Via Blasi, dentro Gufi: cambio in panchina per gli Allievi della Corneto

11182360_10204262003930845_5563784659547544813_nCambio in panchina, da qualche giorno, alla Corneto Tarquinia: alla guida degli Allievi regionali, infatti, non c’è più Roberto Blasi – vincitore, lo scorso anno, con gli stessi ragazzi, del campionato gli Allievi – che ha comunicato alla squadra il suo addio. “È fortemente a malincuore che ho parlato con i ragazzi – racconta Roberto – ma credo che quello dell’allenare debba essere una valvola di sfogo; invece, negli ultimi tempi, era solo un accumulo di stress emotivo. E ho dovuto e voluto pensare alla mia salute ed al mio benessere: era impensabile andare avanti oltre”.

Ho un carattere che mi porta a vivere con grande intensità le situazioni – prosegue Blasi – per cui vivo anche troppo male tutte le situazioni negative sia strettamente di campo che non”.”Oltre a tutti i miei ragazzi – conclude l’ex mister – vorrei fare un ringraziamento particolare a Fabio Martelli, persona vera”. Al posto di Blasi, in panchina, dal match di questo weekend si siederà Mario Gufi.

Comunicazione ai lettori e agli appassionati di calcio

Corneto_Tarquinia_CaereA malincuore, con queste righe la Redazione de L’extra – tramite la penna del direttore – comunica agli appassionati di calcio tarquiniese, ai curiosi ed ai lettori in generale che da questo momento è interrotta ogni forma di collaborazione con la Corneto Tarquinia, motivo per cui domani non troverete la cronaca del match casalingo, che cesserà di essere appuntamento costante di fine weekend. Così come non appariranno su questa testata dichiarazioni o comunicati riguardanti le eventuali iniziative poste in essere dalla società (fatto salvo, naturalmente, l’eventuale ricorso al diritto di replica).

La decisione fa seguito ad un messaggio che ho personalmente ricevuto da un rappresentante della società che annunciava di ricorrere ad un colloquio con un legale in riferimento all’attività del sito, che come tutti sanno si compone anche dei commenti dei lettori.

La collaborazione tra L’extra e la Corneto era nata, praticamente, con la nascita stessa del portale on line, subito dopo la fine dell’esperienza cartacea. E in questi anni ha vissuto di soddisfazioni che credo reciproche: a partire – era il primo anno – dalla cavalcata trionfale della Juniores che conquistò l’élite (e che riuscì a difenderla l’anno successivo), raccontata giornata per giornata, passando per le salvezze in Eccellenza, i momenti tristi delle retrocessioni, le soddisfazioni di questi anni in Promozione, sino alla striscia positiva ancora in corso.

In mezzo a questi tanti eventi relativi alle prime squadre, molti altri legati al settore giovanile, da quelli più vicini al costume ad altri prettamente inerenti la formazione di tecnici e bambini, passando per la vittoria di qualche bel campionato. Il tutto fatto in ottica promozionale, praticamente mai polemica, spingendo affinché i tarquiniesi potessero riavvicinarsi alla squadra ed alla società.

Un percorso ricco di situazioni, di tanti rapporti creatisi tra il sito e la squadra, i giocatori, i tecnici, i dirigenti, a contatto costante con un ambiente complesso, spesso turbolento, di cui gli articoli hanno sempre cercato di far passare un’immagine positiva, anche quando questa strada ha significato una rinuncia dal punto di vista dell’impatto mediatico: perché, è evidente a tutti, raccontare i numerosi tasti dolenti che si incontrano vivendo così da vicino quella realtà avrebbe comportato una cassa di risonanza maggiore per L’extra, oltre a significare un maggior rispetto del dovere di cronaca a cui ho, in parte e volutamente, spesso rinunciato.

È con amarezza, quindi, che mi sono trovato a ricevere una comunicazione come quella di cui sopra: sono consapevole che la gratitudine non è di questo mondo (inteso come mondo tanto giornalistico quanto calcistico), ma mi sarei comunque aspettato una reazione con toni e forme diverse, proprio in virtù di quella collaborazione che ho sempre, comunque correttamente rispettato.

