Ricordando Federico: il derby è uno spettacolo, finisce 2 a 2

Se voleva essere un omaggio spettacolare, l’obiettivo è stato raggiunto appieno: il derby di calcio dedicato a Federico Piccioni, ragazzo di cui ieri ricorreva il primo anniversario della morte, ha regalato una bella serata di sport ed emozioni, dentro e fuori dal campo.

Il confronto tra Voglia di Calcio e Real Tarquinia finisce due a due, ed i quattro gol non bastano a spiegare la rocambolesca successione di occasioni e cambi di fronte vissuti dalla partita. Il primo tempo si apre nel segno del Voglia di Calcio: i ragazzi di Mister Pacini trovano, infatti, prima il vantaggio con Mauro Valeri, quindi, al termine di un bel contropiede, anche il 2 a 0, con la firma di Benedetto Palma.

Il Real, però, non vuole arrendersi e prova la reazione su calcio di rigore: l’errore dal dischetto apre, però, chiudere i giochi, anche perché poco dopo l’occasione dagli undici metri tocca al Voglia di Calcio. Il responso, però, è di nuovo negativo, e solo al terzo tentativo i ragazzi in campo riescono a trasformare un penalty. Emiliano Ferri, appena entrato, respinge di mano, sulla riga, sugli sviluppi di un corner: rosso e rigore con Amos Marrozzi dimezza lo svantaggio. Lo stesso Amos, poco dopo, su punizione magistrale colpisce la traversa, ma il pareggio arriva comunque, poco dopo, ad opera di Emiliano Garinei.

Il match, però, non è ancora finito: a una manciata di secondi dal termine è ancora Mauro Valeri ad avere la palla del nuovo vantaggio, ma l’attaccante si fa respingere la conclusione dal portiere.

Difficile chiedere di più dal punto di vista del coinvolgimento e dello spettacolo: un giusto modo per onorare il ricordo di un ragazzo che, del calcio, ha sempre fatto una grande passione. A Federico, ora, sarà dedicato un torneo di calcetto che animerà la fine estate tarquiniese.

Ricordando Federico: stasera il derby in ricordo di Piccioni

Un anno fa, il 9 maggio 2012, ci lasciava, all’età di venticinque anni, Federico Piccioni: e lo faceva dopo la lotta dura con una malattia, che aveva saputo affrontare con coraggio, determinazione e, spesso, con il sorriso. Appoggiandosi sempre a una delle sue grandi passioni, quella per lo sport e per il calcio, seguendo sempre i compagni della squadra in cui giocava.

È anche tramite lo sport e il calcio, perciò, che Tarquinia vuole ricordarlo: dopo la prima edizione, lo scorso anno, di un Memorial a lui intitolato – che quest’anno diventerà un torneo di calcetto in programma a fine estate – le due squadra amatori della città, Real Tarquinia e Voglia di Calcio, dedicano alla memoria di Federico il derby di campionato in programma oggi.

Dopo la messa in suo ricordo, in programma alle 18 a San Giovanni, tutti allo stadio Bonelli per la partita, che avrà inizio alle ore 20 e 30.

Calcio tarquiniese: il punto sui campionati ed il programma del weekend

Sei su sei: non si ferma la corsa del Club Tarquinia Calcio che, dall’inizio del campionato di Terza Categoria, ha saputo inanellare solo vittorie. L’ultima, il 2 a 0 sul campo del VicusRonciglione, serve non solo a mantenere la vetta, ma anche a scrollarsi di dosso una delle dirette rivali: fermata sullo 0 a 0 a Canepina, l’Accordia Oriolo lascia la testa della classifica, ed a fare compagnia ai rossoblu di Marco Moretti resta soltanto il Civita Castellana. Sulla strada rossoblu, nel weekend, c’è proprio il Real Canepina.

Ma le soddisfazioni – come gioco e risultati – non arrivano solo dalla Terza: anche le due squadre cittadine del campionato Amatori stanno facendo benissimo in un girone molto equilibrato. Stavolta la ribalta è per il Voglia di Calcio, che domina e vince 4 a 1 il match casalingo contro il Mondo Nuovo. Tre punti che valgono il sorpasso in classifica al Real Tarquinia, che pareggia in casa contro il Monte Romano: per i ragazzi di Mister Agate, ancora imbattuti in campionato, si tratta del quinto pari di fila, dopo la vittoria all’esordio.

