“Incontri con l’autore”: a Santa Marinella parte la kermesse letteraria

Riceviamo e pubblichiamo

LibriInaugurerà il prossimo sabato 5 settembre, presso il Castello di Santa Severa (Cortile delle Barrozze, sempre alle ore 18.00), la kermesse letteraria “INCONTRI CON AUTORE”, condotta dall’editore Luciano Lucarini di Pagine e dal direttore del quotidiano “Italiani oggi”, Giuseppe Sanzotta. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Santa Marinella e presenzierà ad ogni incontro il Sindaco Roberto Bacheca,sempre molto sensibile alla promozione della Cultura.

La rassegna aprirà il 5 settembre con Luigi Bisignani e Paolo Madron, autori de “I potenti al tempo di Renzi. Da Bergoglio a Mattarella” (editore CHIARELETTERE). Il 12 settembre l’autrice Maria Rita Parsi presenterà i volumi “Le parole dei bambini” e “Amarli non basta” (editi da MONDADORI). Il 19 settembre sarà la volta del libro di Nelli Goreslavskaya, “Putin, storia di un leader” (editore PAGINE per I LIBRI DEL BORGHESE e ancora oggi unico libro tradotto in italiano dal russo sul grande personaggio russo), presentato da Mauro Mazza. Infine, il 26 settembre, l’iniziativa chiuderà con il libro di Pippo Franco “La morte non esiste” (editore PIEMME).

Ad ogni incontro sarà estratto a sorte, fra i presenti, un abbonamento omaggio alle riviste “Candido” o “Il Borghese”.

Il 28 agosto a Montalto la presentazione dei libri “Il fumo del quartiere a luci rosse” e “Dante e la Tuscia”

Riceviamo e pubblichiamo

DOraziNella splendida cornice del Complesso Monumentale San Sisto, all’interno della biblioteca comunale, venerdì 28 agosto, alle 21,30, si terrà la presentazione dei libri: il romanzo “Il fumo del quartiere a luci rosse” dell’autore Raffaele D’Orazi, e il saggio “Dante e la Tuscia” del giornalista Giuseppe Rescifina, editi dalla Casa Editrice Serena. L’evento, patrocinato dal Comune di Montalto, sarà accompagnato dalle note musicali del sax del maestro Silvio Chiarioni.

Il Romanzo “Il fumo del quartiere a luci rosse” è giunto alla trentesima tappa di presentazione toccando varie località italiane, dopo che in anteprima ha visto l’esordio presso l’università rumena “1 Decembrie 1918″ di Alba Iulia, alla presenza dei maggiori scrittori-poeti della stessa Romania, dove il testo di D’Orazi sarà tradotto. L’autore ha avuto altri riconoscimenti: premio Camera di Commercio di Parma in occasione della finale “Fotomodella 2014″ svoltasi a Salsomaggiore Terme; vincitore del premio Troisi 2014 svoltosi a Benevento.

Un romanzo affascinante nella sua storia e descrizione, con una critica pesante nell’analisi dei vari problemi che emergono nella nostra società, toccando spunti sul malaffare della politica; per continuare in una storia fra una coppia che prima si separa, poi si ritrova dopo aver attraversato ognuno dei due esperienze diverse nella cosiddetta città del vizio e della perdizione, quale può essere Amsterdam. Il romanzo si conclude fra il romanticismo romano e l’abbraccio del Moai di Vitorchiano, unico esemplare al mondo originario costruito dagli abitanti dell’isola di Pasqua, che si trova fuori della stessa isola ed è meta di numerosi turisti.

Il saggio “Dante la Tuscia” anch’esso ha avuto già diverse altre presentazioni nelle varie realtà del viterbese e tratta i luoghi vissuti e narrati nella Divina Commedia dal sommo poeta Dante Alighieri, della terra Tuscia; con uno spaccato storico di elevata descrizione che mette in risalto come settecentocinquanta anni fa, ossia per la ricorrenza della nascita di Dante, la realtà della stessa Tuscia fosse conosciuta un po’ in tutto il mondo di allora. L’autore Rescifina con questo saggio corona una vita di giornalismo di alto livello essendo stato corrispondente con il Giornale di Sicilia. Direttore del Corriere di Viterbo, nonché collaboratore del Corriere della Sera.

La presentazione è suffragata dagli interventi: del sindaco di Montalto Sergio Caci, dal coordinatore Terre di Maremma, Leandro Peroni, dalla professoressa Silvia Somigli, dalla responsabile della casa editrice Serena D’Orazi, nonché dall’autore del romanzo Raffaele D’Orazi e dall’autore del saggio Giuseppe Rescifina.

