Tutti matti per “Dance to the Music”, in migliaia al teatro Lea Padovani – VIDEO

Immagine anteprima YouTube

Riceviamo e pubblichiamo

Oltre 2 mila persone, venerdì 24 e sabato 25 aprile, hanno preso parte alla terza edizione DSC_5984del “Dance to the Music”, il contest coreografico di hip hop organizzato dal maestro Marco Cavalloro, responsabile della palestra Sport Mix Due, con il patrocinio del Comune di Montalto di Castro. Nella scatola magica del teatro Lea Padovani tantissimi giovani provenienti dalle scuole di hip hop di tutta Italia, che si sono cimentati nelle più stravaganti coreografie davanti ad una attenta giuria composta da cinque ballerini tra insegnanti e coreografi. Sul palcoscenico cuore e movimento hanno emozionato il numeroso pubblico, che nella due giorni ha riempito il teatro e le strade di Montalto di Castro. La competizione ha visto nella prima giornata 29 gruppi di ragazzi della categoria over 14, che hanno dimostrato alla platea tutto il loro impegno verso l’hip hop: uno stile di vita e movimento culturale che in Italia prende sempre più piede tra i ragazzi.

 Ad accogliere gli ospiti, all’esterno del teatro, il dj Collo che ha mixato una selezione di musiche funk e hip hop creando la giusta atmosfera. Nella seconda giornata il pubblico ha assistito alle esibizioni dei 17 gruppi di giovanissimi della categoria under 14, che in più occasioni si sono dimostrati grandi ballerini con tanta voglia di imparare sempre più per descrivere con il corpo la propria musica. Gli insegnanti e i coreografi Kris, Cresh, Gava, Mx, Tony Flower, che da anni in tutta Italia vengono invitati per la competenza raggiunta e l’esperienza maturata a livello nazionale e internazionale, hanno chiuso la manifestazione dimostrando il loro talento. Corpo, musica e abbigliamento: una forma di espressione univoca che ha lasciato lo spettatore “incollato” verso il palcoscenico.

 «Montalto di Castro è diventato ormai un punto di riferimento per molti giovani che praticano l’hip hop – afferma l’assessore alla cultura Eleonora Sacconi – in quanto ogni anno giungono migliaia di atleti da tutta Italia per esibirsi qui a teatro. E’ una iniziativa che promuove la cultura giovanile, una rassegna importante che fa anche da attrattore turistico per la nostra città. Ringrazio Marco Cavalloro dell’associazione sportiva Sport Mix Due per aver fatto conoscere a tantissima gente il nostro territorio».

Super Raptor: la Robotdance di Patrizio Ratto strega il pubblico di Rai Uno – VIDEO

Immagine anteprima YouTube

Super Raptor: Patrizio Ratto dà spettacolo in televisione a “Si può fare”, il programma di Rai Uno condotto da Carlo Conti. Il ballerino di Tarquinia – non nuovo alle apparizioni sul piccolo schermo, dopo le esperienze a Sanremo ed a “Forte forte forte” con Raffaella Carrà – si è presentato come tutor nel programma esibendosi in una performance che ha lasciato a bocca aperta i vip concorrenti ed entusiasmato il pubblico. La Robotdance interpretata da Patrizio è – come potete ammirare nel video – qualcosa di davvero strabiliante.

Ora per Patrizio inizia la settimana di lavoro come insegnate dei vip in gara: la trasmissione gli ha affidato come allievi Amaurys Perez e Sergio Friscia, che andranno in scena nel corso della prossima puntata del programma.

“Si può fare”: Patrizio Ratto tutor nel programma Rai con Carlo Conti

patrizio ratto 2(f.e.) Il ballerino e coreografo Patrizio Ratto protagonista del programma “Si Può fare” condotto da Carlo Conti, in diretta lunedì 27 in prima serata. Dopo l’esperienza al fianco della Carrà in “Forte, forte” Patrizio questa volta ricoprirà il ruolo di insegnante.

Ogni settimana alcuni specialisti di varie discipline dello spettacolo sottoporranno ai vip in gara delle esibizioni da mettere in scena. I vip, dopo aver deciso quali si sentono in grado di fare, si alleneranno per una settimana in modo da riprodurre il numero nella puntata serale. Patrizio allenerà dunque due vip che si sentiranno pronti ad apprendere da lui le nozioni basilari.

