Corneto Tarquinia: al via la nuova stagione del settore giovanile

Corneto_settore_giovanile(a.r.) Passione e lavoro, per la costruzione di un progetto che duri nel tempo, che dia frutti con continuità, in grado di esercitare una funzione sociale ed educativa che superi i preconcetti e i luoghi comuni che – non sempre del tutto a torto, purtroppo – da sempre gravano sullo sport del calcio. È questa l’impresa, tutt’altro che semplice da compiere, che il Settore giovanile della Corneto Tarquinia si accinge anche per questa stagione calcistica oramai alle porte, ad affrontare.

Ne abbiamo parlato con Massimiliano Coluccio, oramai da anni impegnato in questa battaglia, che a tratti assume le connotazioni di una vera e propria guerra.

D – Per cominciare, vorrei sapere da te quale ruolo rivesti quest’anno nell’ambito della Corneto, poiché è importante anche la definizione dei ruoli.

R – Io non ho cariche ufficiali perché non desideravo averne; diciamo che ricopro il ruolo di Responsabile del settore giovanile, ma ipotizziamo che io possa essere paragonato ad un genitore voglioso di darsi da fare..

D – Un volontario!

R – Si, perché no..

D – Io so che tu ami mettere ogni anno in cantiere qualcosa di particolare e sarei curioso di sapere come siete riusciti questa stagione calcistica a differenziarvi dagli altri.

R – La scommessa vincente, che stiamo tentando è quella di puntare tutto sugli istruttori. Devo ringraziarli fin d’ora per l’impegno profuso! L’obbiettivo principale è quello di far divertire i ragazzi. Abbiamo aggiunto, ai tanti che già lavoravano con noi, Stefano Tienforti, che ha sempre lavorato con i bambini e con il quale stiamo elaborando un nuovo progetto; sempre con l’obbiettivo che ti ho detto, abbiamo potenziato le strutture realizzando spazi per giocare tre contro tre o due contro due, per acquisire maggiore padronanza dei fondamentali; insieme a Gabriele Ventoli, Daniele Marcomeni e lo stesso Tienforti stiamo mettendo a punto degli allenamenti con particolare riguardo all’aspetto posturale, affinché si possano neutralizzare, almeno in parte, gli effetti negativi delle ore passate dai ragazzi davanti alla televisione o al computer, o a qualche videogioco. A volte proprio questo aspetto posturale, troppo trascurato, si è tradotto in un ostacolo per i ragazzi intenzionati a fare il loro ingresso nel calcio agonistico. Stiamo lavorando affinché ciò non accada più.

D – Insomma gli allenamenti della scuola calcio, mirati a costruire l’atleta del futuro…

R – Esatto, questa è la nostra intenzione.

D – Perché un genitore dovrebbe portare suo figlio di sei anni alla Corneto?

R – Ti rispondo da genitore: io ci ho portato mio figlio perché qui ci sono persone che desiderano mettere la loro passione e la loro esperienza al servizio dei ragazzi, con l’unico scopo di farli crescere in un ambiente sano, senza secondi fini. Qui non si promettono carriere calcistiche da professionisti o provini con grandi squadre, se andate a vedere i numeri, quelli che arrivano al professionismo, in rapporto ai praticanti, sono davvero pochissimi; Noi garantiamo, attività atletica fatta per costruire un corpo sano e tanto divertimento. L’opportunità di formarsi caratterialmente e fisicamente in modo armonico.

D – Passiamo all’organigramma del settore giovanile, categoria per categoria.