Book&Wine: a Tarquinia Giacinto Mazzola presenta il suo primo romanzo

Riceviamo e pubblichiamo

280_0_4808876_458062Tarquinia protagonista a Tarquinia, nella sua cornice dedicata alla narrativa più nota ed apprezzata: Book&Wine – la rassegna enoletteraria ideata e promossa dall’Università Agraria di Tarquinia – segna il debutto davanti al pubblico di Giacinto Mazzola, che sabato 6 giugno, alle 18, presenterà presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia il suo primo romanzo.

Tarquiniese – con una lunga fetta di vita vissuta a Milano, prima di tornare in riva al Tirreno – Giacinto si è, nel corso degli anni, cimentato in varie forme dell’espressione artistica, dalla musica alla pittura, sino a sperimentare, ora, la strada della scrittura, alla ricerca di stimoli e sensazioni nuove. Il risultato è “Antarctica 211”, un thriller dall’ambientazione insolita – i ghiacci dell’Antartide – in cui si mescolano archeologia, mistero e storie d’amore: opera che, per la prima volta, viene presentata al pubblico dall’autore, che ha scelto Tarquinia per il suo “battesimo” narrativo.

Ad accompagnare l’incontro, come è tipico nell’ambito di Book&Wine, la degustazione guidata dai sommelier della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, che accompagneranno i presenti alla scoperta del rosso Terzolo della Tenuta Sant’Isidoro di Tarquinia. E non solo: la maestria culinaria di Vittoria Tassoni incuriosirà i presenti con delle ricette a base di prodotti tipici locali.

Book&Wine, rassegna giunta alla sua quarta edizione, è ideato e promosso dall’Università Agraria di Tarquinia, con il patrocinio del Comune di Tarquinia e la collaborazione della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori e dell’Associazione Artistica Culturale La Lestra.

A Book&Wine Nicola Lagioia con “La ferocia”, finalista allo Strega

Riceviamo e pubblichiamo

ferocia1Una ripresa attesa e in grande stile: sabato 23 maggio torna Book&Wine – la rassegna eno-letteraria ideata e promossa dall’Università Agraria di Tarquinia – e lo fa con un autore emergente tra i più apprezzati della letteratura italiana di questi anni.

Protagonista dell’incontro, in programma alle ore 18 all’Alberata Dante Alighieri, sarà infatti Nicola Lagioia, autore de La ferocia, opera che lo ha portato tra i finalisti del Premio Strega, la cui assegnazione avverrà il prossimo 2 luglio, come da tradizione al Ninfeo di Villa Giulia, a Roma. Uno stile ricercato ed elegante che racconta un noir la cui trama nasce attorno alla morte di una donna per spaziare, pagina dopo pagina, in tanti ritratti che raccontano la società attuale, la feroce istintività delle forze che la compongono e provano a guidarla. Sullo sfondo di tutto, la Bari di cui l’autore è originario e le ciminiere fumanti di Taranto, in una terra in cui quella ferocia di conquista economica senza scrupoli ha spesso travalicato ogni altra priorità.

Ad accompagnare l’incontro, come di consueto, la degustazione, guidata dai sommelier della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori: protagonista il rosso Terzolo della Tenuta Sant’Isidoro di Tarquinia, accompagnato dai sapori dei prodotti tipici locali dell’Azienda tarquiniese Di Lazzari.

Book&Wine, rassegna giunta alla sua quarta edizione, è ideato e organizzato dall’Università Agraria di Tarquinia, con il patrocinio del Comune di Tarquinia e la collaborazione della FISAR, Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, e dell’Associazione Artistica Culturale La Lestra.

 

La scrittrice Nadia Terranova incontra i bambini di Montalto di Castro

Riceviamo e pubblichiamo

Terranova-NadiaI giorni 13 e 14 maggio le classi di Montalto di Castro avranno l’opportunità di seguire un laboratorio di scrittura creativa ideato e curato dalla scrittrice Nadia Terranova.

Tra i libri per ragazzi della Terranova ricordiamo Bruno. Il bambino che imparò a volare” (Orecchio Acerbo 2012, illustrazioni di Ofra Amit) che ha vinto il Premio Napoli e il Premio Laura Orvieto ed è stato tradotto in Spagna; “Caro diario ti scrivo” edito da Sonda Editore, 2011 (menzione Nisida Roberto Dinacci – premio Elsa Morante Ragazzi 2011; premio Mariele Ventre 2012); “Le mille e una notte”(La Nuova Frontiera jr,2013). Nel gennaio 2015 è uscito il suo primo romanzo “Gli anni al contrario” edito da Einaudi.

