanesi allarmati dalle numerose voci di una eventuale esternalizzazione del servizio da parte dell’amministrazione comunale.

Sarebbe a dir poco inspiegabile se la giunta volesse affidare il servizio a terzi visto che è uno dei fiori all’occhiello tra quelli erogati dal Comune. Inoltre negli anni vi sono stati degli investimenti per rendere quanto più efficace il trasporto, per esempio, l’acquisto di un automezzo comunale specifico adibito al trasporto di disabili.

Ci aspettiamo al più presto una risposta puntuale alla nostra interrogazione e la contemporanea e altrettanto rapida riattivazione del servizio che, oltre a svolgere un ruolo fondamentale per i fruitori svantaggiati, rappresenta uno dei servizi con il miglior grado di soddisfazione dei cittadini.

Movimento 5 Stelle Tuscania

Tuscania, M5S: una mozione per rinviare il pagamento dell’IMU agricola

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaMigliaia di aziende agricole italiane non riusciranno a rispettare la scadenza della prima rata dell’Imu fissata per il prossimo 10 febbraio, dopo che la seconda sezione del Tar del Lazio ha deciso di non confermare la sospensiva del decreto.

Il Comune di Tuscania è stato classificato nella categoria NM, cioè non montano. Una norma questa, che a nostro parere, rappresenta un vero e proprio salasso imposto dal Governo, che va ad appesantire la già critica situazione economica degli agricoltori locali. Ricordiamo infatti che a dicembre i parlamentari M5S, durante l’approvazione della legge di stabilità, avevano presentato degli emendamenti con le dovute coperture economiche per abolire l’Imu sui terreni agricoli. Proposte puntualmente bocciate dal Governo.

In seguito a ricerche approfondite, abbiamo riscontrato che in diversi Comuni italiani è stata attuata una delibera ad hoc con la quale viene posticipato il termine di scadenza dell’Imu senza l’applicazione delle relative sanzioni, in attesa della decisione definitiva da parte del TAR.

Prendendo esempio da tali enti pubblici, e rafforzati dalle molteplici segnalazioni di agricoltori che non riusciranno a versare questo ennesimo balzello, il M5S di Tuscania ha presentato apposita mozione oggi 9 febbraio per sollecitare la maggioranza a prendere in considerazione l’adozione della medesima strategia, posticipando il pagamento di tale imposta alla data del 20 giugno 2015, andando così incontro alle esigenze degli agricoltori.

Movimento 5 Stelle di Tuscania