R – Scuola calcio: categorie 2010, 2009, 2008, Massimo Casali, Stefano Tienforti, Sandro Blasi, che probabilmente saranno supportati da un giocatore della prima squadra di cui non faccio il nome perché non è ancora tutto definito.
Categoria pulcini, classe 2007, ho pensato di affidarli a Matteo Costa, che si è fatto le ossa per due anni con i giovanissimi regionali ed il cui approccio è stato sempre positivo, per impegno, dedizione ed entusiasmo. Sarà coadiuvato da Luca Arillo.
Categoria 2006, sono stati riconfermati Vincenzo Costa e Mauro Alessi, per lo splendido lavoro svolto.
Categoria 2005, Raffaele Mauro è un altro riconfermato, entriamo in una categoria delicata, perché quest’anno questi ragazzi affronteranno il “Sei Bravo” e la società ci tiene a che in questa importante manifestazione, si riesca a ben figurare. Sarà coadiuvato da Claudio Quaranta, un altro ragazzo ce insieme a Massimo Casali, si è impegnato moltissimo nella scuola calcio le scorse stagioni.
Categoria Giovanissimi fascia B: Oscar Felci e Mario Rezzonico, oramai due veterani, quest’ultimo, anche valente preparatore dei portieri ed infine, Gabriele Ventolini e Daniele Marcomeni, si occuperanno della parte atletica insieme allo stesso Stefano Tienforti che svolgerà funzioni di ordinamento e preparazione di test attitudinali, supervisione ecc. Non mi resta che ringraziare Antonio Menegaldo che come sempre svolgerà tutti i gravosi compiti di segreteria, amministrazione e gestione economica.
Permettimi di ringraziare tutti coloro che decideranno di accordarci ancora la loro fiducia, con la promessa che ci faremo a pezzi, per non deludere nessuno.

Luca Tassarotti vince “L’Arrampicata” di Tolfa 2015

gruppo-Airone-2015Riceviamo e pubblichiamo

Grande partecipazione di atleti e di pubblico alla XVII edizione de “L’ARRAMPICATA”,  classico appuntamento podistico di fine estate nello splendido scenario dei Monti della Tolfa, in un percorso stradale di 8,850 km che parte al cospetto del castello di Rota  “arrampicandosi” sulla Braccianese Claudia fino al centro di Tolfa, dove è posto il traguardo. La gara è inserita nell’ampio programma dei festeggiamenti del Santo patrono organizzati dal comune di Tolfa.

Podio-maschileLa vittoria è andata all’atleta civitavecchiese Luca Tassarotti (S.Marinella Athletic Club) giunto in solitaria primo al traguardo precedendo il compagno di squadra  Andrea Azzarelli seguito da Adolfo Macolino (Mllepiedi Ladispoli).

In campo femminile Pamela Gabrielli (LBM Sport) si aggiudica la vittoria davanti a Lorella Pagliacci e Giulia Luminita Ivu, atlete di punta del Gruppo Podistico Monti della Tolfa L’Airone.

Il premio speciale memorial Ira Capri, in ricordo dell’indimenticabile amica ed atleta che ha vestito nella sua breve ma prestigiosa carriera sportiva anche i colori del gruppo Airone, è stato consegnato dalla sorella Isotta Capri a Lorella Pagliacci, prima atleta Airone giunta al traguardo.

podio-femminileIl Gruppo Podistico Monti della Tolfa, organizzatore dell’evento in collaborazione con il Comune di Tolfa, L’Avis e la Comunità Montana, è stata la società con il maggior numero di partecipanti con 33 atleti giunti al traguardo, seguiti dalla Podistica Solidarietà (21 atleti) e dai Bancari Romani (16 atleti).

Bilancio più che positivo per Fausto Fiorucci, presidente del Gruppo Monti della Tolfa L’Airone: “ Un ringraziamento particolare alle istituzioni locali ed a tutti i volontari che, come ogni anno, si sono prodigati  per consentire la buona riuscita della manifestazione. La significativa partecipazione di atleti e di pubblico conferma l’importanza che questa gara riveste in ambito regionale e rappresenta inoltre un ottimo biglietto da visita per Tolfa e i suoi prodotti locali”

Nel finale meritato ricco ristoro e premi con prodotti locali che hanno consentito a tutti gli atleti di recuperare in fretta le fatiche spese durante lo sforzo fisico.