Certo, la Corneto – fenomeno non solo sportivo e di costume, ma anche sociale e di attualità – non potrà smettere di far parte dei temi seguiti dal sito; di certo cambieranno le modalità. Nella speranza, sempre e comunque, di poter a fine stagione parlare della salvezza di tutte le compagini rossoblù impegnate nelle differenti categorie. A tutti i ragazzi, quindi, va comunque e sempre il tifo de L’extra ed il mio personale.

Stefano Tienforti

San Valentino di corsa: domenica 14 febbraio il terzo Argentario Trail

Riceviamo e pubblichiamo

woman-running-trailGrandi preparativi da parte della società Trisport Costa d’Argento che organizza per domenica 14 febbraio, la terza edizione dell’Argentario Trail. Una edizione che si preannuncia “internazionale”, tanto che, tra le oltre 100 adesioni già pervenute, figurano tre atleti di altre nazioni, e runners appartenenti a società di ben otto regioni d’Italia, ovvero Trentino Alto Adige, Veneto, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Puglia, Emilia Romagna.

Suggestivo il percorso di circa 22,5 km con un dislivello positivo di 770 metri. Percorso che si sviluppa quasi interamente su sentiero (30% single track e strade su campo, 60% strade bianche, 10% asfalto).

La partenza è prevista per le ore 9.30, dopo un breve briefing, dalla spiaggia della Cantoniera; dopo circa 2 km di asfalto con l’attraversamento del lungomare dei Navigatori. Terminato il rettilineo, si gira a sinistra per un singol track abbastanza impegnativo di 400 metri in salita che porta i corridori sulla Panoramica dove inizia un saliscendi abbastanza impegnativo sopra Cala Grande, Cala Piccola, Cala del Gesso fino ad arrivare, dopo un duro single track, alla suggestiva torre di Capo d’Omo. A questo punto inizia una discesa tecnica in single track che porta gli atleti all’interno delle pendici del  Monte Argentario e si entra nella valle della Soda per giungere, dopo un breve strappo, all’arrivo nella zona del Pozzarello.

Il tempo massimo della prova, a cui potranno partecipare maschi e femmine dai 18 agli oltre 65 anni, è fissato in 3 ore e 30 minuti.

Info : [email protected]  www.trisportargentarioteam.it

Mtb Santa Marinella, buona la prima a Bracciano nella prova inaugurale del Trittico Laziale

Riceviamo e pubblichiamo

Mtbsan2016-forti-braccianoUna prima prova del Trittico Laziale archiviata positivamente a Bracciano. La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini non ha lesinato impegno sugli sterrati attorno il Lago di Bracciano nell’appuntamento di apertura dello storico circuito fuoristrada del Lazio, andato in scena domenica scorsa e che ha visto il team santamarinellese portarsi a casa una vittoria e altri due podi di categoria.

Tra tutti si è fatto notare ancora Angelo Ciancarini che, nonostante le fatiche del ciclocross e la vittoria recente al Roma Master Cross, non ha voluto mancare all’appuntamento con la vittoria di categoria master 6.

Mai domo sulla sua mountain bike, Lorenzo Borgi ha sfoderato una solida performance cogliendo il secondo posto tra i master 5 mentre è partito col piede giusto anche Federico Forti che ha centrato la terza piazza tra i master 3 oltre a Massimo Ubaldini al sesto posto tra i master 5.

Gara strabiliante per alcuni bikers che sono riusciti ad accarezzare la zona podio come nel caso di Eddy Belleggia che ha strappato una quinta posizione tra i master 4, la medesima categoria del neo acquisto Cabbirio Capati che si è attestato al settimo posto e di Emanuele Zena al quattordicesimo.

Meritevole di elogio le prove offerte dagli altri bikers santamarinellese, molti dei quali al vero debutto stagionale con le ruote grasse a partire da Massimiliano Chiavacci (nono tra i master 3) e Mauro Iacobini (36°tra i master 3).

In attesa di vederlo esordire in mountain bike e al termine di una straordinaria parentesi invernale con il ciclismo sui prati, Armando Mattacchioni ha scelto la bici da strada per raccogliere subito un onorevole settimo posto di categoria gentlemen 2 al Trofeo Città di Roccasecca, gara inaugurale della stagione 2016 su strada sotto l’egida di Csain Ciclismo.

