Montalto: Litardi e La Monica nominati Presidente del Consiglio e assessore

Riceviamo e pubblichiamo

L'assessore Marco La MonicaNel Consiglio comunale di Montalto di Castro di ieri, tra i punti più importanti all’ordine del giorno, sono stati nominati il nuovo presidente del Consiglio comunale e il nuovo assessore della giunta. Alla votazione, per alzata di mano, è stato eletto a presiedere l’adunanza il consigliere Emanuele Litardi. «Ringrazio i consiglieri comunali – ha affermato il neo Presidente Litardi – che mi hanno scelto per ricoprire questo importante incarico istituzionale. Il mio sarà un mandato incentrato sull’impegno di mantenere un dialogo democratico tra tutti i componenti dell’assise, assicurando i diritti di ognuno nel rispetto della legge, dello statuto e del regolamento comunale».

Durante la seduta il sindaco ha comunicato anche la nomina del nuovo assessore, Marco La Monica, al quale sono state conferite le deleghe al demanio, commercio, società partecipate ed edilizia scolastica. «Sono orgoglioso – spiega l’assessore La Monica – dell’incarico che il sindaco ha deciso di conferirmi. Ho già preso in mano molte situazioni, sia per il commercio che per il demanio, che ritengo opportune e necessarie per il bene della comunità, e che renderò note nelle prossime settimane, dopo aver parlato con gli operatori turistico-commerciali, nell’ottica del coinvolgimento che contraddistingue il nostro mandato di governo».

«Il mio in bocca al lupo – commenta il sindaco Sergio Caci – va ad Emanuele Litardi e Marco La Monica, due persone/amministratori che hanno dimostrato capacità e interesse verso la comunità che sono chiamati a rappresentare. Sono sicuro che in questi ultimi due anni di mandato elettorale porteranno degli importanti risultati sia per l’amministrazione comunale che per la cittadinanza tutta».

Orbetello: uno studio scientifico per i criteri del ripascimento a Talamone

Riceviamo e pubblichiamo

talamoneIl materiale di scavo del porto di Talamone per il ripascimento della costa limitrofa? Lo deciderà uno studio scientifico. La notizia è arrivata nel corso di una riunione con i rappresentanti della Regione, della Provincia e per il Comune di Orbetello, l’assessore Martellini, il consigliere delegato Luca Aldi e i dirigenti di settore. Erano anche presenti i rappresentanti dei concessionari privati. Se lo studio dovesse dare esito positivo, ci sarebbe una importante riduzione dei costi, rispetto alla diversa opzione del conferimento in discarica. Eseguito lo studio, si potrà procedere alla definitiva stesura dell’accordo di programma e all’avvio dei lavori di scavo.

La Regione, inoltre, ha già stanziato 300mila euro sulla base di uno studio di fattibilità trasmesso dal Comune, il quale nelle conclusioni faceva dipendere la spesa dell’intervento dalle diverse opzioni di smaltimento del materiale di scavo.

Cultural-mente: il 2 aprile a Montalto Lidia Ravera con “Gli Scaduti”

Riceviamo e pubblichiamo

l43-raver-130423174748_mediumGiovedì 2 aprile alle ore 18, presso il complesso monumentale di San Sisto riprende “Cultural-mente, incontri tra le righe”, con il libro della scrittrice Lidia Ravera, dal titolo “Gli Scaduti”. Dopo l’8 marzo 2013 l’assessore regionale alla cultura torna a Montalto per la seconda volta a raccontare il suo ultimo libro. Gli Scaduti, sarà presentato da Marino Santinelli: il libro racconta di un futuro prossimo, così prossimo che è contenuto nel presente.

Dopo gli anni del “grande disordine” prende il potere un Partito Unico. Lo prende in nome di una soffice e non violenta rivoluzione generazionale, i TQ (trenta-quarantenni) si installano al posto dei padri. E i padri e le madri vengono rottamati allegramente, ma la parola rottamazione non si può usare, è vietata. Li tolgono dalla circolazione al compimento del sessantesimo anno d’età.

Gli uomini con gli uomini, le donne con le donne. L’obiettivo del nuovo partito è una sorta di ritorno alla natura: a venticinque anni le femmine devono produrre un figlio, la chirurgia estetica è vietata, sono vietati i matrimoni intergenerazionali (un cinquantenne con una trentenne: non si può) e via normando l’ordine naturale della vita.

“Ripartiamo – commenta l’assessore alla Cultura Eleonora Sacconi – con la rassegna Cultural-mente che ormai da tre anni sta appassionando il nostro pubblico. Lo facciamo, con la preziosa presenza della scrittrice Lidia Ravera, che per la seconda volta viene a presentare un suo libro nel nostro paese ed è intervenuta con grande entusiasmo alla presentazione del Teatro comunale Lea Padovani casa della cultura e teatro stabile, in qualità di assessore alla cultura della Regione Lazio”.

