Degrado ambientale, sequestrati due depositi incontrollati di eternit

??????????Oltre 11 metri cubi di lastre di eternit in disfacimento, all’interno di due depositi incontrollati di rifiuti speciali: è quanto sequestrato nei giorni scorsi dal Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia nel Comune di Tuscania.

L’operazione è frutto dell’attività di controllo finalizzata alla tutela ambientale e mirata al territorio dell’Alto Lazio, nel corso della quale le Fiamme gialle hanno prima individuato, quindi provveduto al sequestro delle lastre in totale stato di abbandono su ??????????due terreni agricoli, peraltro molto vicini a due capannoni di lavoro, un deposito di cereali ed altre attività artigianali in cui operano parecchie persone, con evidenti possibili ripercussioni sulla salute.

Per il proprietario del terreno è scattata la denuncia per il reato contravvenzionale di cui all’articolo 256/2 del D. Lgs. 152 del 2006, poiché in qualità di titolare d’impresa depositava e abbandonava in modo incontrollato rifiuti in violazione dell’articolo 192 comma 1 e 2 dello stesso decreto.

A più di venti anni dalla sua messa al bando, l’eternit costituisce ancora un problema, soprattutto il regolare smaltimento del cemento amianto che, come noto, è potenzialmente pericoloso per la salute.

“Incontri Musicali”: sabato 11 aprile il via a Tuscania con il primo appuntamento

flyer incontri musicaliPrimavera in musica nella Tuscia con la Rassegna Incontri Musicali 2015. Il progetto, a cura dell’associazione Canto di Eea con il contributo della Provincia di Viterbo ed il patrocinio dei Comuni di Tuscania, Bolsena, Soriano nel Cimino, Canepina e Montefiascone, prevede cinque appuntamenti in cui professionisti affermati si esibiranno in concerti di musica sacra, classica, jazz ed etnica. La rassegna ospiterà mostre d’arte e installazioni di artisti visivi.
 
Il primo appuntamento si terrà sabato 11 aprile presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Ex Tempio Santa Croce” di Tuscania, alle ore 18.00: protagonisti della serata saranno Giuseppe Megna al flauto, Francesco Carlo Leone al pianoforte e Pejman Tadayon alle pitture sonore. Il Duo si esibirà in un concerto dal titolo Voyage en France proponendo brani di autori classici francesi del novecento storico. Un concerto dalle sonorità ironiche e sognanti, ricco di passaggi virtuosistici e evocatore di paesaggi dell’inizio del secolo.
 
Progetto d’arte: Pittura sonora
Pejman Tadayon pittore e musicista iraniano, nelle sue opere utilizza oltre ai materiali tradizionali anche corde musicali, creando quelli che lui stesso definisce quadri sonori. Il pubblico è invitato ad interagire con essi; può toccarli, suonarli, avere cosi la possibilità di vivere un’esperienza musicale oltre che visiva, ed annullare la consueta distanza tra l’opera e lo spettatore. La scelta delle scale musicali in questi quadri è in rapporto con i colori e le forme della terra d’origine di Pejman: la Persia.
 
Al termine del concerto saranno offerte degustazioni di vini e prodotti fornite da aziende della Provincia di Viterbo.

M5S Tuscania, presentata interrogazione sul servizio trasporto disabili

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaSiamo costretti a tornare ad occuparci del servizio di trasporto per disabili ed emodializzati. Infatti, dopo l’informativa e la richiesta di sollecito per la riattivazione del servizio della settimana scorsa, il trasporto effettuato con il Fiat Doblò è tutt’ora sospeso nonostante sia ampiamente trascorso il tempo per risolvere i dichiarati impedimenti burocratici relativi alla Stazione unica appaltante.

Proprio per questo abbiamo presentato ieri (24/02/2015 ndr) un’interrogazione (la puoi leggere qui) per chiedere le reali motivazioni della sospensione e una presa di posizione politica in merito da parte della maggioranza.

Una richiesta di chiarimento doverosa per tutti quei cittadini con seri problemi di salute che necessitano quanto prima della riattivazione del servizio e per tutti i tuscanesi allarmati dalle numerose voci di una eventuale esternalizzazione del servizio da parte dell’amministrazione comunale.

