Orbetello: dalla Regione 34 milioni di euro per la sicurezza idrogeologica del territorio

orb-aereo-pic-1

Riceviamo e pubblichiamo

Ammonta a 34 milioni di euro la somma messa a disposizione per la messa in sicurezza dal rischio idrogeologico e destinata alla zona di Campo Regio. Lo ha annunciato l’assessore regionale Anna Rita Bramerini nel corso di un incontro cui erano presenti, oltre al sindaco Paffetti, responsabili di Anas, Fs, Genio Civile e Consorzio di Bonifica Ombrone e un gruppo di cittadini rappresentanti del presidio di Marsigliana.

“È una splendida notizia – commenta Monica Paffetti, sindaco di Orbetello -, sia per l’importanza dell’intervento, sia per il percorso partecipato che ha portato a questa soluzione e che ha saputo individuare i progetti, condividendoli non solo con le Istituzioni ma anche con quei cittadini duramenti colpiti dalle alluvioni degli ultimi anni”. L’intervento, in particolare, destina dalla Regione 12 milioni di euro per la realizzazione del primo stralcio della cassa di espansione, il canale e lo scolmatore. A questa somma si aggiungono 6 milioni dall’Anas per l’allargamento del ponte sull’Albegna e 12 da Fs per quello della Ferrovia. Infine, 4 milioni, provenienti dalla Regione, sono destinati alla realizzazione dell’argine remoto e alla ripulitura del letto del fiume.

“Siamo grati per questo importante impegno, economico e progettuale, che la Regione ha profuso per il nostro territorio – commenta Paffetti -. Un grazie anche ai cittadini che hanno seguito, per un intero anno, i numerosi incontri con le Istituzioni in maniera sempre costruttiva. Ci adopereremo, in particolare, per rispettare i tempi d’inizio dei lavori ed il cronoprogramma: è stata questa, infatti, la richiesta principale da parte dei cittadini per evitare un altro anno di paura”.

A “scuola di traduzione”: gli studenti incontrano il traduttore de “Il Giovane Holden”

SalingerSi è svolto il 26 gennaio presso l’I.I.S.S. Vincenzo Cardarelli di Tarquinia un incontro con Matteo Colombo, traduttore de Il giovane Holden di J.D.Salinger (Einaudi, 2014). L’iniziativa – inserita nel progetto Pagine a Colori coordinato dalla professoressa Roberta Angeletti – ha coinvolto alcune classi del triennio dell’Istituto, opportunamente preparate dalle docenti di inglese.

Matteo Colombo ha parlato della sua professione di traduttore, dei problemi che pone tale arte e del piacere che ne deriva. In particolare, ha ricordato brevemente la genesi dell’opera di Salinger e della sua prima traduzione in italiano, che è apparsa all’inizio degli anni ’50. Ha quindi raccontato come e perché si sia sentita la necessità di una nuova traduzione, vista l’evoluzione rapida della lingua italiana in questi ultimi decenni.

L’incontro è stato preceduto da una breve lezione di Maria Vittoria Alfieri, responsabile “Digital Teaching&Learning RCS Education”. L’intervento, dal titolo “Holden a pezzi. Consigli bricolage per aspiranti artigiani del web”, ha voluto mostrare come si possa creare un percorso digitale di qualità su un argomento, evitando banalità e superficialità, ma stimolando al contempo la propria creatività con la selezione critica delle innumerevole fonti a disposizione in rete.

«Gli interventi sono stati molto stimolanti, e i relatori molto simpatici e comunicativi. – hanno dichiarato gli studenti partecipanti. «Io ho capito che il traduttore si deve adeguare allo spirito dell’autore – è il parere di Marilù La Monica – e questo incontro mi ha aperto nuove possibilità per la scelta universitaria». «L’intervento del giovane traduttore, simpatico e comunicativo – ha aggiunto Virginia Bracciaferri – mi ha rafforzato l’idea che noi abbiamo della traduzione dal greco e dal latino, che significa sempre capire nel profondo quello che un testo vuol dire». A Greta Pastorelli, invece, è piaciuto molto l’intervento della dott.ssa Alfieri, «perché mi rendo conto sempre più che bisogna saper utilizzare bene e con spirito critico le informazioni che ricaviamo da internet». I due incontri sono stati molto apprezzati anche dai docenti del Cardarelli. «Un sentito ringraziamento a Matteo Colombo e a Maria Vittoria Alfieri per il loro contributo. – afferma il professore Marco Ubaldelli, docente di greco e latino al liceo classico – L’intervento di Alfieri è stato particolarmente interessante per noi docenti che cerchiamo di innovare la didattica e di insegnare ai ragazzi un uso intelligente e critico delle informazioni presenti nel web. Nell’apprendimento delle materie classiche – prosegue – l’uso delle nuove tecnologie rende sicuramente più creative le lezioni in classe e facilita l’esecuzione dei compiti assegnati a casa, sviluppando nuove competenze».