Il Tarkna Bici scala l’Amiata: la tradizione compie 18 anni

Riceviamo e pubblichiamo

Borrini_GuidozziIl Tarkna Bici per la diciottesima volta scala il monte Amiata: pochi iscritti partecipanti a questa edizione, soltanto in dodici hanno voluto nuovamente affrontare le terribili pendenze che portano alla vetta del nostro vicino monte. Giornata veramente meravigliosa e, sotto certi aspetti, indimenticabile, perché forse per la prima volta dopo diciotto edizioni – tranne la prima che rimane sempre memorabile per lo spirito di avventura che ci accompagnava negli anni ancora giovanili – questa è stata l’edizione che forse rimarrà impressa nella memoria almeno per chi le ha vissute tutte, per lo spirito con cui è stata affrontata: finalmente tanta serenità, aldilà poi degli sfottò finali, nessuna pretesa agonistica esasperata, veramente una giornata passata in compagnia di amici con la speranza di divulgare questa mentalità in tutto il resto del gruppo.

Poi il pranzo veramente gustoso presso il ristorante Sella, con la premiazione finale con un riconoscimento per tutti i partecipanti, infine brindisi offerto dal Presidente per il termine Guidozzi_Fanellidella sua vita lavorativa che è andata a coincidere proprio con la diciottesima edizione della scalata dell’Amiata. Per la cronaca il Presidente è stato l’ultimo a tagliare il traguardo anche se assistito dal grande Gilberto Borrini, un iscritto non è riuscito a concludere la prova, grande prestazione del giovane Antonio Brignola, 71 anni a settembre, che è riuscito ad appiomarmi un distacco intorno ai 5 minuti. Davanti il primo ad arrivare è stato come nella prima edizione Fabrizio Leardini che ha preceduto di pochi secondi Antonio Tarolla e Gino Sabbatini, da segnalare la prestazione di un altro giovane, Enrico Fanelli, 65 anni, che si è piazzato in quinta posizione precedendo tanti amici molto più giovani di lui.

Ovviamente la poca partecipazione non ha scoraggiato assolutamente il Presidente e tutto il direttivo già intenzionati a mettere in preventivo la diciannovesima edizione per l’anno prossimo, sperando in una diversa risposta da parte degli iscritti, per affrontare la scalata con lo stesso spirito con cui è stata affrontata questo anno.

Il presidente
Maurizio Guidozzi

Velka Tarquinia, venerdì la presentazione della nuova stagione sportiva

Riceviamo e pubblichiamo

calcio_reteAnche quest’anno il Velka Tarquinia Calcio si ritrova meritatamente sul nastro di partenza per l’avvio della stagione agonistica 2015 – 2016 nel Campionato di 1^ Categoria. Il Presidente Giovanni Guarisco, unitamente ai dirigenti e al tecnico Carlo Vittori, venerdì alle ore 18,30, presso la nota gelateria Danilo, nel corso della consueta conviviale con gli atleti della 1^ squadra, annunceranno le novità che concorrono a far credere che la stagione sportiva imminente porterà grandi soddisfazioni ai colori della Città e ai tifosi che da sempre seguono con passione l’attività della Società.

“Quest’anno – dichiara il Presidente Guarisco – saranno impegnate maggiori risorse per implementare il settore giovanile, grazie anche alle condizioni favorevoli rappresentate dal ritorno in Società di piccoli atleti e tecnici di estremo valore, a cui rivolgiamo un caloroso ringraziamento e auguri di benvenuti affinchè possano insieme agli altri raggiungere traguardi lusinghieri”.

