L’assessore Gabrielli illustra il programma del Teatro “La Rotonda”di Monte Romano

Riceviamo e pubblichiamo

12666500_866659833446817_1878304281_nIl Teatro La Rotonda di Monte Romano è stato inaugurato l’8 Dicembre 1999, dopo tre anni di lavori che hanno trasformato il vecchio Cinema Rotonda in un teatro moderno nella struttura, con un ampio spazio scenico e con una capienza di 312 posti.

L’idea di uno spazio dove fare teatro nasce dalla volontà delle Amministrazioni comunali degli ultimi anni, al fine di far nascere e rafforzare una coscienza culturale nel luogo. Quest’anno in collaborazione con la direzione artistica “La corte dei Miracoli” è stata organizzata una stagione teatrale che vedrà impegnate compagnie sia di professionisti che amatoriali , e metteranno in campo la loro esperienza e professionalità per gettare semi di cultura che daranno frutti, che apriranno le menti, che aiuteranno le giovani generazioni in maniera più consapevole. Si è cercato anche di mettere in programma attività spettacolari e laboratori destinati al mondo dei ragazzi ed a tutte le strutture sociali ed educative che gli ruotano intorno.

Gli obbiettivi che ci proponiamo di raggiungere sono principalmente quelli di divulgare sempre più la cultura teatrale e soprattutto di rendere il teatro stesso centro di aggregazione sociale, affinchè specialmente i giovani trovino tale impegno da evitare la noia che spesso sfocia in fenomeni sociali, un’altra fascia su cui potrebbero riversarsi i benefici di questa scelta è quella della terza età a cui non sono riservate molte iniziative.

Inoltre il teatro “La Rotonda” è il primo teatro , dopo il Traiano di Civitavecchia, raggiungibile velocemente e che, avendo per ovvie ragioni, costi sensibilmente minori può essere sfruttato da molte compagnie amatoriali locali e dei paesi limitrofi. Con la stagione teatrale 2016 il palcoscenico diventa protagonista di cultura e spettacolo e soprattutto luogo di aggregazione.

Non rimane ,quindi , che augurare Buon Teatro a Tutti.

Spettacoli in Programmazione

7 FEBBRAIO ORE 17,00     CIAK , CI GIRANO
(con i comici Andrea e Simone di Colorado Caffè) regia Claudio Insegno

14 FEBBRAIO ORE 17,00 IUS PRIMAE NOCTIS
gruppo teatrale dei Figuranti de “La Contesa” di Viterbo

21 FEBBRAIO ORE 17,00 PASOLINIANA
ass.AstArte- Compagnia IntegraMente di Viterbo

28 FEBBRAIO ORE 17,00 IN 2 SOTTO ‘NA FINESTRA
con Alessandro Salvatori e Andrea Perrozzi regia di Paola Tiziana Cruciani

13 MARZO ORE 17,00 ASTUTO….MA NON TROPPO
Comp. i Servitori dell’arte

3 APRILE 2016 ORE 17,00 ESSERE SANDRA MILO
con Sandra Milo e Claudio Insegno

10 APRILE ORE 17,00 PIRANDELLIANA
Gruppo teatro Montefiascone

Potrete seguire tutte le iniziative del teatro sulla pagina fecebook ” teatro comunale La Rotonda .”

Ass.re Pubblica Istruzione- Politiche Sociali – Cultura e Spettacolo
Loredana Gabrielli

Auditorium di Orbetello: questo venerdì “Insabbiati” di e con Valentina Bischi

Riceviamo e pubblichiamo

Due intense stagioni di spettacoli teatrali e di concerti tutti i venerdì all’Locandina-insabbiati. Venerdì 5 febbraio, alle 21 e 15, sarà la volta dello spettacolo “Insabbiati” secondo appuntamento del cartellone teatrale Inauditorium, promosso dal Comune con la collaborazione della compagnia Oratorà per la direzione artistica di Claudio Angelini e la direzione organizzativa di Arianna Ilari.

Insabbiati, di e con Valentina Bischi, alla chitarra Gianpietro Di Rito, porta sul palco dell’Auditorium Augusta, moderna Penelope, che racconta l’attesa del marito, leggendone le lettere e ricordandone la presenza. Lui, partito per l’Etiopia per girare un documentario, finirà per imbracciare le armi e non tornerà mai più a casa.

Valentina Bischi, sola sulla scena, accompagnata dalle note di una chitarra, mostra così al pubblico una vicenda familiare in cui la resistenza privata, che talvolta opponiamo alle curve brusche della storia, diviene emblema della disperazione di un intero popolo, dando voce a coloro che vivono nell’attesa e nel ricordo della presenza del marito, del padre, dell’amico.