Mareggiata a Tarquinia Lido, danni alle strutture. FOTO E VIDEO

Immagine anteprima YouTube

Una violenta mareggiata ha colpito, tra la notte e la mattinata di oggi, 30 gennaio, il litorale tarquiniese, causando ingenti danni ad alcune strutture ricettive del lungomare. Pressochè interamente allagata l’area dello stabilimento balneare comunale, danni notevoli al Riva Blues, con l’azione del mare spinto dal vento forte che ha danneggiato le strutture esterno finendo anche per entrare all’interno dello stabilimento balneare. I gestori, prontamente accorsi, parlano di danni per migliaia di euro.

Praticamente sommerso Porto Clementino, già al centro di preoccupazione per il costante danneggiamento che l’azione d’erosione dell’acqua esercita costantemente sull’area. Problemi anche alla Riserva Naturale delle Saline: il Corpo Forestale sta monitorando la situazione sperando si calmi la forza dei venti e delle onde per evitare danneggiamenti alla recinzione ed alle strutture dell’oasi.

Qualche disagio lo sta causando anche il vento: lungo la Provinciale Porto Clementino è caduto un ramo che ha costretto all’intervento gli agenti della Polizia Locale.

Civitavecchia: uffici dei servizi sociali chiusi dal 2 al 7 febbraio

Civitavecchia-portoGli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Civitavecchia resteranno chiusi dal 2 al 7 febbraio prossimi. La disposizione è contenuta in una ordinanza firmata nei giorni scorsi dal Sindaco Antonio Cozzolino con la quale si prende atto di “indispensabili esigenze di servizio” che di fatto richiedono l’espletamento di “compiti istituzionali senza l’affluenza del pubblico”.

Gli uffici riapriranno dunque regolarmente il 9 febbraio.

Antenna di Via San Gordiano, l’amministrazione dice no ad H3G e critica l’Arpa

umts-antenneL’amministrazione Comunale di Civitavecchia ha rigettato la richiesta di H3G di implementare, sostituendola con antenne per telefonia mobile più potenti e leggermente più alte, la Stazione Radio Base sita in via S. Gordiano 20. Il diniego da parte del Servizio Ambiente e Gestione del Territorio è basato sull’assenza di diverse autorizzazioni e procedure previste dal Regolamento Comunale in materia nonché dalle norme di tutela paesistica.

Particolare perplessità ha destato il parere di ARPA Lazio che, pur essendosi verificato il superamento del 50% del valore di 6 volt/metro per i valori di attenzione, esprimeva parere favorevole all’installazione con ”la prescrizione che le aree immediatamente circostanti gli elementi radianti, ovvero dove in sede di valutazione previsionale siano stati calcolati valori di campo elettrico, magnetico o densità di potenza superiore ai limiti di esposizione di cui all’art. 3 del DPCM 8 luglio 2003, devono essere interdetti al pubblico accesso.”

“Non si comprende – afferma l’Assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda – come l’Arpa possa esprimere parere favorevole in un caso simile, essendo l’antenna in questione situata sopra un edificio ad uso residenziale, circondato da numerose abitazioni nel raggio di meno di 20 metri ed essendo quindi evidente l’impossibilità di rispettare la citata prescrizione.

Ritenendo prioritaria la tutela della salute dei cittadini e rientrando il sito interessato nelle “aree di cautela” previste dal Regolamento Comunale, tanto da annoverare l’antenna in questione tra quelle “da ricollocare in altro sito” conclude l’Assessore “il diniego da parte degli uffici comunali, in virtù del preminente interesse pubblico, è stato assolutamente opportuno. Ora è necessario convocare i gestori proprietari delle installazioni per i quali è prevista la delocalizzazione, per iniziare ad attuare un Regolamento, frutto anche delle battaglie di comitati e cittadini, che in realtà in quattro anni non ha mai visto piena applicazione”.

Tarquinia, nuova disciplina di sosta in viale Bruschi Falgari

divieto-di-sostaTarquinia, in vigore la nuova disciplina di sosta in viale Bruschi Falgari. La sosta nella via sarà consentita nei 9 stalli predisposti. Saranno in vigore il divieto di sosta e di transito da settembre a giugno, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 8.30, dalle ore 12.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle ore 16.30, ovvero durante gli orari d’ingresso e di uscita degli studenti. Dal civico 17 fino all’incrocio con via IV novembre, è istituito il divieto di fermata.

Montalto, l’amministrazione incontra gli inquilini del comparto B delle case Enel

Le case ex EnelLunedì 2 febbraio, alle ore 18, l’amministrazione comunale di Montalto di Castro ha organizzato un incontro per discutere della vendita degli alloggi del comparto B delle case Enel (dal nodo 1 al nodo 11) e dei lavori di sistemazione delle coperture degli alloggi stessi.

Gli inquilini, invitati a partecipare, verranno inoltre informati dell’esito dell’incontro tra l’amministrazione e gli istituti di credito locali, avvenuto con lo scopo di trovare una soluzione che semplifichi l’acquisto degli alloggi da parte degli affittuari.