Per entrambe, nel weekend, trasferta con buone prospettive: i “Vogliosi” in casa della Nuova San Faustino – fanalino di coda del girone – mentre il Real fa visita al Mondo Nuovo.

Sfogliando il programma calcistico di sabato e domenica, l’appuntamento con più tensione è di certo quello della Corneto in Eccellenza: la crisi di risultati di rossoblu richiede un’inversione di tendenza, e l’undici di Ciro Granato cercherà di trovarla domenica mattina al Bonelli contro il Fonte Nuova, quinta in graduatoria in virtù di una difesa solida.

La Juniores d’Elite rossoblu, invece, dopo la sconfitta casalinga – 3 a 2 – contro il Villanova, affronta un altro big match, stavolta in trasferta, con il Futbolclub, una delle quattro capoliste del girone.

Domenica torna in campo anche il Tarkna in Seconda categoria: dopo il riposo dello scorso finesettimana, i ragazzi di Mister Ercolani vanno a Farnese con l’obbiettivo di sfatare il tabù trasferta.

Tarquinia a gonfie vele. La Juniores Corneto sulle ali dell’entusiasmo

Nel segno del cinque: nell’ultimo weekend di campionato il Tarquinia Calcio fa la manita ai rivali del Nuovo Atletico Falisco e porta – appunto – a cinque le vittoria consecutive dall’inizio della stagione. A quota quindici punti in classifica, i rossoblu di Mister Moretti guidano la graduatoria a braccetto con l’Accordia Oriolo ed il Civita Castellana e nel prossimo match hanno la possibilità di un ulteriore allungo facendo visita al fanalino di coda Vicus Ronciglione, ancora fermo a zero punti.

Sorride anche la Juniores d’Elite della Corneto, che continua a confermarsi splendida realtà del calcio giovanile regionale: i ragazzi di Mister Gufi strappano a Fiumicino la terza vittoria consecutiva (di cui due in trasferta) ed il settimo risultato utile di fila, lanciandosi a quattro punti dalla vetta ed a uno dal terzo posto. Sabato al Bonelli splendido appuntamento, con il confronto diretto contro i pari punti del Villanova.

Tra gli Amatori, invece, doppio pareggio: il Voglia di Calcio impatta 0 a 0 a Monte Romano, mentre il Real Tarquinia strappa l’1 a 1 in casa della capolista Santa Marinella.

Tarkna, sconfitta con rammarico. Voglia di Calcio e Real, la classifica sorride

Una sconfitta in Seconda categoria e due pareggi nel campionato Amatori: dopo le già raccontate partite di Corneto e Tarquinia – rispettivamente sconfitta in casa e vincente fuori – a completare il bilancio non troppo lusinghiero del weekend tarquiniese giungono i risultati di Tarkna, Real Tarquinia e Voglia di Calcio.

I ragazzi di Ercolani tornano della Quercia con numerose attestazioni di stima e complimenti da parte di avversari ed addetti ai lavori: il che non fa che raddoppiare rabbia e rimpianti per una sconfitta evitabilissima. Dopo venti minuti gestiti con ottimo piglio – occasionissima in avviso fallita di testa da Catini – i tarquiniesi vanno sotto al primo tiro in porta, su un calcio di punizione su cui Attili è tutt’altro che impeccabile: la beffa turba un poco gli ospiti, che continuano a non rischiare nulla e sfiorano il pari con una punizione di Seripa.

Nella ripresa, solito copione, sino al gol dell’uno pari realizzato da Parissi, bravo a inserirsi sulla destra e siglare la seconda rete stagionale. Quando l’inerzia della partita pare girare dalla parte del Tarkna, l’episodio negativo che gira entusiasmi e timori: doppio giallo per Bilancino ed etruschi in dieci. A regalare i tre punti alla Querciaiola arriva, a 180 secondi dal termine, un tiro al volo da appena dentro l’area che trova l’incrocio dei pali. C’è tempo, però, per un’altra occasionissima tarquiniese: su velenosa punizione di Seripa, la palla balla davanti alla linea per qualche secondo, senza che nessuno trovi la deviazione vincente. Domenica, per scacciare i rimpianti, l’occasione migliore: al Bonelli scende il Real Teverina, prima in classifica a punteggio pieno.

