Il gusto degli altri

di Vincenzo Cipicchia

Non sempre è facile riuscire a mettersi in discussione, accettare il confronto con il mondo degli altri, rischiando di perdere un po’ delle proprie certezze in nome di un desiderio di migliorare o solo per il normale corso delle cose che infaticabilmente ci portano ad andare sempre avanti.

E ancora più difficile è continuare a desiderare di incontrare questi mondi diversi seppur a volte ermeticamente chiusi, essere vivacemente criticati, o ridicolizzati o magari apertamente rifiutati.

Cosi come non si può parlare di “gusti oggettivi” (è un ossimoro) ma appunto di cose “oggettivamente valide”.

Ma entriamo nel vivo della questione.

Continue reading “Il gusto degli altri” »

Aspettando la città futura

di Vincenzo Cipicchia

Tra i vari comunicati che la nostra amministrazione ci ha abituato a leggere sulla stampa locale, ho letto con stupefatta ammirazione che la scelta per redigere il nuovo piano regolatore di Tarquinia ha infine trovato un nome – anzi, un grande nome, visto il suo curriculum – nella persona dell’architetto Cervellati.

Infatti, i progetti e le realizzazioni del suo studio sono modelli ed esempi ammirati in molte università europee e d’oltre oceano: basta fare una piccola ricerca sul web per rendersi conto dello spessore di questo Maestro dell’urbanismo. Inoltre, l’architetto Pier Luigi Cervellati, è titolare della cattedra di Recupero e riqualificazione urbana e territoriale alla Facoltà di Architettura dell’Università di Venezia, uno degli atenei d’architettura più rinomati d’Italia. Accogliamo con vero piacere il suo intervento.

Tarquinia foto aerea zenitale anni 1941 - 1942

Siamo infatti convinti che una personalità come quella del noto architetto potrà finalmente ben diagnosticare le anomalie profonde del nostro territorio, proponendo poi orientamenti e soluzioni per risanare un paesaggio gravemente segnato dalle urbanizzazioni selvagge di questi ultimi anni. Continue reading “Aspettando la città futura” »