“Festa della Donna e della Poesia”: il tradizionale programma di eventi alla STAS

Riceviamo e pubblichiamo

Tarquinia - Palazzo dei PrioriInizieranno martedì 3 marzo le annuali manifestazioni relative alla “Festa della Donna e della Poesia”, organizzate dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia, manifestazioni giunte quest’anno alla XIX edizione. Il primo appuntamento è, appunto, per il 3 marzo alle ore 17 presso la Sala Sacchetti, per l’inaugurazione della Mostra Fotografica “La donna nella società tarquiniese – 1900/1980”. La Mostra, curata da Roberto Gazzillo, presenta, attraverso persone e avvenimenti fissati dall’obiettivo di fotografi, spesso amatoriali, l’evoluzione che ha interessato la donna ma anche la società nel lasso di tempo considerato.

Gli altri appuntamenti avranno la seguente cadenza :

 Venerdì 6 marzo, il dott. Romolo Sega, psicologo, consulente scientifico AIDO provinciale, tratterà l’interessante tema de “L’amore tra armonia e conflitto”, dopo la conferenza ci saranno interventi vari.

Sabato 7 marzo il tradizionale “incontro-scontro” di “Lui per lei” e “Lei e lui”, nel corso della manifestazione ci sarà un momento dedicato al ricordo di poeti “a braccio” di Tarquinia.

Domenica 8 marzo appuntamento con la “Poesia al Femminile” 19° incontro con poetesse legate a Tarquinia per nascita o cultura .… ed altro ancora.

Durante tutti i pomeriggi verrà presentato il 18° Quaderno di “Poesia al Femminile” che raccoglie le poesie presentate nell’edizione dello scorso anno della Festa della Donna. Tutti gli appuntamenti avranno luogo nella Sala Sacchetti della STAS, alle ore 17.00. Un grazie particolare ai volontari dell’AEOPC per la loro collaborazione.

 

 

Arriva “Libri, parole & Brindisi”, ciclo di incontri sulla letteratura nelle cantine di Roccastrada

locandina Liber PaterLibri, parole & Brindisi è il titolo dell’iniziativa culturale a cura dell’associazione Liber Pater, patrocinata dal Comune di Roccastrada; un ciclo di incontri nelle più belle cantine del territorio per condividere opinioni e riflessioni sulla letteratura e assaporare il gusto dei vini locali. Il primo appuntamento è in programma per sabato 28 febbraio alle ore 17:00 nell’azienda vitivinicola Muralia, località Poggiarello a Roccastrada. Ospite dell’incontro Benedetta Adembri, direttrice di Villa Adriana a Tivoli, che presenterà la propria lettura del romanzo francese, Memorie di Adriano, della scrittrice Marguerite Yourcenar. L’iniziativa nasce dalla volontà di condividere la passione per il buon vino e per la lettura, che viene presentata come momento collettivo, di unione e confronto; proprio per questo durante il primo incontro i partecipanti sceglieranno tutti insieme i libri da leggere nelle volte successive. I testi scelti saranno reperibili nella Biblioteca Gamberi di Roccastrada, che aderisce all’iniziativa e sostiene l’attività di Liber Pater.

L’ingresso agli appuntamenti è gratuito, per informazioni è possibile contattare l’associazione Liber Pater e la biblioteca comunale: 328 328 9701 [email protected], 0564 561242 [email protected]

“Il vigneto Da Vinci” e Giovanni Negri aprono Book&Wine 2015

Riceviamo e pubblichiamo

10994655_10200300626156483_377542609_nÈ partita all’insegna del giallo l’edizione 2015 di Book&Wine, la rassegna enoletteraria dell’Università Agraria di Tarquinia che dal 2010 abbina il piacere della parole con il gusto dei vini. Ed il protagonista del primo appuntamento annuale con la kermesse è stato, appunto, un uomo che al meglio riesce ad abbinare – anche per obblighi di professione – i due aspetti: Giovanni Negri, già segretario del Partito Radicale, oggi apprezzato scrittore e proprietario dell’azienda vinicola Serradenari.

Quella di sabato 21 febbraio, presso la chiesa di San Pancrazio, a Tarquinia, è stata perciò una chiacchierata che, partendo da “Il vigneto Da Vinci” – ultima fatica letteraria dell’autore in libreria da qualche settimana – ha sfiorato i temi dell’enogastronomia, dell’Expo – cornice degli eventi del racconto – e della vita personale dell’autore, il cui percorso dalla politica all’enologia sino alla narrativa ha particolarmente interessato il pubblico presente.

A concludere la conversazione con l’autore, la consueta degustazione finale, guidata dai sommelier della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, che ha avuto come protagonista il rosso Pantaleone dell’Azienda Muscari Tomajoli di Tarquinia, accompagnato dai sapori di alcuni prodotti tipici locali.

Book&Wine, rassegna giunta alla sua quarta edizione, è ideato e promosso dall’Università Agraria di Tarquinia, con il patrocinio del Comune di Tarquinia e la collaborazione della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori e dell’Associazione Artistica Culturale La Lestra.

Montalto, il poeta e prosatore italiano Elio Pecora incontra le scuole

Riceviamo e pubblichiamo

Firmino_coverLunedì 23 Febbraio il poeta e prosatore italiano Elio Pecora incontrerà gli alunni delle classi terze elementari di Montalto e Pescia Romana. Elio Pecora è autore di poesie, romanzi, saggi critici, testi teatrali, prose e poesie per bambini. Ha curato antologie di poesia italiana e letture pubbliche di poesia. Ha collaborato a quotidiani, settimanali, riviste, programmi Rai (Dipartimento Scuola ed Educazione, Radio per gli Stranieri, Radio 2 e Radio 3). Dirige dal 2004 la rivista internazionale “Poeti e poesia”. È il vincitore della 34esima edizione del Mondello, uno dei premi internazionali più prestigiosi.

