Università Agraria, Sara Torresi: “Pronta alla sfida”

Riceviamo e pubblichiamo

Sono orgogliosa della possibilità che mi è stata offerta. Essere la Vice Presidente dell’Università Agraria di Tarquinia è un onore ed un onere. Ringrazio per la fiducia accordata. Un Ente che ho sempre apprezzato per ciò che rappresenta per la città. Una sfida amministrativa davvero emozionante.

Le deleghe assegnate mi permetteranno di dare al meglio il mio contributo. Sulla Progettualità, priorità assoluta all’agriturismo, alle scelte che permettano di ottimizzare un investimento strategico per l’Ente. Cercherò di agire con sollecitudine e aprendo al confronto. Occorre valutare le opportunità in funzione delle complessità del sito. Siamo già al lavoro per portare l’acquedotto sino alla Rocaccia, un bisogno comprensoriale che può dare una risposta ad un problema per decine di famiglie. Progettare è fondamentale per reperire risorse.

Sull’ambiente, necessaria una visione complessiva e legata alle competenze dell’Università Agraria. Primo obbiettivo rilanciare il SIC (Sito, Interesse, Comunitario) della Civita e la sua gestione. L’esigenza: fondi strutturali che diano impulso al sito e non lo trasformino in un gravame, vista anche la complessità dell’area, per la sua valenza naturalistica, archeologica e legata alla riserva dei funghi ferlenghi. Fondamentale un tavolo con Comune, Provincia e Regione per capire il destino di un sito così importante. L’Università Agraria non può essere lasciata sola.

Sui prodotti locali, indispensabile una voce univoca. Molte le esperienze sin qui fatte, ma è opportuno che si concretizzino. In un momento come questo serve meno apparenza e più concretezza. Bisogna credere nella qualità di ciò che si produce. Le reti di vendita il vero obiettivo, oltre la valorizzazione che spesso diviene fine a sé stessa.

Non mi spaventa l’idea di incontrare e confrontarmi con la gente, i comitati, i produttori, credo nel dialogo e nella forza delle idee.

Il vicepresidente dell’Università Agraria di Tarquinia
Sara Torresi

Sagra del Melone, comunicati i biglietti vincenti della lotteria

Il Comitato San Martino rende noti i codici dei biglietti vincenti della lotteria organizzata in occasione della Sagra del Melone. Il primo premio, un orologio, assegnato al possessore del biglietto numero 427; il secondo premio, una cornice d’argento, al biglietto numero 259; il terzo premio, un telefono cordless, al biglietto numero 392.

I premi posso essere ritirati presso l’agenzia Fata di Tarquinia, in via dell’Orfanotrofio.

Catini: “Sarà mai riproposto il consiglio comunale dei giovani?”

Riceviamo e pubblichiamo

Sarà mai riproposto il consiglio comunale dei giovani? A domandarlo alla giunta guidata dal Sindaco Mauro Mazzola è il consigliere dell’Università Agraria Manuel Catini (Polo di Centrodestra), ultimo presidente dell’assise giovanile prima del suo scioglimento.

“Il Sindaco aveva promesso che dopo la tornata elettorale si sarebbe personalmente interessato alla problematica, invece sembra che si stia tentando di far trascorrere il tempo in modo tale che tutto cada nel dimenticatoio. Mi piacerebbe conoscere l’opinione della giunta ed in particolare del giovane assessore alle politiche giovanili con la quale ho già avuto modo di confrontarmi personalmente sull’argomento. Fondamentale credo sia prendersi per lei un impegno formale per poter di nuovo attivare un organismo così importante per avvicinare i giovani alla politica ed alla vita amministrativa. Il consiglio dei giovani, almeno per quanto mi riguarda, è stata una magnifica esperienza formativa che auguro di sperimentare anche ad altri ragazzi. Non vada perso quanto ben fatto con gli ex colleghi; ormai terminate le burocrazie per il rinnovo del Consiglio Comunale e della Giunta Esecutiva si può iniziare a parlare di giovani, di lavoro, di sviluppo e di futuro. Il consiglio giovani può e deve per me essere l’organo da dove giungono idee, proposte e progetti utili per la Città. Modificare alcuni errori fatti e ripartire prima di fine anno”.

Zinghereria e DOA presentano la rassegna cinematografica “Sguardi dal basso”

Riceviamo e pubblichiamo

Zinghereria, in collaborazione con Dante Opera Aperta, è lieta di invitarvi alla rassegna cinematografica Sguardi dal basso, storie di vita dei vinti nel secondo dopoguerra. Germania, Italia, Spagna e Giappone: l’espressione neorealista, la presa di coscienza, il futuro.

Sette indimenticabili titoli per ripercorrere nuovamente l’affascinante stile cinematografico in cui la vita vissuta coincide con la poesia  poiché poeta è chi la poesia vive.

Programma:
Inizio proiezioni ore  22.00 – Ingresso ad offerta

DOA Lizza della Torre Dante (adiacente Piazzale EUROPA) Tarquinia (VT)

18 luglio – LA TERRA TREMA (Luchino Visconti ’48)
19 luglio – STALAG 17, L’INFERNO D IVIVI  (Billy Wilder ‘53)
25 luglio – PAISA’ (Roberto Rossellini ’46)
25 luglio – VIVERE (Akira Kurosawa ’52)
07 agosto – GIOVENTU’ PERDUTA (Pietro Germi ‘47)
08 agosto – BIENVENIDO, MISTER MARSHALL (Luis Garcìa Berlanga)
09 agosto – SCIUSCIA’ (Vittorio De Sica ’46)

a cura di Pastiss & Michelone