Sabato “Evolution”, saggio spettacolo di Fatamorgana tra danza e karate

Riceviamo e pubblichiamo

Il 9 Giugno alle ore 21,00 circa, presso l’Arena S .Marco di Tarquinia si aprono le danze! Fatamorgana, di Simonetta Paolacci, è la prima società sportiva di Tarquinia ad esibirsi, aprendo cosi la kermesse che per tutto il mese di Giugno vedrà protagoniste le scuole locali di vario genere, dopo la perfetta riuscita del saggio dello scorso anno con “La Vita è un Gioco, Giocalo” la scuola Fatamorgana vi stupirà con un tema articolato e vario dal titolo: EVOLUTION…..

Ospite della serata l’ Urban Style di Mariangela Puddu, presenti anche gli assessori allo Sport e Spettacolo del Comune di Tarquinia Sandro Celli con il Sindaco Mauro Mazzola, il progetto ideato e diretto dagli insegnanti Sara Barreca e Alessandro Cancian, che presenteranno delle coreografie di danza moderna, Hip Hop, danza contemporanea e aerobica. Il tema delle coreografie è “l’Evoluzione” in tutti i suoi aspetti. L’idea nasce dalla citazione di un grande Medico Naturalista britannico, Charles Robert Darwin, che disse: “Non è la specie più forte a sopravvivere, né la più intelligente, ma quella più pronta al cambiamento!!”. La serata tratterà i vari temi che hanno portato sin dall’antichità, all’evoluzione dell’umanità, quali: Preistoria, Indipendenza americana, Psicanalisi, Medicina, Tecnologia (televisione), Universo (sbarco sulla luna) e  Olimpiadi.

Il settore KARATE invece, dedicherà tutte le proprie esibizioni ad un personaggio famoso, Freddie Mercury, che insieme al suo gruppo, i Queen ha contribuito anche lui… all’evoluzione della musica. Gli Insegnanti Tecnici sono: Giuliano Rossi, Angela Arnaldino e Saib Hamid coadiuvati dal Direttore Tecnico Carlo Barreca.  Saranno eseguite dagli atleti di varie età, esibizioni di  kata (forme) Kumite (combattimento), Difesa Personale e  Sound Karate.

La manifestazione è promossa dall’Associazione stessa con il sostegno di tutti i soci e degli sponsor, che con il loro impegno e contributo hanno permesso la realizzazione della festa (perché lo scopo e proprio questo divertirsi e far divertire tutti, il pubblico che interverrà nella serata, ma soprattutto tutti gli atleti del Fatamorgana sempre protagonisti).

Il saggio coinvolgerà tutti i tesserati, dai 5 anni in su, sotto l’egida della FIJLKAM – CONI e UISP DANZA. L’evento rientra nell’ambito delle attività didattiche promosse dagli stessi attraverso i propri associati, rendendo merito all’impegno e alla professionalità dei tecnici, degli atleti e dei dirigenti delle società sportive, che con entusiasmo e passione svolgono un’opera sociale preziosa per i nostri giovani.

Quindi, lo staff Fatamorgana si augura la massima partecipazione di tutti coloro che hanno voglia di trascorrere una serata serena all’insegna di uno spettacolo sia artistico che sportivo, ricco di novità e divertimento. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare, l’ingresso all’Arena S. Marco e totalmente gratuito. È gradita la prenotazione dei posti numerati da richiedere presso la sede dell’associazione e/o presso l’Arena S. Marco, da parte nostra vi è l’organizzazione, l’impegno e tutto l’amore per quello che facciamo, dalla vostra la presenza speriamo numerosa.

La scuola Fatamorgana Karate & Danza si trova nella zona Industriale di Tarquinia, in via Michelangelo Buonarroti, venite a trovarci troverete molteplici attività dal Karate Moderno, Sound Karate, Difesa Personale, Ginnastica generale, Danza propedeutica, Danza moderna, Danza Contemporanea ,Hip hop, Funky, Zumba, Aerobica, Attività Motoria specifica e generale e tanto altro ancora. Inoltre vi diamo appuntamento a partire dal 14 Giugno con le  VACANZE SPORTIVE e ancora nel mese di Dicembre alla 7^ edizione del Trofeo Nazionale di Karate Città di Tarquinia “Memorial Luca Leoni” presso il Palasport Angelo Jacopucci di Tarquinia.

Definito all’unanimità dal consiglio il nuovo organigramma della Pro Loco

Riceviamo e pubblichiamo

Si apre all’insegna del dialogo e della condivisione la nuova registratura della Pro Loco di Tarquinia. Il nuovo consiglio, riunitosi ieri sera presso la sala consiliare di Palazzo Vipereschi ed eletto lo scorso 28 maggio, ha infatti decretato un organigramma votato interamente all’unanimità dai nove consiglieri.

Un’inversione di marcia rispetto al passato che pone le basi per un gruppo di lavoro dinamico e propositivo, in grado di rappresentare molte realtà del territorio, dai produttori tipici ai commercianti, passando per gli operatori turistici ed il mondo dei giovani.