La rosa dei concorrenti, tutti di primissimo ordine è composta da sei uomini e sei donne: che si contenderanno la vittoria finale: Matilde Brandi, Costanza Caracciolo, Fiona May, Juliana Moreira, Pamela Prati, Mariana Rodriguez, Mario Cipollini, Roberto Ciufoli, Simon Grechi, Biagio Izzo, Amaurys Perez e Tommaso Rinaldi. Anche quest’anno le esibizioni saranno giudicate dal formidabile trio formato da Pippo Baudo, Amanda Lear e Yuri Chechi.

Una nuova grande esperienza lavorativa che va ad arricchire il suo già invidiabile palmares. L’arduo compito di Patrizio sarà quello di insegnare ai propri allievi tutti i segreti del mestiere e prepararli al meglio per la sfida sul palco. Sicuramente i tarquiniesi faranno il tifo per lui e resteranno incollati al video.

Al teatro Lea Padovani la terza edizione di “Dance to the Music”

Riceviamo e pubblichiamo

manifestoVenerdì 24 e sabato 25 aprile, presso il teatro comunale Lea Padovani, si svolgerà la terza edizione del “Dance to the Music”. Un contest coreografico di hip hop organizzato da Marco Cavalloro, responsabile della palestra Sport Mix Due, e patrocinato dal Comune di Montalto di Castro. Venerdì, alle ore 21:00, la competizione è riservata alla categoria over 14 e sabato, alle ore 18:00, sarà la volta della categoria under 14.

I 50 gruppi, che provengono da tutta Italia, per poter partecipare hanno superato una prima selezione video. Si prevede un afflusso di oltre mille persone tra ballerini e accompagnatori. Nel pomeriggio della prima giornata, all’esterno del teatro, il dj Collo mixerà una selezione di musiche funk e hip hop per accogliere gli ospiti in modo caloroso e creare la giusta atmosfera.

La giuria della gara è composta da cinque ballerini tra insegnanti e coreografi che da anni in tutta Italia vengono invitati per la competenza che hanno raggiunto e l’esperienza che hanno maturato a livello nazionale e internazionale: Kris, Cresh, Gava, Mx, Tony Flower.

Comune di Montalto e Atcl presentano “Maggio in danza”

Riceviamo e pubblichiamo

Maggio_in_DanzaTorna la grande danza al teatro Lea Padovani con due spettacoli unici, adatti ad un pubblico di tutte le età. Per due giorni la danza acrobatica, gli effetti speciali e l’energia prenderanno possesso del teatro. Sabato 2 maggio alle ore 21:00 andrà in scena ElectriCity della compagnia Evolution Dance Theater, che dopo il successo di “FireFly” torna in scena con un nuovo spettacolo visionario e atletico adatto ad un pubblico di tutte le età: ElectriCity è attualmente in tour in tutta Italia.

Idealmente ambientato in una Città Elettrica contenitrice ed evocatrice di forza ed energia in movimento, ElectriCity è un viaggio che stimola la fantasia attraverso il fascino di effetti speciali e acrobazie volanti in cui si fondono danza, illusionismo, video art, teatro ed acrobatica.

Sempre più negli ultimi anni la danza acrobatica, l’illusionismo e la fisicità del movimento, confezionati in spettacoli visionari e poetici, hanno conquistato nuovo pubblico e tante sono le compagnie che di questo suggestivo genere hanno fatto la propria specialità: basti pensare a Momix, Kataklò o No Gravity. La compagnia Evolution Dance Theater nasce nel 2008 fondata dal coreografo d’origine americana Anthony Heinl, per sei anni danzatore nei Momix e assistente del loro creatore Moses Pendleton. Con ElectriCity Anthony Heinl si presenta al pubblico con trovate sceniche e coreografie che stupiscono e trasmettono positività.