“Al termine dell’evento – conclude l’assessore Sacconi – ci sarà la consueta “cena con l’autore” presso uno dei ristoranti del paese: uno strumento che in questi anni ci sta aiutando anche a promuovere i nostri prodotti tipici e le attività produttive del territorio”

Pallavolo, la Serie D mantiene la vetta. E la squadra femminile strappa i play off

Riceviamo e pubblichiamo

SerieDPallavoloTarquiniaSabato 28 Marzo scorso appuntamento in trasferta a Roma per la campodimarta Pallavolo Tarquinia, che ha fatto visita al Green Volley guidati di mister Benedetti: terza sfida della stagione per le due compagini – una in coppa Lazio – e terza vittoria per i tarquiniesi, che confermano la leadership in classifica.

 Inizio gara equilibrato, con il primo set trascinatosi in parità fino al quindici pari, quando gli ospiti hanno cambiato ritmo e chiuso 25 a 21. Molto più combattuta è la seconda frazione, con i romani che si portano in vantaggio fino al 18 a 16, prima di subire la nuova impennata dei ragazzi del mister Lamberti – con lui molta più certezza in campo – che riescono nel sorpasso fino al 25 a 23 finale.

Il due a zero stavolta non rilassa i tarquiniesi, che entrano in campo nel terzo set ancora più sicuri ed iniziano a macinare gioco. La tenacia degli e tre cambi tattici non li aiutano a resistere all’avanzata ospite: il risultato è un nuovo 25 a 21 per un complessivo 3 a 0 esterno.

 Vince anche la Seconda Divisione Femminile, che si conquista la seconda posizione e quindi i Play Off espugnando il palasport di Nepi. Inizio contratto per le ragazze tarquiniesi, che nel primo set sbagliano molti palloni regalando punti alle avversarie, abili nel prendere possesso del gioco e vincere 25 a 13. Le tarquiniesi, però, rientravano in campo nel secondo parziale molto più decise e consapevoli della posta in gioco, neutralizzando le avversarie con secco 25 a 9.

Nel terzo set in campo è una un vera e propria di battaglia sportiva, con le nepesine che non accennano ad arrendersi e danno il massimo: pur agguerrite, le ospiti non riescono a tener il ritmo lungo tutti i ventisette minuti di gioco e le locali si accaparrano il set 25 a 23. Nel quarto set un’altra impennata delle tarquiniesi le porta a vincere il parziale 25 a 13: si va alla bella, con un set intenso e combattuto al termine del quale la gioia per la vittoria prende la strada di Tarquinia, con la contemporanea conquista dei play off.

Acquapendente, ancora pochi giorni per partecipare al Concorso delle Campanelle

Riceviamo e pubblichiamo

campanelleC’è tempo fino a sabato 4 aprile per partecipare al IX° concorso per ceramisti e “amanti” della ceramica, denominato “Antica Fiera delle Campanelle”, organizzato dal Museo della Città di Acquapendente. Il concorso, a partecipazione gratuita, è suddiviso in quattro categorie: “ceramisti” in cui rientrano coloro che presenteranno opere interamente prodotte dal concorrente, dalla forgiatura fino alla cottura finale; “decoratori e amanti della ceramica”, di cui fanno parte quanti concorreranno con la sola decorazione dell’opera, ed a tale scopo il Museo ha fatto produrre due tipi di campanelle in terracotta, una di dimensioni maggiori e una di dimensioni minori a scelta, che dovranno essere ritirate all’atto dell’iscrizione; concorrenti con opere realizzate in materiali vari, come legno, pasta di sale; “bambini” fino ai 13-14 anni (classe 3° – secondaria I° grado) divisi in coloro che parteciperanno con campanelle interamente realizzate con argilla, pasta di sale, legno, ecc…, e coloro che parteciperanno con campanelle decorate (da ritirare in Comune all’Ufficio Cultura al momento dell’iscrizione).

Una Giuria, nominata dalla Direzione del Museo e che conterà tra i suoi membri esperti nel campo artistico e artigianale, giudicherà i lavori in maniera definitiva e inappellabile valutando le opere oltre che per il pregio artistico e artigianale, anche per l’originalità della forma, degli ornamenti e delle decorazioni, nonché per il suono prodotto. La graduatoria della premiazione sarà articolata su due premi per ogni categoria, così suddivisi: per la categoria “ceramisti” il I° premio € 250,00 e il II° premio € 200,00; per la categoria “decoratori e amanti della ceramica” il I° premio € 150,00 e il II° premio € 90,00; per la categoria con opere in materiale vario I° premio € 100,00 e il II° premio € 50,00; per la categoria “bambini” il I° premio sarà un libro e il II° premio un gioco da tavolo o un puzzle (a seconda dell’ulteriore divisione nella categoria).

Le opere partecipanti al concorso dovranno essere consegnante dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30 nei giorni di venerdì, sabato e domenica presso il Museo della Città entro e non oltre il 4 aprile 2015 (si prega di scrivere il nome e cognome all’interno della campanella).