Un rinnovamento testimoniato anche dalla nuove cariche, ad iniziare dal presidente. A sostituire Vittorio Sensi, al quale va tutto il nostro ringraziamento, sarà Paola Peparello, mentre nel ruolo di vice presidente è stato nominato Fabio Trebbi. Sempre all’unanimità anche la scelta delle due cariche che vedono Alessandro Scibillia nel ruolo di segretario e Stefano Attili come tesoriere.

Tante le proposte ed i progetti avanzati durante il consiglio, composto anche da Luciano Battista, Renzo Bonelli, Roberto Dili, Andrea Giorgini e Domenico Nuzzi, la prima delle quali riguarda la partecipazione della Pro Loco alla manifestazione “Race for the Cure”, prevista per sabato prossimo in piazza Matteotti ed organizzata dall’Andos.

Pro Loco di Tarquinia
Il consiglio direttivo

Indennità all’Agraria, Antonelli: “Gambetti colleziona querele: cosa non si fa per apparire”

Riceviamo e pubblichiamo

Definire quanto percepito dagli amministratori dell’Università Agraria “Indennità d’Oro” fa meritare al consigliere Alessio Gambetti e ai soliti giornalisti la seconda querela in tre giorni. Gambetti sappia che querelare è doveroso quando si getta fango sulla gente onesta soltanto per qualche foto sui giornali.

Nella cifra sparata da Gambetti, c’è anche il suo gettone di presenza. Le sue precisazioni un’ammissione di colpa. Del resto la coerenza non è il suo mestiere. Lo stesso PDL ci accusava nei mesi scorsi di avere un assessore in meno, in barba ai costi della politica e oggi dopo due anni di letargo dei novelli consiglieri, contesta aumenti riferiti al 2007.

Un assessore in meno, un terzo delle indennità, noi non abbiamo nulla di cui vergognarci. I trecento Euro netti degli Assessori e i seicento del Presidente non sono uno scandalo. Usiamo la nostra macchina per andare in Regione e Provincia, non abbiamo benefit per il nostro lavoro, uso il mio telefonino senza averne uno di servizio e faccio per l’Ente molto più di quello che fa lo scrivano Gambetti.

Sono pronto al confronto pubblico con consiglieri e assessori regionali, parlamentari, assessori provinciali, lì sono i veri sprechi e gli amici di Gambetti con cui sfilava in campagna elettorale, non mi sembra percepiscano un terzo di quanto potrebbero come il sottoscritto. Quando loro ridurranno noi rinunceremo alle nostre. Gambetti prepari mozioni alla Regione, alla Provincia e noi discuteremo la sua all’Università Agraria.

Gli attestati di stima della gente e la solidarietà sono la soddisfazione più grande, dispiace il silenzio dei gruppi politici della maggioranza. Spero che la frustrazione e la delusione di Gambetti per l’insufficiente risultato elettorale passino in fretta.

Presidente Università Agraria
Avv. Alessandro Antonelli

Giovedì pomeriggio “dischi volanti” al campo d’atletica di Tarquinia. Sognando Londra 2012

L’Olimpiade è un sogno per tutti gli sportivi, riuscire a raggiungerla un obiettivo che impegna una vita intera: è anche per questo motivo che il pomeriggio di giovedì 7 giugno al campo d’atletica “Franco Guidozzi” di Tarquinia potrebbe essere un pomeriggio speciale.

Nell’apprezzatissima gabbia dei lanci dell’impianto tarquiniese, infatti, si sfideranno i migliori specialisti italiani del lancio del disco e del martello, a caccia di un risultato che possa valere loro la qualificazione per Londra 2012. L’impegno di Atletica 90 nella promozione della struttura ed i sempre ottimi risultati ottenuti dagli atleti a Tarquinia rendono quello di giovedì un appuntamento attesissimo, anche dai tecnici nazionali che hanno spinto per l’inserimento di un evento simile proprio a ridosso degli appuntamenti chiave della stagione agonistica: gli Europei di Helsinki e, appunto, i giochi olimpici.

“Aspettando Londra” – questo il nome della manifestazione – prenderà il via alle 15 e 30 per proseguire lungo tutto il pomeriggio e vedrà alternarsi in pedana i migliori atleti italiani della specialità delle categorie assolute e giovanili. Resi noti, per ora, soltanto i nomi dei partecipanti alla gara di lancio del disco: Giovanni Faloci, già capace la settimana scorsa, a Tarquinia, di strappare il minimo per gli Europei ed a caccia ora del passo olimpico, Nazzareno Di Marco ed Edoardo Albertazzi. Tra le donne, la pluricampionessa italiana Laura Bordignon – già più volte protagonista sulla pedana tarquiniese – e Valentina Annibali.