Lo spettacolo ElectriCity è un susseguirsi di danze, volteggi, esercizi acrobatici e balzi. Il primo atto, poetico e visionario, è scandito da momenti in cui i veri protagonisti sono le luci, le ombre e le illusioni ottiche che sembrano spazzare via la forza di gravità. In questa atmosfera onirica non mancano esilaranti momenti di umorismo. Segue una seconda parte in cui a dominare sono invece l’energia, il dinamismo e la potenza fisica. Un tappeto gonfiabile riempie l’intero palcoscenico offrendo ai danzatori l’occasione di esibirsi in salti spettacolari e coreografie trascinanti dal ritmo sostenuto. La colonna sonora dello spettacolo è un’ottima combinazione di melodie note ed altre più ricercate, che mette insieme musica elettronica, rock e sonorità hip-hop.

ElectriCity è dunque un piacevole grande show in cui stimoli e sensazioni sono stuzzicati soprattutto da idee particolari e da una costruzione tecnica di luci ed effetti scenici molto riuscita.

 Domenica 3 maggio alle ore 18:30 sarà la volta de Il Mago dei Fiori della Compagnia Cie Twain diretta da Loredana Parrella che dello spettacolo firma la regia e le coreografie.

Il Mago dei Fiori nasce da un breve racconto scritto da Piero Cherici. La storia racconta della paura di ciò che non si conosce e che ci sembra diverso. Un incontro di sensibilità e linguaggi che offre, sul filo del racconto, una suggestiva drammaturgia di segni che raccontano il percorso da compiere per la propria crescita.

 Il Mago dei fiori è la vita di ogni giorno che ci presenta mille incontri diversi. Martino, il protagonista, si spaventa quando vede nel giardino del paese dei fiori neri, fiori che non ha mai visto; nella confusione e nella paura, Martino scappa e, come in tutte le favole, si trova a dover attraversare un bosco. Un bosco popolato da animaletti evocati dalla musica, un bosco in cui Martino incontrerà alcuni personaggi “famosi” delle favole che, passo dopo passo, lo condurranno alla casa del Mago dove riuscirà a danzare sopra un giardino pieno di fiori di tutti i colori, superando le sue paure, condizione indispensabile per tornare a casa.

Electricity
2 Maggio
Intero 12 euro
Ridotto 8 euro
(Allievi delle scuole di danza – gruppi di 10 persone)
Acquisto online: www.biglietto.it

Il Mago dei Fiori
3 Maggio
Intero 6 euro
Ridotto 3 euro
(Gruppi di dieci persone e bambini sotto i 5 anni)

Info e prenotazioni: www.atcllazio.it | Teatro Lea Padovani 0766/870115 | www.teatroleapadovani.it | [email protected]

Tutti coloro che acquisteranno i biglietti presso la biglietteria del teatro Lea Padovani nei giorni 21, 24 e 25 aprile avranno diritto ad un biglietto ridotto per entrambi gli spettacoli.

VIDEO ELECTRICITY

https://www.youtube.com/watch?v=Yo0GFM-sthg

Danza: nove trofei per Fatamorgana al Trofeo Nazionale Stardust di Ciampino

Riceviamo e pubblichiamo

ATLETI-DANZA-FATAMORGANASi è disputata all’Orion Club di Ciampino il 28 e 29 Marzo 2015 la Gara Trofeo Nazionale Stardust A.C. S, una competizione Nazionale a circuito per i settori danza moderna, hip hop, danze orientali, caraibiche, danze freestyle e choreografic team.

Hanno partecipato all’evento oltre 100 scuole provenienti da varie regioni d’Italia (Lazio, Abruzzo, Campania e Veneto). La scuola Fatamorgana si è distinta vincendo sia con i piccolini che con i più grandi. Nella giornata di sabato ben 77 coreografie in gara: si è gareggiato nelle discipline di danza moderna e hip hop under 11 e under 15: i ragazzi del Fatamorgana, molti alla loro prima gara, erano emozionatissimi, ma sono riusciti comunque a conquistare tutto il pubblico con la loro carica e la loro determinazione.

ATLETI-MINIOS-DEL-FATAMORGANAGiudici di alto livello e notorietà come Laura La Sala, Roberta Ricci, Sabrina Carnevale, Daniela Migliacci, Erika Lunadei, Rossana Colantuono, Michael Ramos, Alessio Stia, Carlo Cosenza, Alessia Falcetta, Maria Stella Visconti e il Direttore di gara Claudio Massaccesi, tutti nominati dal Comitato ASC di Roma, non hanno avuti dubbi e assegnato ai giovani ben 9 coppe: 7 primi posti e 2 secondi posti per i fanciulli del Fatamorgana. Grande commozione e soddisfazione per i ragazzi, per l’insegnante coreografa Sara Barreca del Fatamorgana e per tutti i genitori.

