Alessandrelli (Pdl): “Il comune può ridurre le aliquote IMU, invece di scrivere a Monti prenda provvedimenti in tal senso”

Pubblicato il 22 feb 2012 con 4 Commenti

Riceviamo e pubblichiamo

“L’Imu sarà un grande problema non solo per l’agricoltura, ma anche per commercio, artigianato e famiglie, è per questo che da oltre un mese l’associazione Tarquinia Futura fa presente la possibilità e la necessità di ridurre al minimo le aliquote su terreni agricoli, fabbricati rurali, fabbricati strumentali ad imprese commerciali e artigianali e sulla prima casa”

Così Diletta Alessandrelli segretario dell’ Associazione Tarquinia Futura, dirigente provinciale della Giovane Italia, ed esponente del Pdl tarquiniese risponde alle note di comune ed Università Agraria in materia di Imu.

“In questa condizione il comune, è l’unico ente in grado di poter difendere le imprese e le famiglie locali dalla pressione della nuova imposta, rinunciando alla propria percentuale di IMU  va a dare sollievo a imprese e famiglie senza subire alcun danno erariale. C’è da considerare, infatti, che quanto entrerebbe nelle casse pubbliche dagli altri soggetti imponibili supererebbe di molto le entrate ICI, fabbricati rurali e prime case erano infatti esenti, e l’aliquota Imu sulle seconde case è dello 0,76%, essendo Tarquinia località turistica e paese di seconde case i conti tornerebbero facilmente.

Il decreto Monti o “Salva Italia” poi convertito in legge che norma la nuova imposta, prevede per i comuni la possibilità di ridurre o aumentare le aliquote: sulla prima casa da una base dello 0,4% l’aliquota può variare dello 0,2% in eccesso o in difetto, sui terreni agricoli e altri fabbricati dallo 0,76% la variazione è dello 0,3%  e sui fabbricati rurali dallo 0,2% la variazione è dello 0,1% .

Avevamo proposto di presentare una mozione votando la quale il comune avrebbe assunto l’impegno di mantenere al minimo le aliquote su gli immobili di importanza strategica per imprese e famiglie e quindi per l’economia locale.

Ci aspettiamo che invece di fare demagogia e di chiedere impegni al governo, che sicuramente aveva ben presente la situazione economica di tutta la penisola, quando ha varato il decreto, e non della sola Tarquinia, il comune si impegni direttamente in questo campo muovendosi tra le possibilità che lo stesso decreto mette a disposizione come hanno già fatto oltre 200 comuni in tutta Italia”.

4 Commenti

Sinora 4 Commenti su Alessandrelli (Pdl): “Il comune può ridurre le aliquote IMU, invece di scrivere a Monti prenda provvedimenti in tal senso”. Vuoi lasciarne uno tuo?

  1. Questo intervento mi puzza di demagogia a basso costo, infatti, è nella logica delle cose che, se l’Amministrazione si induce a scrivere a Monti, come prima cosa DEVE NECESSARIAMENTE avere in animo di fissare le aliquote IMU ai minimi consentiti dalla legge e POI, se possibile, ottenere dal governo qualche altra agevolazione per le categorie in sofferenza, altrimenti che senso avrebbe scrivere a Monti? Con questa alzata di ingegno l’Alessandrelli si prepara a dire: visto? il Sindaco si è tenuto ai minimi perchè NOI abbiamo fatto pressione. Facile come bere un bicchier d’acqua, prendere in giro gli elettori senza fare niente di veramente costruttivo. Poteva funzionare venti anni fa, roba vecchia, la gente non ha l’anello al naso. Sti furbetti del Comunino, imparassero a fare politica nel concreto, con programmi proposte, iniziative. Di demagogia ne abbiamo vista fin troppa, a destra e a manca.

    Thumb up 0 Thumb down 0

  2. @ scudiscio
    E chi ha impedito all’Amministrazione e all’UA di comunicare, contestualmente alla lettera per il prof. Monti, che avrebbero comunque ridotto le aliquote IMU? Anche perchè non mi sembra siano quegli sprovveduti che tu vuoi dipingere.
    Che sia tu a fare demagogia?
    In ogni caso l’Alessandrelli sta facendo la sua politica. O non gli è consentito?

    Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Eccome se gli e’ consentito ci mancherebbe, quanto alla tua domanda, che e’ pertinente, non ci resta che aspettare, ma la logica sarebbe dalla mia parte. Io non faccio demagogia, solo, non mi piacciono le furbate. Tutto qui.

    Thumb up 0 Thumb down 0

  4. @Scudiscio, è da dicembre che urlo contro l’imu e organizzo azioni anche a livello nazionale insieme ai Tea Party Italia per cercare prima di fermare l’introduzione della nuova imposta e poi di arginarne gli effetti.
    Dovresti seguire di più la mia politica prima di accusarmi di demagogia, di certo non sono io quella che pubblica comunicati e foto trionfalistiche stile ventennio ogni volta che a Tarquinia vola una mosca o mettono un sampietrino!
    Cerco di lavorare per il mio paese e per la mia gente e lo faccio meglio che posso, ho i miei limiti, ma ce la metto tutta.
    Consentimi di dire che la puzza di demagogia a basso costo la sento nei comunicati di comune e U.A. che sembrano tanto un modo per circoscrivere le mie iniziative anti IMU, visto che circa un mese fa ho inaugurato la mia associazione con le categorie in un convegno sull’impatto che l’imposta avrà sulle aziende di Tarquinia, e che ho dedicato alla questione la prima pagina dell’ultimo bollettino di Tarquinia Futura.

    @Curioso, grazie!

    Thumb up 0 Thumb down 0

Lascia un commento