PROMOZIONE – Corneto corsara a Roma: con Martelli e Pastorelli netto 3 a 0 al Futbol Club

Simone_MartelliSeconda vittoria consecutiva per la Corneto Tarquinia, che dopo l’1 a 0 casalingo al Palocco torna alla vittoria esterna – mancava dal match ad Aranova – e domina 3 a 0 il FutbolClub, riportandosi a ridosso della zona tranquillità in classifica.

Sul campo di Roma non c’è, di fatto, partita: i padroni di casa, penultimi in classifica, non trovano la porta rossoblù che in un paio di occasioni, senza mai impensierire il portiere. La Corneto, invece, chiude la pratica già nel primo tempo.

Vicinissimi al gol al 20’ – quando su calcio d’angolo battuto al limite dell’area da Franceschi Cascianelli trovava la conclusione quasi perfetta, con palla che incoccia il palo e attraversa tutto lo specchio della porta – i rossoblù sbloccano il match cinque minuti dopo, con una botta da fuori di Simone Martelli. Ed è ancora Martelli, al 35’, a spegnere ogni speranza romana, trovando la doppietta su azione d’angolo.

La ripresa scorre sulla stessa falsariga, con le punte rossoblù – Moretti inserisce anche Rosati ed il rientrante Forieri – che cercano di togliersi la soddisfazione della rete: ci riesce Pastorelli, che al quarto d’ora si procura e trasforma il rigore del definitivo 3 a 0. È il portiere locale ad evitare guai peggiori al Futbol Club, salvando nel finale su Franceschi e Rosati.

Ora si torna al Bonelli, domenica prossima, contro il Cerveteri: allungare la striscia positiva vorrebbe dire dare una decisa spallata al campionato ed uscire dalla zona play out.

Settimana tutta al femminile per la Asd Pallavolo Tarquinia

Riceviamo e pubblichiamo

PallavoloSettimana tutta al femminile per la Asd Pallavolo Tarquinia, viste le giornate di riposo per le squadre maschili. L’Under 14F viene sconfitta nel triangolare di fine girone sia dall’Asd Vetralla Volley che dal Ronciglione Volley Ad.

La 1DF ha affrontato in trasferta la capolista S.m. volley 2000, uscendone sconfitta ma giocando ad alti livelli e provando a mettere in difficoltà le avversarie (25-21, 25-17, 25-21). Ci sono ancora alcuni problemi in ricezione e in battuta, ma le ragazze stanno crescendo come squadra e nonostante la posizione in classifica, c’é la grinta giusta per affrontare nel modo migliore il girone di ritorno e scalare la classifica!

Sconfitta anche per L’Under 18F contro il Vbc Viterbo per 3-0 (25-8, 25-12, 26-25); le ragazze entrano in partita tardi e non riescono a riprendere in mano il gioco anche se nel set finale hanno provato a dare del filo da torcere alle avversarie.

Le giocatrici dell’Under 16F hanno affrontato l’Orbetello in semifinale ma non riescono a portare a casa la vittoria (15-25, 13-25, 19-25).

Sabato 6 la serie C maschile affronterà presso il palazzetto dello sport di Tarquinia alle ore 17.30 la Pol. Casal Bertone; la società invita a sostenere i ragazzi!

Un ringraziamento a tutti i partecipanti alla giornata di Minivolley del 30 gennaio al Top16 di Tarquinia, soprattutto agli oltre 100 bambini, anche provenienti dal viterbese e dalla Toscana, che si sono esibiti e divertiti insieme, confrontandosi con realtà diverse sempre con il sorriso!

Asd Pallavolo Tarquinia

A Civitavecchia il 5 febbraio la presentazione della stagione 2016 della Civitavecchiese Fratelli Petito

Riceviamo e pubblichiamo

È attesa per venerdì 5 febbraio alle ore 16:45 presso il Porto di Civitavecchia (ingresso nord), all’interno della sala conferenze dell’Autorità Portuale, la presentazione della stagione 2016 targata Civitavecchiese Fratelli Petito.

Il team giovanile presieduto da Patrizio Carraffa, che si appresta a disputare la quarta stagione di fila, presenta alla città e a tutti gli appassionati di ciclismo il nuovo organico di atleti delle categorie giovanissimi, esordienti e juniores oltre al progetto scuola ciclismo. Un vernissage avvalorato dalla presenza di ospiti illustri tra ex professionisti, autorità politiche e sportive federali con un’appendice dedicata alla presentazione della Granfondo Città di Tolfa in programma domenica 20 marzo.