Continua, invece, nel girone Amatori, la bella marcia quasi a braccetto delle due compagini tarquiniesi: dopo un paio di campionati di sofferenza, entrambe hanno trovato la giusta quadratura del cerchio per impensierire ogni avversario e giocarsela con determinazione su ogni campo. Il Real pareggia zero a zero con il Tuscania, il Voglia di Calcio impatta uno a uno con la capolista Santa Marinella, entrambe in casa. Ed in attesa del pentitissimo derby, in programma il giorno della Befana.

Il dolce finesettimana del calcio tarquiniese

Bottino positivo per le compagini calcistiche tarquiniesi impegnate, nel weekend, sui campi della Provincia. Già ampiamente descritta l’affermazione della Corneto sul Morandi per 3 a 1, va ricordato il pareggio esterno degli Juniores d’Elite rossoblu: i ragazzi di Mister Gufi impattano 2 a 2 in casa del Montecelio e toccano quota nove punti in classifica, in sesta posizione.

È 2 a 2 anche in Seconda Categoria per il Tarkna: i ragazzi di Mister Ercolani sprecano una bella occasione sul campo dell’Etrusca di Capodimonte e continuano a dar vita a match ricchi di gol. Sotto dopo una manciata di minuti, il Tarkna era riucito a ribaltare il risultato prima con Parissi, di testa, su azione d’angolo, quindi con Bramucci, che a quindici dal termine concludeva un bel contropiede e pareva regalare la prima vittoria esterna alla squadra. Invece, poco dopo, calcio di rigore per i padroni di casa e risultato fissato sul definitivo pareggio.

Continua, invece, la marcia a punteggio pieno del Tarquinia, che in Terza ottiene la seconda vittoria su due e si conferma in testa alla classifica. I ragazzi di Marco Moretti vincono 2 a 0 a Viterbo contro il Faul e si lanciano in testa alla classifica del girone: alla prossima, a far visita ai rossoblu, arriva il Tre Croci, ancora fermo a zero punti in graduatoria.

Bene anche le due squadre amatori: dopo la sfortunata sconfitta al debutto, arriva una bella vittoria per il Voglia di Calcio: nel 3 a 1 casalingo vanno a segno Piferi, Xhelo e Salzano. Pareggia uno pari, invece, il Real Tarquinia: per i verde nero di Agate – vincenti al debutto – a segno Gianfranco Seripa.

Maglia numero 7: Ricordando Federico Piccioni

di Attilio Rosati

Quando Emiliano Ferri e Manlio Pacini hanno lanciato l’idea di ricordare “Pic” con un torneo di calcio, subito si sono fatti avanti in cento. Sei squadre: Mondo Nuovo, Voglia di calcio, Real Tarquinia, Tarkna, Atletico Tarquinia e una squadra di Amici che, per una settimana hanno celebrato l’affetto per il “Pic”, incontrandosi sul terreno di gioco del “Bonelli”.

“Ti hanno definito un gladiatore perché tu, tenero, generoso e disponibile, sei prima di tutto un coraggioso. Hai affrontato questo anno, il tuo ultimo, con il sorriso, senza mai perderti d’animo.

Sei diventato un esempio per noi tutti. Con il tuo amore per la vita e per le cose semplici, ci hai insegnato ad amarci di più l’uno con l’altro.

La nostra unica consolazione, ora è che tu possa essere sereno, magari giocando le solite partite di calcetto con la tua maglia numero 7.

Speriamo che tu possa guardarci e seguirci nei momenti difficili.

Sei e rimarrai per sempre nei nostri cuori”.

Con queste parole i suoi amici lo hanno celebrato e ricordato.

Il torneo, un pretesto per sfogare rabbia e nostalgia per un amico che nessuno vuole lasciare. Per gridare forte che “Pic” non è perso, non è lontano.

Vince la finale il Tarkna di Patron Lele Piva prevalendo sull’Atletico Tarquinia per 4 a 1 ( reti di Clementucci, doppietta, Seripa e Paliani; per l’Atletico, Costantino segna l’unico gol). Vincono tutti, vince la ricchezza d’animo e la sensibilità.

L’arbitro, si è sobbarcato l’impegno di seguire tutto il torneo senza tornaconto alcuno, per pura passione e per solidarietà, ha corso con impegno, ha sopportato qualche intemperanza di troppo con pazienza. Vince anche lui.

Bisognerebbe citarli tutti e cento questi ragazzi che hanno realizzato il sogno di trattenere Federico nei loro cuori. Se nominarli tutti può essere difficile, ringraziarli di esistere non lo è per niente.