Sabato 11 aprile 2015 alle ore 17.00 verrà inaugurata, presso il Museo della Città nella sede del Palazzo Vescovile (Via Roma 85), la mostra temporanea di cui tutte le campanelle faranno parte, che rimarrà aperta fino a domenica 17 maggio 2015. Per informazioni e iscrizioni: Ufficio Cultura Comune di Acquapendente e Direzione Museo della Città tel. 0763/7309205-73091. Sul sito del Comune di Acquapendente www.comuneacquapendente.it è possibile scaricare il bando completo ed il modulo d’iscrizione al concorso. Venerdì 3 e sabato 4 aprile 2015 la Coop.va L’Ape Regina realizzerà laboratori di costruzione e decorazione di campanelle per la partecipazione al concorso, rivolto ai bambini della Scuola Primaria. Per informazioni e prenotazioni entro il 2 aprile 2015 telefonare al numero 0763/730065.

Blasi (M5S Lazio): “Strutture inadeguate per il Centro Avis di Tarquinia”

Riceviamo e pubblichiamo

avisSilvia Blasi, consigliera del M5S Lazio, dichiara: “Ho visitato il Centro Avis di Tarquinia che  da 7 anni è ospitato in locali dell’Ospedale di Tarquinia non conformi e carenti da un punto di vista strutturale. Locali che dovevano essere occupati temporaneamente perché destinati ad altre aree dell’ospedale, sono diventati la  sede dell’ associazione che assicura un importante rifornimento di sangue a tutti i malati della provincia. E’ un centro che rischia la chiusura se non si risolvono urgentemente le criticità, perché non è possibile che si mantenga un servizio medico in strutture non conformi ai parametri di legge. Approfondirò la questione con gli strumenti istituzionali a mia disposizione, accertandomi delle eventuali responsabilità rispetto all’adeguamento delle norme igieniche e strutturali.”

Pasqua di sport con gli appuntamenti alla Corneto Tarquinia

Riceviamo e pubblichiamo

stemma-soccer4funLa pausa del campionato sarà ben usata dalla Corneto Calcio. Si farà didattica ed intrattenimento sportivo per gli atleti più giovani. Si comincia giovedì 2 Aprile, con un torneo organizzato con il patrocinio del Comune di Tarquinia in collaborazione con le scuole medie E. Sacconi. La cosa eccezionale è che 154 ragazzini delle scuole medie di Tarquinia, la maggior parte dei quali non ha mai dato un calcio ad una palla, potranno a partire dalle ore 9 della mattina, cimentarsi in due tornei, divisi per face di età e anche dirigenti, allenatori e guardialinee, saranno bambini. Una sorta di torneo “autogestito” nel quale allenatori e dirigenti della Corneto faranno da supervisori a garanzia del rispetto delle regole. Solo gli arbitri saranno della Federazione e quindi figure adeguate a garantire anche l’apprendimento delle regole del gioco. Seguirà una premiazione alla presenza della Rappresentante dell’Istituto scolastico e dell’Assessore allo sport del Comune e un pranzone collettivo, offerto sempre dalla Corneto Calcio.

Venerdì 3 aprile una manifestazione oramai ben collaudata: “Mondo Portiere: …abbassiamo la saracinesca”, stage di formazione riservato a tutti i portieri di qualsiasi età e categoria. La Tuscia goalkeeper academy ha scelto nuovamente lo splendido impianto in erba sintetica “L. Bonelli” gentilmente concesso dal Comune di Tarquinia e dall’Asd Corneto Tarquinia, per raggruppare i migliori talenti del comprensorio. La manifestazione nasce con l’intento di dare la possibilità a tutti i portieri, giovani e non, di svolgere un addestramento tecnico altamente specializzato, una bella opportunità di crescita, confronto e divertimento, con la garanzia della Tuscia Goalkeeper Academy, associazione formata da uno staff di prim’ordine composto esclusivamente da tecnici e collaboratori qualificati quali mister Gigi Tizi (asd Montefiascone cat. eccellenza / a.c. Perugia calcio football academy), mister. Fabrizio Ercolani (asd Corneto Tarquinia cat. promozione), mr. Claudio Piergiovanni (gsd Pianoscarano calcio cat. Promozione, mr. David De Paolis (ssd Valentano calcio), Valentina Fava (istr.ce ginnastica artistica), Emilio Telluri (fisioterapista ac Chievo cat. primavera). Saranno inoltre portieri del calibro di Nencione e Castra e tanti calciatori di categoria, tra cui Gianmarco Campari. Il format apposito per l’iscrizione è scaricabile sia dal sito internet www.lextra.info che dalla pagina facebook tuscia goalkeeper. Inizio ore 9.30.

Invece sabato 4 aprile, sempre di mattina, sarà di scena il Torneo “Il pulcino di Pasqua”, 150 bambini delle società sportive delle province di Viterbo e Roma – anni 2005-2006. Riuscire a coinvolgere più di 150 bambini provenienti da ogni dove, la settimana di Pasqua, non è certo cosa facile ma la Corneto Calcio non è nuova a queste imprese e anche quest’anno sembra ben decisa a mantenere viva l’attenzione dei giovani, nei confronti del calcio.