Ingresso €8 adulti\ gratuito per i minorenni
Prevendite Ufficio Pro Loco Orbetello P.zza Repubblica 1 0564 860447

Info: pagina facebook Comune di Orbetello /pagina facebook Inauditorium

Marco Bocci al teatro Padovani con Modigliani Modì Maudit

Riceviamo e pubblichiamo

marco_bocciGiovedì 4 febbraio, alle ore 21:00, andrà in scena al teatro Lea Padovani “Modigliani Modì Maudit”, di Angelo Longoni. A interpretare la vita e l’opera di Amedeo Modigliani l’attore Marco Bocci, uno dei volti più amati del piccolo e grande schermo. Raccontare la vita e l’opera di Amedeo Modigliani oggi non significa solo rendere omaggio a uno dei nostri pittori più famosi e amati al mondo ma anche rendere omaggio a un periodo storico.

Dietro all’autore delle donne dal collo lungo c’è una vita vissuta in uno dei momenti più dinamici, movimentati, e stimolanti della storia del ‘900 europeo.

Libertà, bellezza, verità, amore: queste sono le parole chiave del movimento d’artisti provenienti da tutto il mondo e residenti nei quartieri parigini di Montmartre e Montparnasse.

Raccontare Modigliani significa rappresentare anche una delle storie d’amore più famose e commuoventi che abbiano mai riguardato un artista. Come in Romeo e Giulietta, l’amore tra Amedeo e la sua Jeanne Hebuterne non può sopravvivere agli amanti. Grande finale tragico e romantico di un amore totalizzante, come, del resto, era totalizzante la vita di Parigi in quel magico inizio di secolo.

Non si può raccontare Modigliani senza descrivere le donne che lui ha amato e dipinto, con la loro dolcezza, la loro impenetrabilità e sensualità. Ed è proprio il mondo femminile che è al centro di questo spettacolo.

Produzione Officine del Teatro Italiano.

Info:
Teatro Lea Padovani
0766/870115
www.teatroleapadovani.it

Biglietti
1° settore: intero €20 – ridotto €17
2° settore: intero €17 – ridotto €15

La riduzione è prevista per i ragazzi fino a 25 anni e per gli adulti dai 65 anni

Pitigliano non dimentica: uno spettacolo per la Giornata della Memoria

Riceviamo e pubblichiamo

220px-Teatro_e_Municipio_PitiglianoIl Comune e la Pro-Loco di Pitigliano in collaborazione con “La Femia” compagnia teatrale con attori e musicisti di Pitigliano e Sorano in occasione delle celebrazioni per “La Giornata della Memoria” presentano lo spettacolo “Di Fronte al Fronte. Memorie della nostra terra nell’ultima guerra”, sabato 30 gennaio alle ore 21:00 al Teatro Salvini.

Dopo lo spettacolo “Da qui all’Eternit-à” torna al Teatro Salvini la Compagnia della Femia con il primo capitolo della sua originale serie. Il periodo storico questa volta è la seconda guerra mondiale con particolare attenzione alla fase drammatica vissuta  dopo la firma dell’armistizio l’8 settembre 1943. “…l’8 settembre suonarono le campane a festa, eravamo felici, sembrava tutto finito. Poi arrivò la notizia che i tedeschi avevano occupato Roma. Allora sì che venne la guerra”. La Femia farà ripercorrere (attraverso letture di testimonianze dirette) le emozioni, la paura, la povertà e la voglia di rinascere che hanno segnato in maniera indelebile la nostra terra. Cicatrici ancora tangibili come il bombardamento su Pitigliano o la bomba lanciata nella grotta-rifugio delle Riparelle a San Giovanni delle Contee. Episodi che hanno segnato la memoria di Pitigliano e della sua comunità. L’ingresso allo spettacolo è libero e gratuito.

Civitella Paganico: al via la stagione teatrale con Gran Cabaret

Riceviamo e pubblichiamo

????????????????????????????????????

Apre i battenti “Colpi di scena” la stagione teatrale del Comune di Civitella Paganico, un festival comico e tragicomico, giunto alla seconda edizione, composto da 5 spettacoli di teatro amatoriale, tutti a ingresso libero, che si svolgono a Civitella marittima, nel teatro comunale, in piazza Primo Maggio.