Continua Guarisco ” i ns. tecnici sono già all’opera per organizzare e definire le varie squadre per disputare i Campionati Provinciali dei Pulcini, Esordienti, Giovanissimi e Allievi, colgo l’occasione per annunciare che da martedì 1° settembre dalle ore 18,00 alle ore 19.30, presso la segreteria della Società, ubicata nei locali del tradizionale Stadio Comunale, saranno aperte le procedure per l’iscrizione dei ragazzi che vorranno impegnarsi nell’attività calcistica. Ovviamente, l’iscrizione comporterà il diritto ad ottenere il vestiario necessario, oltre alla copertura assicurativa in caso di infortuni, verso i quali sin d’ora rivolgiamo i debiti scongiuri”.

Grazie all’impegno di tante risorse umane, coordinate dal tecnico Carlo Vittori, la struttura del campo è già stata predisposta adeguatamente per dare inizio alle attività di preparazione atletica che precede l’inizio dei campionati. Grande merito va riconosciuto allo sponsor ufficiale Errichiello Cristian dirigente del gruppo RE/MAX Revolution per il sostegno assicurato.

In ultimo il Presidente Giovanni Guarisco, a nome di tutta la Società, rivolge un sentito ringraziamento al Sindaco, all’assessore allo Sport Sandro Celli e al Presidente dell’U.A. di Tarquinia Alessandro Antonelli per aver contribuito a rendere più performanti le strutture dello Stadio Comunale. Resta comunque l’auspicio, per la qualità delle strutture consentite in uso alla Società Velka Tarquinia Calcio, a non essere considerati dalle Istituzioni citate, i cugini poveri di una famiglia ricca, soprattutto per non svilire l’impegno sociale ed educativo profuso dai vertici della Società.

Mirko Barreca, pioggia di successi all’Open Internazionale Karate di Lignano

Riceviamo e pubblichiamo

Sul Podio BarrecaTwo Golds per Mirko Barreca del ASD Karate Fatamorgana in forza al G.S. FF.OO. della Polizia di Stato. Doppia gara e impegno per l’atleta tarquiniese specialità Kata (forme), iscritto nella sua categoria di appartenenza Eso. B e anche in quella superiore dei Cadetti come previsto dal regolamento Internazionale WKF. Al 30° OPEN Internazionale Karate di Lignano, evento svoltosi al Palasport Getur di Lignano l’atleta si impone su tutti i suoi avversari ben 25 nella sua categoria e altri 23 in quella superiore, senza dare nessuna possibilità agli avversari va avanti come un treno senza fermarsi mai, fino ad arrivare dopo bel dieci incontri tutti vinti, alle finali delle due categorie.

Qui si sfidano e confrontano 1250 atleti provenienti da ben 15 Nazioni; Italia, Austria, Belgio, Croazia, Colombia, Spagna, Germania, Polonia, Bosnia Herzegovina, Slovacchia, Svezia, Lussemburgo, Giorgia, Slovenia, e Repubblica Ceca !!

La gara è intensa e durissima, con numeri da capogiro per questo grande evento targato FIJLKAM “Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali”.

Accompagnato dai M° Carlo Barreca e guidato e allenato dai M° Cinzia Colaiacono e M° Roberta Sodero della Polizia di Stato, l’atleta Barreca Mirko non smette mai di allenarsi anche nei mesi estivi per arrivare all’evento carico e pronto più che mai. Approda al 30° Open Mondiale Karate di Lignano determinato con l’intento di portare a casa un ottimo risultato, ed è quello che fa ben due medaglie oro.

L’atleta di punta del Team Karate Fatamorgana Tarquinia, con alle spalle importanti risultati conseguiti, solo nel 2015 ha in attivo il titolo di Campione D’Italia e Vice Campione Europeo a squadre risultato raggiunto a Parigi nel mese di Giugno.

Indescrivibile l’emozione e la gioia provata da tutta la delegazione presente del Fatamorgana e del G.S. delle Fiamme Oro. Un ringraziamento particolare al nostro graditissimo Sponsor Tecnico Ufficiale AUTOCARROZZERIA F.lli CAPITTA e SERIPA”, e uno speciale a tutta Tarquinia che ci ha incoraggiato e sostenuto fino in fondo a questo evento, al Comune di Tarquinia, al Sindaco Mauro Mazzola e all’assessore allo Sport Sandro Celli, all’Università Agraria di Tarquinia con il suo Presidente e tutto il Consiglio Direttivo, GRAZIE!!