Le opere “L’albergo delle fiabe” e “Firmino” saranno il punto di partenza per un viaggio lungo le strade della poesia, considerata da Elio Pecora “…come capace di aprire le nostre porte interne, dare parole chiare ed esatte, risvegliare sensazioni ed emozioni e decuplicare la nostra attenzione e la nostra intelligenza del mondo e degli altri”.

Per gli alunni della scuola primaria Aldo Morelli, si presenta l’occasione di confrontarsi con un autore per il quale la scrittura è ricerca di chiarezza e di stile, che vuole raggiungere gli altri, il mondo, e trattenerli con le sue parole.

Associazione culturale C.A.S.A. Presidente Gabriella Brandani

Apre Book&Wine 2015: a Tarquinia torna Giovanni Negri

IMG_1981Una trama gialla, fitta di misteri che uniscono fascino a curiosità: da Leonardo Da Vinci all’attualità di Expo 2015, passando per il filo rosso del vino. Book&Wine apre ufficialmente la propria stagione 2015 con un gradito ritorno, quello dello scrittore e produttore vinicolo Giovanni Negri, che a Tarquinia – all’ex auditorium San Pancrazio, sabato 21 febbraio alle ore 18 – arriva con il suo “Il vigneto Da Vinci”, una storia fatta di tanta verità condita con il necessario pizzico di vena creativa per tenere incollato alle pagine il lettore.

Già ospite due edizioni or sono della rassegna enoletteraria dell’Università Agraria di Tarquinia, Negri, un passato da segretario del Partito Radicale ed un presente diviso tra la produzione di vini e la scrittura, ripresenta al pubblico tarquiniese il “suo” commissario Cosulich, alla prese con l’ultima avventura in questo ciclo dedicato al vino – in libreria sono già usciti “Il sangue di Montalcino” e “Prendete e bevetene tutti” – prima di virare verso futuri intrighi legati ad altri aspetti della gastronomia.

Ad impreziosire la conversazione con l’autore, che ovviamente spazierà dalla narrativa all’enologia, passando per Expo ed il fascino leonardesco, sarà la degustazione finale, guidata dai sommelier della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori: protagonista il rosso Pantaleone dell’Azienda Muscari Tomajoli di Tarquinia, accompagnato dai sapori di alcuni prodotti tipici locali.

Book&Wine, rassegna giunta alla sua quarta edizione, è ideato e promosso dall’Università Agraria di Tarquinia, con il patrocinio del Comune di Tarquinia e la collaborazione della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori e dell’Associazione Artistica Culturale La Lestra.

I “Corsari in biblioteca” dopo Santo Stefano sbarcano anche a Porto Ercole

giglioDalla biblioteca di Porto S. Stefano i corsari “sbarcano” a quella di Porto Ercole. Il successo ottenuto dalla lezione – intrattenimento di qualche settimana fa ha infatti spinto la biblioteca comunale di Monte Argentario ad organizzare l’iniziativa “Corsari a Porto Ercole”. L’incontro ricalca lo schema del primo e sarà tenuto ancora dallo scrittore e storico locale Danilo Terramoccia che, avvalendosi delle sue numerose pubblicazioni e del supporto di diapositive e fotografie, racconterà agli alunni delle classi quarte e quinte delle elementari aneddoti e curiosità sulla storia e le leggende marinare di Porto Ercole, soprattutto durante la dominazione spagnola.

L’iniziativa si terrà martedì 3 febbraio dalle ore 10.30 alle 12.30 nei locali della biblioteca di via Aiaccia 1 e si concluderà con una interessante spiegazione della derivazione storica, geografica ed etimologica dei nomi e cognomi dei bambini presenti. Info: Francesca Mataloni, tel. 0564/815865; fax 0564/812044; mail: [email protected]. Danilo Terramoccia, mail:[email protected].

L’Epistolario Cardarelli-Bacchelli sarà presentato domenica 1 febbraio alla STAS

Vincenzo CardarelliDomenica 1 febbraio alle ore 16,30, nella Sala Sacchetti della Società Tarquiniense d’Arte e Storia, verrà presentato l’”Epistolario Cardarelli – Bacchelli L’archivio privato di un’amicizia poetica”. L’opera, a cura di Silvia Morgani, sarà relazionata dallo scrittore  Paolo Di Paolo.

L’Epistolario abbraccia quindici anni di scambio epistolare tra due personalità letterarie che diventeranno tra le più importanti del XX secolo. Quando inizia Cardarelli ha 23 anni e Bacchelli 19. E’ un periodo importante per la loro formazione letteraria e Cardarelli segue con grande attenzione quanto scrive Bacchelli in quegli anni : è l’esordio del giovane Bacchelli sulla ribalta poetica. Cardarelli, il cui bagaglio di esperienze letterarie è più complesso, si sente quasi, in alcuni momenti, un fratello maggiore dell’amico. In questi quindici anni si inserisce anche l’”avventura” della “Ronda”.

Un volume quindi molto interessante per quanto può dare sia in campo letterario, che in quello della quotidianità. Le lettere (199) non sono mai state inserite nei precedenti Epistolari.

Il volume è stato pubblicato con il contributo del Lions Club di Tarquinia. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Tarquinia- Assessorato alla Cultura, del Lions Club Tarquinia e della Società Tarquiniense d’Arte e Storia