Sarebbe a dir poco inspiegabile se la giunta volesse affidare il servizio a terzi visto che è uno dei fiori all’occhiello tra quelli erogati dal Comune. Inoltre negli anni vi sono stati degli investimenti per rendere quanto più efficace il trasporto, per esempio, l’acquisto di un automezzo comunale specifico adibito al trasporto di disabili.

Ci aspettiamo al più presto una risposta puntuale alla nostra interrogazione e la contemporanea e altrettanto rapida riattivazione del servizio che, oltre a svolgere un ruolo fondamentale per i fruitori svantaggiati, rappresenta uno dei servizi con il miglior grado di soddisfazione dei cittadini.

Movimento 5 Stelle Tuscania

Tuscania, M5S: una mozione per rinviare il pagamento dell’IMU agricola

Riceviamo e pubblichiamo

TuscaniaMigliaia di aziende agricole italiane non riusciranno a rispettare la scadenza della prima rata dell’Imu fissata per il prossimo 10 febbraio, dopo che la seconda sezione del Tar del Lazio ha deciso di non confermare la sospensiva del decreto.

Il Comune di Tuscania è stato classificato nella categoria NM, cioè non montano. Una norma questa, che a nostro parere, rappresenta un vero e proprio salasso imposto dal Governo, che va ad appesantire la già critica situazione economica degli agricoltori locali. Ricordiamo infatti che a dicembre i parlamentari M5S, durante l’approvazione della legge di stabilità, avevano presentato degli emendamenti con le dovute coperture economiche per abolire l’Imu sui terreni agricoli. Proposte puntualmente bocciate dal Governo.

In seguito a ricerche approfondite, abbiamo riscontrato che in diversi Comuni italiani è stata attuata una delibera ad hoc con la quale viene posticipato il termine di scadenza dell’Imu senza l’applicazione delle relative sanzioni, in attesa della decisione definitiva da parte del TAR.

Prendendo esempio da tali enti pubblici, e rafforzati dalle molteplici segnalazioni di agricoltori che non riusciranno a versare questo ennesimo balzello, il M5S di Tuscania ha presentato apposita mozione oggi 9 febbraio per sollecitare la maggioranza a prendere in considerazione l’adozione della medesima strategia, posticipando il pagamento di tale imposta alla data del 20 giugno 2015, andando così incontro alle esigenze degli agricoltori.

Movimento 5 Stelle di Tuscania

Arteritmica protagonista al Magic! Special Event di Tuscania

Riceviamo e pubblichiamo

312320_278133842313493_30626190_nSi svolgerà la sera dell’8 novembre presso il Teatro Rivellino di Tuscania il galà di magia e illusionismo dal titolo Magic! Special Event, organizzato dalla WonderArt entertainment e patrocinato dall’ assessore alla cultura Franco Ciccioli.

A susseguirsi sul palco saranno cinque importanti prestigiatori del panorama magico italiano: il mago Alvi, considerato tra i migliori prestigiatori per bambini, divertirà il pubblico con esilaranti giochi e magie; il mago Novas, già campione italiano juniores di magia a Saint Vincent e di diversi altri premi, reduce da successi internazionali, presenterà un numero contaminato di tango e magia; Manfy, un simpaticissimo prestigiatore che abbina numeri di magia a esercizi di ginnastica artistica; Andrè, un brillante manipolatore spoletino, che eseguirà un elegante numero classico; Alessio Masci, già direttore artistico della manifestazione, vincitore di diversi premi, eseguirà dei classici numeri di magia.

A incantare con la loro bellezza e bravura due ginnaste ritmiche della ASD Arteritmica di Tarquinia, Francesca Contestabile e Valentina Nurchi, che eseguiranno delle particolari coreografie studiate appunto per la serata. Molti gli ospiti in sala che interverranno ad assistere allo spettacolo, tra cui produttori cinematografici e artisti.

La WonderArt entertainment torna a Tuscania dopo due anni di grandi successi, dopo aver firmato spettacoli che hanno calcato il palco dell’auditorium Conciliazione e performance particolarissime, in scena tra tutti al MACRO, museo di arte contemporanea di Roma. La regista Francesca Bellucci e il direttore artistico Masc, lavorano alacremente alla seconda edizione del gala internazionale di Roma, in scena l’8 maggio. Tutte le info su www.waemagic.com.