Ricordiamo infine, che la scuola Fatamorgana riapre i corsi il 2 Settembre presso la palestra sita in via M. Buonarroti snc, zona Artigianale, con tutte le sue attività dal Karate alla Danza, Modern, Hip Hop, Piloxing, Kung Fu Kids, Aerobica, Ginnastica posturale, Judo, Difesa Personale per donne, Body Toning e corsi di Salsa, venite a trovarci tantissime novità per tutti!!!

Il Presidente
Simonetta Paolacci

Anastasia d’argento: secondo posto in World Cup in Polonia

Italia_selfie_podio_arco
Si conclude con una splendida medaglia d’argento la spedizione dell’Italia del tiro con l’arco a Wroclaw, in Polonia, scenario della terza prova di World Cup: ed a salire sul secondo gradino del podio è stata anche l’arciera tarquiniese Anastasia Anastasio, che 11863301_930189300379499_9142216854786008108_ncon le compagne di squadra Viviana Spano e Marcella Tonioli ha portato a termine uno splendido percorso nel compound, arrendendosi solo in finale alle russe, vincitrici 231 a 227.

Le tre arciere azzurre avevano raggiunto l’ultimo atto del torneo eliminando prima le padroni di casa della Polonia – 216 a 214 – quindi, in semifinale, le campionesse del mondo in carica dell’Ucraina, regolate col punteggio di 221 a 217.

Ad Anastasia ed alla squadra azzurra i vivi complimenti de L’extra, a cui la campionessa ha subito “regalato” il selfie dal podio che vede a corredo di questo articolo.

I giovani calciatori di Tarquinia trionfano a Pescia nel nome del Toto’s

Riceviamo e pubblichiamo

IMG_5226Lo scorso sabato, 25 luglio 2015, a Pescia Romana si è concluso il torneo giovanile di calcetto “Roberto Stracca” – dedicato a giovani calciatori nati negli anni 1999/2000 – al quale ha partecipato, per il secondo anno consecutive e sempre arrivando alla fase finale, un gruppo di ragazzi-amici, tutti di Tarquinia.

Se lo scorso anno l’avventura si era fermata al quarto posto – pur senza avere un portiere di ruolo – quest’anno i giovani calciatori sono arrivati alla finale, vincendola. Ma la cosa bella di questi ragazzi è che in occasione di questa edizione hanno voluto chiamare la propria squadra TOTO’s, in onore di chi si è sempre mostrato “amico-giocherellone” con loro. La prima cosa che hanno voluto è che sulle maglie apparisse il nome TOTO’s e con questo nome sono arrivati alla vittoria aggiudicandosi ben 8 partite consecutive, il tutto contro squadre composte da ottimi giocatori, di cui alcuni di categoria superiore, tanto che parecchi direttori sportivi e dirigenti della zona si “affacciano” per vedere eventuali giovani da portare presso le loro società.

Ma le motivazioni per cui noi Genitori abbiamo voluto scrivere queste due righe non è il solo fatto di comunicare la bella impresa sportiva compiuta dai ragazzi, bensì mettere in risalto quanto amore hanno avuto nei confronti di Gabriele Piva, Indimenticabile “amico- giocherellone”. Al quale hanno dedicato la loro vittoria e per il quale hanno lottato partita dopo partita.

Un abbraccio forte a te Gabriele dai tuoi ex Giovanissimi: GIOVANNI ARDU, ANDREA DONNINELLI, MATTEO FORIERI, LUCA MARTELLI, ALESSIO MARZI, SIMONE MENEGALDO, ALESSIO RAFFAELLI, NICOLÒ SABBATINI e i mister MARIO OLIVIERI e MATTEO COSTA.

I genitori