Weekend con gli Etruschi a Tarquinia: entrano 2, paga 1

Promossa dal Mibac, l’evento permette ai visitatori di entrare nei luoghi d’arte italiani in due pagando un solo biglietto. L’iniziative è dunque valida sia presso la Necropoli del Calvario (patrimonio Unesco) che il Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia.  Si tratta di una delle numerose occasioni aperte a tutti i cittadini italiani e stranieri per stimolare la conoscenza e la riscoperta delle nostre bellezze storiche e artistiche. Anche durante questo fine settimana è possibile effettuare una degustazione gratuita di prodotti tipici delle terre etrusche, presso il punto ristoro della necropoli.

Ricordiamo ai visitatori che acquistando un biglietto cumulativo sarà possibile visitare nella stessa giornata, a un prezzo speciale, la Necropoli del Calvario e il Museo nazionale della città etrusca.

Per informazioni:
Museo Nazionale Archeologico, piazza Cavour – Tarquinia (Vt), tel. 0766.850080
Orario: 8,30 – 19,30
La biglietteria chiude alle 18,00

Necropoli del Calvario di Tarquinia, tel. 0766.840000
Orario invernale di apertura al pubblico: 8,30 -14,00
La biglietteria chiude alle 12,30

Giorno del Ricordo: stamani a Viterbo la celebrazione

Riceviamo e pubblichiamo

Si è svolta stamani, sabato 18 febbraio 2012, alle ore 12, in largo martiri delle foibe istriane (zona Valle Faul) in Viterbo, la manifestazione in occasione del “Giorno del Ricordo”, con la quale si è commemorato il dramma delle foibe e l’esodo di 350.000 nostri connazionali istriani, giuliani e dalmati.

L’iniziativa, organizzata dal “Comitato 10 Febbraio”, si è svolta quest’anno con il patrocinio del Comune di Viterbo, alla presenza del sindaco Giulio Marini, del presidente della provincia Marcello Meroi e di molti consiglieri e assessori comunali e provinciali.

Numerosa la partecipazione dei cittadini, specialmente giovani, e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Sono stati proprio due giovani viterbesi a deporre un cuscino di fiori, sopra il quale era scritto “ai viterbesi che per tomba hanno una foiba”, davanti al cippo che ricorda Carlo Celestini e con lui tutti i nati a Viterbo e provincia che trovarono la morte per mano dei comunisti jugoslavi.

Il segretario del comitato, Silvano Olmi, ha elencato i nomi di questi martiri, mentre il presidente Maurizio Federici ha ricordato la storia e la cultura millenarie di Istria, Venezia Giulia e Dalmazia.

“Qualcuno – ha aggiunto Federici – vuole sminuire la tragedia delle foibe dove trovarono la morte migliaia di persone, colpevoli solo di essere italiani. Inoltre, vogliono tentare di giustificare l’esodo, che portò ben 350.000 italiani a lasciare la propria terra e a rifugiarsi in quella parte d’Italia libera e democratica.

“È necessario ricordare – ha concluso – affinché genocidi e barbarie non debbano più ripetersi. Se le repubbliche nate dalla dissoluzione della Jugoslavia vogliono entrare a pieno titolo nell’Unione Europea, facciano un gesto di riconciliazione e restituiscano i beni confiscati agli italiani oltre sessant’anni fa.”

Il PD alle Primarie: Gentili con Gasbarra

Riceviamo e pubblichiamo

Le primarie di domenica 19 per l’elezione del segretario regionale sono un’ importante occasione di mobilitazione e partecipazione democratica. Dopo 18 mesi di commissariamento del partito regionale, è necessario legittimare e mettere da subito al lavoro un nuovo gruppo dirigente capace ed autorevole. La candidatura di Enrico Gasbarra costituisce una garanzia di affidabilità, condivisione e piena operatività del partito. Primarie per la selezione dei parlamentari, un partito di tutti i territori e non solo di Roma, nuove forme di consultazione e rapporto diretto con gli iscritti. Questi sono alcuni punti salienti della proposta di Gasbarra. Una proposta convincente e vicina ai bisogni della Tuscia. Una proposta largamente unitaria, che ha consentito nella Provincia di Viterbo di evitare conte e inutili divisioni. Votare per Gasbarra ha dunque una doppia valenza: sostenere un candidato convincente e competente e nello stesso tempo contribuire al rafforzamento dell’unità del partito. Per Tarquinia poi la scelta di Gasbarra contiene in sé un’altra importantissima opportunità: quella di eleggere Marco Gentili all’Assemblea regionale. Marco è un patrimonio prezioso del partito democratico, una risorsa di primario valore in termini di competenza e passione. Chiediamo quindi a tutti, iscritti e non iscritti di sostenere Enrico Gasbarra ed il nostro concittadino Marco Gentili. Le elezioni si svolgeranno domenica 19 presso la Sala Isder, alberata Dante Alighieri, dalle ore 8 alle ore 20.