Le giornate autunnali al Parco Cinque Sensi

Riceviamo e pubblichiamo

colori_foglie_autunnoTerzo appuntamento autunnale al Parco Cinque Sensi di Tuscania con le giornate bio. Sabato 18 e domenica 19 ottobre, sarà possibile accedere in anteprima all’itinerario a piedi scalzi del parco,  oppure preparare e cuocere il proprio “pane al bastone”.

Sabato 18 ottobre si arricchisce l’offerta del parco con un laboratorio di ceramica che offre la possibilità di prendere parte alla lavorazione della creta oppure alla decorazione di un biscotto di Deruta.

La seconda giornata dedicata alla creta, denominata “Terra, Colori e Sapori d’autunno”, è promossa e ideata dall’Agriturismo biologico Valentini, che ospita il parco a piedi scalzi Cinque Sensi, in collaborazione con il laboratorio artistico BluFondente. Per chi volesse partecipare al workshop della creta esiste la possibilità di scegliere tra una colazione o un pranzo all’insegna del gusto autunnale tutto bio. I partecipanti potranno portare con sè le proprie creazioni.

L’apertura del Parco Cinque Sensi è prevista per aprile 2015, ma fin da ora oggi il nuovo parco a piedi scalzi, di concetto nordeuropeo ma tutto mediterraneo, è il luogo ideale per trascorrere giornate in libertà. Per tutti gli ospiti e per ogni esigenza esiste la possibilità di scegliere tra tanti giochi dimenticati da fare all’aria aperta.

Grandi e, soprattutto piccini, sono benvenuti e attesi per fare una passeggiata nel sentiero sensoriale, da percorrere a piedi nudi, tra vasche bagnate e asciutte sorprendenti e un inebriante percorso da annusare e toccare. Senza tralasciare il gusto, perché al termine del percorso i visitatori potranno optare per una una grigliata tutto sapore “fai da te”, oppure un semplice e gustosissimo pane al bastone.

M5S Tuscania, soddisfazione per il risultato ottenuto in consiglio

Riceviamo e pubblichiamo

10883656_eolico-piansano-stop-dalla-provincia-0Una sala consiliare gremita è stata spettatrice e artefice di una piccola ma importante vittoria dal basso. È stato infatti ritirato il punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale di lunedì 6 ottobre riguardante la proposta, da parte della maggioranza, di apporre un vincolo paesaggistico nella vana e decantata ricerca di fermare il progetto di un parco eolico, presentato nel 2011. Una scelta presa sottogamba e con approssimazione dalla giunta, poiché la stessa è stata costretta a ritirare la delibera dopo il grande tam tam degli ultimi giorni per le vie cittadine, innescato da manifesti e comunicati vari del Movimento 5 Stelle, che ha portato i fautori a compiere un importante passo indietro. È stato l’epilogo di un’azione cominciata nel mese di agosto dal consigliere comunale Rossi, al fine di discutere nel merito un progetto con molte lacune, e che invece da parte della maggioranza ha visto presente sempre e solo una “indefinita” volontà di tutelare il territorio vincolandolo per tutti.

Una seduta consiliare in cui non sono mancati anche toni accesi, dopo il tentativo del sindaco di scaricare le responsabilità di un atto nato su preciso indirizzo della giunta comunale. “È stato un siparietto non proprio divertente per i cittadini presenti – afferma il consigliere portavoce Rossi – che hanno dovuto assistere ad un’alquanto forzata arrampicata sugli specchi da parte del sindaco Bartolacci, per non inimicarsi l’opinione pubblica che di fronte a questa scellerata scelta si è dimostrata forte e coesa. Le falsità gratuite rivolte anche alla mia persona da parte del sindaco, oltre che inopportune, sono state puntualmente smentite dai verbali delle commissioni e da dati e normative certe. L’alibi dello spettro eolico per apporre un vincolo paesaggistico totalmente irrazionale è caduto, richiamando dettagliatamente proprio quella normativa che la giunta voleva applicare”.

Il merito di questo importante dietro front, tengono a precisare gli attivisti 5 stelle, è proprio della comunità tuscanese e quindi degli agricoltori e proprietari terrieri che in poche ore, grazie ad un passaparola e un’attività di informazione condivisa, si sono resi parte attiva del processo democratico di questo paese. La dimostrazione che informazione è consapevolezza e consapevolezza è azione.

Movimento 5 Stelle Tuscania