Questa Prima tappa Stardust vede il team Fatamorgana vincere con:
1° posto coppia Rachele Bartoleschi e Manuel Capitta U Star hip hop (categoria per chi balla da più di due anni) con la coreografia “Lucky love”;
2° posto Denysa Ana Brindusan e Nicole Leoncelli con la coreografia “Winter” Hip Hop U Star;
1° posto per Tamara Bartoleschi e Chantal Baffetti hip hop C Star (ballano da meno di due anni) con la coreografia “Summertime”;
1° posto gruppo Minions under 11 (Rachele Bartoleschi, Tamara Bartoleschi, Chantal Baffetti, Nicole Leoncelli, Manuel Capitta e Denysa Ana Brindusan) con la coreografia “street to the style”;
1° posto Matteo Di Giovanni e Massimo Capitta hip hop U star con la coreografia “final countdown”;
2° posto Valentina Sorbelli e Claudia Trebbi con la coreografia “Sunshine”;
FATAMORGANA-SUL-PODIO1° posto Noemi Capitta con l’assolo di hip hop”Starnight” ;
1° posto gruppo Danza moderna i Greenapple (Mirko Barreca, Noemi Capitta, Massimo Capitta, Valentina Sorbelli e Claudia Trebbi) under 15 con la coreografia “Chandelier” , la loro prima competizione per quanto riguarda la danza moderna;
1° posto gruppo Hip Hop i Mix Lemons (Mirko Barreca, Matteo di Giovanni, Claudia Trebbi, Noemi Capitta, Massimo Capitta e Valentina Sorbelli) con la coreografia Real Fantasy.
Coreografie di Sara Barreca.

Giornata indimenticabile. I prossimi appuntamenti importanti che aspettano il Team Fatamorgana sono la seconda tappa del Trofeo Nazionale Stardust A.C.S. e a Luglio all’Arena San Marco di Tarquinia il saggio/spettacolo di fine anno.

Brilla la Star Dance di Tarquinia: tanti successi a ritmo di hip hop in giro per l’Italia

11081531_10206091021503697_299776561_nStagione ricca di vittorie per la palestra Star Dance di Tarquinia! Dopo la vittoria a Firenze del solista Patrizio Ratto e del suo gruppo New Era Crew, continuano ad arrivare successi e soddisfazioni.

New Era 1Un altro grande traguardo è stato raggiunto, ancora dai New Era Crew, al Back to the style, gara di grande prestigio che si è svolta lo scorso 8 marzo a Pisa, presso il Palazzo dei Congressi. Ballerini da tutto il mondo erano presenti alla manifestazione, ma la giuria internazionale – composta da grandi nomi come Mamson, Kris, Junbox – ha decretato vincitrice la Crew tarquiniese capitanata da Patrizio e Rachele Ratto. I ragazzi, inoltre, si sono visti assegnare come premio speciale di una borsa di studio SITC.

E non finisce qui: domenica 15 marzo 2015 i New Era Crew hanno conquistato anche la capitale, Roma, durante un evento di altissimo livello al quale ogni hanno partecipato le migliori crew italiane e non, lo Yo Festival 2015, che come ogni anno si svolge al Palacavicchi. Qui i ballerini tarquiniesi si sono sfidati con altri gruppi nella categoria Professionisti Hip Hop e, nonostante l’altissimo livello dei partecipanti, sono riusciti ad ottenere il primo posto. Per loro anche due premi speciali: le borse di studio Hip Hop International e H2R. Giuria internazionale anche in quest’occasione: Junior, Joseph Go, Linda La Ninja.

11063272_10206091021023685_577647088_nComplimenti ai ragazzi che fanno parte della crew ed ai loro insegnanti che stanno lavorando sodo: Patrizio, Rachele, Giorgia, Giulia, Chiara, Simone, Carlo, Angelo. Nello stesso giorno, vittoria anche per il grande Raptor (è questo il nome d’arte di Patrizio Ratto) che nel 2vs2 mix style insieme al suo compagno Asure in una serie di battle testa a testa ha sconfitto gli avversari aggiudicandosi la vittoria.