Il laboratorio “Mescolando le parole” trasporterà i bambini nel mondo della fiaba e dell’albo illustrato avvicinandoli alla scrittura attraverso il gioco e la lettura, stimolandoli a creare un proprio elaborato seguiti e guidati dall’autrice.

La realizzazione del laboratorio di scrittura è stato attivato grazie al contributo della Fondazione Cariciv da sempre vicina a questo tipo di iniziative, che coinvolgono i più giovani nei percorsi culturali di questo spessore.

L’associazione culturale C.A.S.A. promotrice del progetto, saluta l’anno scolastico con questa iniziativa, ringraziando i bambini coinvolti nelle attività con queste parole dell’educatore Janusz Korczak:

“Dite: è faticoso frequentare i bambini.
Avete ragione.
Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.
Ora avete torto.
Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.
Per non ferirli.”

Associazione Culturale C.A.S.A.
Presidente Gabriella Brandani

Lego Lab: anche a Maggio un ricco cartellone d’appuntamenti a Viterbo

Riceviamo e pubblichiamo

logo-legolabIn partenza gli appuntamenti di maggio all’interno di “LEGO LAB”, il progetto promosso da Euriade srl in collaborazione con Viterbo Sotterranea finalizzato alla promozione del libro e della lettura con il contributo della Regione Lazio. “Lego Lab” vuole favorire l’avvicinamento alla lettura attraverso una serie di azioni orientate al coinvolgimento cercare di ampie fasce della comunità.

 Gli eventi fissi che proseguiranno a Viterbo fino a giugno sono:

  • Libri in conCorso, contest di lettura e scrittura per i ragazzi tra i 13 ed i 20 anni con numerosi premi in palio;
  • La valigia dei Libri, raccolta di libri per bambini e ragazzi da destinare in beneficenza al reparto pediatrico dell’Ospedale di Belcolle;
  • La giornata del baratto, scambio di libri tra adulti e ragazzi.

Numerosi poi i singoli eventi in programmazione a maggio.

  • A passeggio tra i libri, ciclo di passeggiate en plein air sotto forma di Itinerari letterari per conoscere il centro storico di Viterbo attraverso le pagine degli scrittori di storia locale a cura di Antonello Ricci;
  • Leggere è familiare, Genitori da favola incontri con genitori per affrontare dubbi e problemi nelleducazione dei figli a cura della Dott.ssa Rosanna Schiralli;
  • I libri non hanno pregiudizi, gruppo di lettura laboratoriale aperto a tutti a cura di Manola Lista;
  • Letture Animate, incontri dove la lettura diventerà teatro animato organizzati in collaborazione con Ludika 1243;
  • Incontro con lautore, appuntamenti di presentazione libri e incontro con gli autori a cura di Annulli Editori.
  • Io leggo, diventi persona, presentazione di buone pratiche di didattica delle Emozioni coinvolgente anche la lettura. A cura delle insegnanti Deborah Callea e Sandra Morella con lintervento della Dott.ssa Francesca Mencaroni.

Per informazioni: [email protected] – 0761.220851 – facebook.com/legolab

Nel prossimo weekend a Tarquinia la prima edizione del Certame Cardarelliano

Vincenzo CardarelliDal 16 al 18 aprile l’Istituto di Istruzione Superiore “Vincenzo Cardarelli” presenta la I Edizione Nazionale del Certame Cardarelliano.

La parola certame deriva dal latino certamen e indicava una gara, una competizione, solitamente poetica, e nel caso specifico è dedicata al poeta, scrittore e giornalista tarquiniese Vincenzo Cardarelli (1887-1959). Il programma è denso di attività: giovedì 16 alle ore 18 presso la Sala Consiliare del Comune ci sarà l’inaugurazione del Certame con l’insediamento della giuria. Il benvenuto sarà in musica con l’Accademia Tarquinia Musica.

Venerdì 16 alle 8.30 inizierà lo svolgimento della prova del Certame nell’Aula Magna dell’I.I.S.S “V. Cardarelli”. Seguirà alle 10.30, presso la Sala Sacchetti della S.T.A.S. una tavola rotonda dal titolo “Varcare le soglie della libertà: l’incontro con la letteratura” a cura del DISUCOM dell’Università della Tuscia. Alle 16 è prevista una visita alla Necropoli e al centro storico di Tarquinia. Dalle 20.30 presso il Centro di Aggregazione Giovanile una serata in musica a cura della Cooperativa Sociale Alice e degli studenti dell’I.I.S.S. “V. Cardarelli”.

Sabato 18 aprile, di nuovo presso la Sala Consiliare, ci sarà un convegno su Vincenzo Cardarelli e a seguire, alle ore 12.30, la cerimonia di premiazione.