Vice Segretario PD provincia di Viterbo
Alessandro Dinelli
Segretario GD Tarquinia
Michele Tatulli

Carnevale a Tarquinia, domani dalle 15 la seconda uscita in Città

Riceviamo e pubblichiamo

Un vero e proprio rodaggio per i carri allegorici nella prima sfilata che ha visto protagonista di “Carnevalando 2012” il Quartiere Madonna dell’Olivo. Con i favori del bel tempo e di una temperatura mite la gente si è riversata nelle strade, in molti a godersi la scena anche dai balconi degli alti palazzi, prima di irrompere, una vera e propria marea umana, all’interno del Centro Commerciale Top16 per la  festa finale. Musica e balli, i bambini tra i protagonisti assoluti, si sono alternatati tra degustazioni gratuite e le performance delle scuole di danza Arteritmica, Caleidoscopio, Royal Talent Accademy, Fatamorgana Danza e Karate.

Inaugurata anche la mostra fotografica “Ricordando il Carnevale” con le sue centinaia di immagini a testimonianza di come la tradizione per la festa mascherata principe dell’anno, se pur tra alti e bassi nel tempo, a Tarquinia non è venuta mai meno. Una carrellata infinita di immagini tra gli allegri sfondi e soggetti di una Tarquinia in festa e tarquiniesi in maschera a partire dalla fine del 1800 ad oggi con particolare riferimento all’edizione di Carnevalando del 2011 nelle due versioni invernale ed estiva. Anche il Sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, intervenuto all’inaugurazione insieme all’Assessore allo Spettacolo Giancarlo Capitani e all’Assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci, si è lungamente soffermato su quelle fotografie che, come ha sottolineato, rappresentano un’eccezionale testimonianza della storia cittadina rappresentando uno spaccato dell’evoluzione e delle mutazioni della società, facendogli, al contempo, tra l’altro, riaffiorare non pochi ricordi di infanzia. Da parte dei rappresentanti del Comitato di Quartiere Madonna dell’Olivo (Marcello Zerbini) e dell’AssoGestoriTop16 l’occasione si è prestata per consegnare agli amministratori le caricature originali dei loro volti effettuate lo scorso anno proprio durante il Carnevale e realizzate dal pittore, scultore, caricaturista e scenografo Claudio Lana di Viterbo.

Particolarmente divertita e soddisfatta (con tanto di festose accoglienze da parte del NewDay e il Capriccio), in ogni caso la popolazione dell’intero quartiere nel veder sfilare i carri ed i gruppi mascherati al loro seguito: “I Buffi”, “I  Flintstones” e “Ma Vaffa…Spread” con tanto di banconote satiriche da 1000Eurobond distribuite alla popolazione. C’è ne saranno per tutti, affermano gli organizzatori del carro, quanto meno una per ognuno dei sedicimila cittadini di Tarquinia che per i quattromila turisti che complessivamente assisteranno alle altre tre sfilate in programma. 20.000, appunto, sono i biglietti fatti stampare appositamente per l’occasione. Cresce l’attesa quindi per il prossimo appuntamento di Domenica 19 febbraio dove i carri allegorici si presenteranno al gran completo (due non hanno potuto sfilare per ragioni di carattere tecnico) che vedrà questa volta coinvolti i quartieri del Paparello  e del Centro Storico. Partenza da Via dello Stadio alle ore 15.00 (il ritrovo per i partecipanti è fissato alle 14.00) proseguendo per Via Veio, Via Tirreno, Piazzale Europa, Circonvallazione Cardarelli, Via Cav. Giuseppe Volpini, Barriera S.Giusto e Corso Vittorio Emanuele con arrivo ed intrattenimenti in Piazza Matteotti.

Sabato 18 febbraio invece, nel parterre di piazza grande del Top16, a partire dalle quattro del pomeriggio “Hip Hop, Danza e Karate“. La scuola Fatamorgana, con gli insegnanti  Sara Barreca e Alessandro Cancian, si esibiranno di nuovo con coreografie di Danza Moderna, HIP HOP e Danza Contemporanea.