Weekend d’impegni serrati per l’Atletica Alto Lazio

Si è svolto domenica 3 giugno ad Orvieto l’importante meeting nazionale “ 3°Memorial Luca Coscioni” che ha visto la presenza di numerosi atleti di assoluto valore in ambito nazionale. La manifestazione era anche valida per il conseguimento di risultati utili per la classifica del CDS Regionale assoluto e Under 23 e ne hanno approfittato alcuni atleti dell’Alto Lazio Colavene che sulla scia delle ottime performance ottenute in numerose gare, hanno ottenuto i loro nuovi record personali ed anche una manciata di fiducia in previsione dei prossimi impegni a cui sono attesi, nel prosieguo della stagione agonistica 2012.

Convincente la gara di Alessandro Conforti, che dopo aver ottenuto recentemente il minimo di partecipazione per i Campionati Italiani sugli 800m., si è cimentato sulla distanza doppia cogliendo un buon 4’18”11 sui 1500m. Non è stato da meno il compagno di squadra Mohamed Fayed che nel giro di pista si è migliorato vistosamente, cogliendo sulla distanza un crono di 53”53. In gara anche l’ostacolista sorana Elena Ricci che questa volta si è cimentata sulla distanza dei 400m. dove ha colto un discreto 57”17, di buon auspicio per le prossime uscite nella sua gara preferita, quella dei 400Hs.

Sempre nel weekend, presso l’Impianto “A.Gorla” di Novara, si sono svolti i Campionati Italiani Individuali di Prove Multiple. Presente anche lo Juniores Viterbese dell’Alto Lazio Colavene, Marco Montesi, che recentemente aveva acquisito il visto di partecipazione all’importante rassegna iridata, totalizzando  in gara a Viterbo 5015 punti. A Novara Marco si è presentato con il 17° accredito, ed anche se non è riuscito nelle due giornate di gare, ad avvicinare il suo miglior punteggio, è stato capace di guadagnare una posizione di classifica, classificandosi al 16° posto con 4717 punti. Questa la tabella di marcia del viterbese:

100m./12”44  400m./55”64   1500m./ 4’51”69   110Hs./17”78  Alto/1,60  Lungo/5,29  Asta/2,90  Peso/9,23  Disco/28,22  Giavellotto/31,28.

Agraria: sulle indennità Gambetti risponde ad Antonelli

Riceviamo e pubblichiamo

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Ciò che è certamente inammissibile in questa vicenda è l’aver stravolto il senso di affermazioni piegandole al proprio volere al solo scopo di farcire l’ennesima replica fatta di avvilenti battute di bassa lega politica bollando, con il classico stile prima repubblica, come è quello della “querela”.

Al riguardo dove e a chi l’offesa?, o meglio l’aver rilevato in un’affermazione sulla stampa del Presidente a riguardo le indennità, e sapere che come queste non siano invece ferme dal 2005? Il 3 giugno scorso Antonelli afferma infatti come sia falso che abbiamo aumentato le indennità, ma allora la delibera n. 153 del 22 agosto 2007 riguardante le “maggiorazioni” delle indennità di carica degli amministratori che cosa significa?

Sempre il 3 giugno a seguire il Presidente Antonelli afferma come sia falso che il costo delle indennità è aumentato di 70mila euro dal 2007. Infatti nel mio comunicato stampa del 2 giugno scorso, si fa riferimento alle indennità che si sono mosse e non sono state ferme dal 2005 gravando sul bilancio dell’Ente per un importo annuo pari a circa 70mila euro, e non il costo delle indennità è aumentato di 70mila euro dal 2007, cosa questa totalmente diversa.

Basta fare lo scarica barile, tutte le sante volte che si mettono a nudo situazioni contingenti la sua amministrazione caro Presidente Antonelli, gli aumenti, meglio dire le “maggiorazioni”, ci sono state ed ora provare a dire altro, non le rende merito. Quanto invece da lei affermato vedi sulla presentazione di interrogazioni e mozioni sulla questione, non si deve preoccupare, perché prossimamente verrà presentata una “mozione sulle indennità di carica”.

Questa del resto trova fondamento spinta e motivazioni, dalle sue stesse affermazioni in sede di C.d.A. del 30 aprile scorso, dove affermò che si tratta di un bilancio senza risorse e tale situazione non è sostenibile a lungo, ancorché sono stati operati tagli in merito ad ogni spesa superflua.

Non è chiaramente un momento facile per l’Ente, la politica quindi, quella tanto decantata dal Presidente Antonelli al punto tale di inneggiare ad una “Nuova Agraria”, ora deve fare la sua parte, rinunciando ad esempio alle “maggiorazioni” proprio deliberate con l’atto di giunta n.153 del 22 agosto 2007. L’effetto è “alleggerire” così il capitolo di bilancio riguardante le indennità di carica degli amministratori liberando risorse per capitoli come la valorizzazione dei prodotti tipici, e quelli come lo stanziamento per sussidi ad utenti più bisognosi, ed altri.

Alessio Gambetti
Consigliere Popolo della Libertà all’Università Agraria di Tarquinia