Si inizia domenica 31 gennaio, alle 17 con Gran Cabaret a cura della compagnia I teatranti di Fabio Cicaloni, che è autore e regista di questo esilarante spettacolo: un misto di prosa, musica, danza e scenette ispirate ai tradizionali cliché erotico-sentimentali del varietà nella migliore tradizione italiana, a cavallo tra gli anni trenta e cinquanta. La stagione prosegue con lo spettacolo di domenica 14 febbraio, alle 17, dal titolo “La prova generale” di Aldo Nicolaj  con la compagnia dell’anello di Ribolla per la regia di Massimiliano Gracili. Una madre nevrotica, un padre zoppo, un figlio pasticcione e la sua fidanzata svampita s’ingegnano in modo originale e stravagante, per uscire dalla miseria in cui vivono durante la grande crisi degli anni 70. Terzo appuntamento domenica 28 febbraio, alle 17 con “Il medico dei pazzi” di Edoardo Scarpetta per la regia di Giacomo Moscato, a cura del laboratorio teatrale “Ridi Pagliaccio”di Grosseto. Domenica 13 marzo, alle 17, Il Malato immaginario di Molière con il labaratorio teatrale  “Attori …in corso” dell’I.C di Paganico per la regia di Paola Perrone e Stefania Zanardo. La stagione teatrale chiude domenica 20 marzo, alle 17, con lo spettacolo “Veleno per topi” di Antonella Zucchini per la regia di Alessandra Vegni. Sul palco la compagnia “I sottosopra” di Paganico.

 “Piccola e preziosa, come un gioiello: così mi piace definire la stagione teatrale del nostro comune – dichiara Alessandra Biondi, sindaco di Civitella Paganico – 5 spettacoli di teatro amatoriale che coinvolgono attori e registi del territorio, tra i quali ben due compagnie di Paganico. Il teatro amatoriale è una risorsa che vogliamo coltivare. Sostenere chi porta il teatro tra la gente significa garantire la diffusione e la conservazione di un patrimonio culturale, fatto di gestualità e  di dialetti che altrimenti andrebbe perduto. E significa contribuere alla vitalità del tessuto sociale. Manteniamo anche quest’anno l’ingresso gratuito per permettere davvero a tutti di poter scegliere il teatro. E’ una rassegna con un filone comico e tragicomico, credo quindi, che non mancheranno le occasioni di divertimento.”

La direzione artistica della stagione teatrale è a cura di Giacomo Moscato.

Venerdì 29 gennaio al Teatro Claudio di Tolfa un tributo a Mia Martini

Riceviamo e pubblichiamo

71Nuovo appuntamento per il cartellone teatrale del Claudio di Tolfa, organizzato dalla compagnia “Il Barsolo” diretta dalla regista Simona De Paolis con la collaborazione del Comune e il supporto della Fondazione Cariciv. Domani, venerdì 29 gennaio alle 21 in programma ”La mia memoria” tributo e talk dedicato alla figura di Mia Martini.

Durante la serata si ripercorrerà la vita di una delle più grandi Voci della storia della Musica Italiana, prematuramente scomparsa in tragiche circostanze, dall’adolescenza fino al successo, lungo il percorso Umano e Artistico, raccontata da Leda Bertè, sorella maggiore di “Mimì” e Loredana Bertè. Autori, musicisti, giornalisti che in qualche modo hanno avuto la possibilità di collaborare con Mimì, intrecciando con Lei le loro vite private o professionali, condivideranno con la platea, l’esperienza dei momenti vissuti insieme. Attraverso uno schermo video e foto inedite supporteranno attraverso le immagini, quanto esposto da Leda. Particolarmente suggestiva, sarà la presenza sul palco degli Abiti di Scena e di alcuni cimeli di “Mimì”, tra cui, il Tailleur con il quale nel 1992 si è presentata a Sanremo con lo straordinario brano “Gli uomini non cambiano”. I più grandi successi di Mia Martini, saranno infine eseguiti dalla splendida voce di Ivana Pellicanò, accompagnata al pianoforte dal Maestro Michele Ferrazzano. Biglietto 12€ – Possibilità di sottoscrivere l’abbonamento alla stagione teatrale. Info “Compagnia Il Barsolo” Teatro Claudio, Viale d’Italia 102, Tel. 0766/93400.

Tolfa, il Teatro Claudio ospita Andrea Roncato e Gigi Sammarchi

Riceviamo e pubblichiamo

Gigi e AndreaSarà una serata all’insegna della comicità all’italiana quella che avrà luogo domani venerdi 22 gennaio alle 21 al Teatro Claudio. Sul palco lo storico duo comico bolognese formato da Andrea Roncato e Gigi Sammarchi, una delle coppie più conosciute del cinema e del teatro italiano, soprattutto per il loro stile scanzonato ed irriverente.

I due, nel “Gigi e Andrea show”, proporranno le loro gag più divertenti, senza dimenticare passaggi sull’attualità italiana ed internazionale. L’evento si inserisce all’interno del cartellone teatrale del Claudio 2015/2016, realizzato dal Comune di Tolfa grazie alla collaborazione con la compagnia “Il Barsolo” ed il contributo della Fondazione Cariciv, con la direzione artistica di Simona De Paolis. Per lo spettacolo sono ancora disponibili i biglietti al costo di 12€. Info e prenotazioni 327 4637029.